Recensione: "INFERNO" di Francesco Gungui.



Fin dove ti spingeresti per salvare chi ami? Saresti disposto ad attraversare l’Inferno?
Il primo romanzo di una trilogia fantasy di grandissima potenza che si ispira alla Divina Commedia, scritta da uno degli autori italiani Young Adult più amati.




Genere: Distopico
Editore: Fabbri
Pagine: 432
Prezzo: € 5,00
Uscita: 2 Aprile 2014 (Ristampa)






Sinossi:

Se sei nato a Europa, la grande città nazione del prossimo futuro, hai due sole possibilità: arrangiarti con lavori rischiosi o umili, oppure riuscire a trovare un impiego a Paradiso, la zona dove i ricchi vivono nel lusso più sfrenato e possono godere di una natura incontaminata.
Ma se rubi o uccidi o solo metti in discussione l’autorità, quello che ti aspetta è la prigione definitiva, che sorge su un’isola vulcanica lontana dal mondo civile: Inferno. Costruita in modo da ricalcare l’inferno che Dante ha immaginato nella Divina Commedia, qui ogni reato ha il suo contrappasso. Piogge di fuoco, fiumi di lava, gelo, animali mostruosi rendono la vita impossibile ai prigionieri, che spesso muoiono prima di terminare la pena. Nessuno sceglierebbe di andare volontariamente a Inferno, tranne Alec, un giovane cresciuto nella parte sbagliata del mondo, quando scopre che la ragazza che ama, Maj, vi è stata mandata con una falsa accusa. Alec dovrà compiere l’impresa mai riuscita a nessuno, quella di scappare con lei da Inferno, combattendo per sopravvivere, prima che chi ha complottato per uccidere entrambi riesca a trovarli...


La trilogia "Canti delle Terre Divise" è così composta:
1 - INFERNO
2 -
PURGATORIO
3 -
Paradiso


In Anteprima la trama del 2° libro, PURGATORIO:

Alec e Maj sono scappati da Inferno, creando così una frattura nel mondo strettamente controllato da eserciti e tecnologia. Hanno dimostrato che opporsi è possibile e hanno dato il via a tanti piccoli focolai di rivolta. Per questo l’Oligarchia deve trovarli ed eliminarli al più presto. Intanto i due ragazzi hanno raggiunto un’isola che l’Oligarchia non sa nemmeno esistere. È Purgatorio, rifugio dei Ribelli, gli uomini e le donne che negli anni sono scappati alle grinfie del controllo e che progettano di rovesciare il sistema. A capo di tutto vi è l’architetto che ha costruito Inferno e che è stato il suo primo prigioniero, il padre che Alec ha sempre creduto morto…




L'autore:
Francesco Gungui nato a Milano nel 1980, è uno dei volti italiani più conosciuti della narrativa per ragazzi e giovani adulti. Tra i suoi maggiori successi Mi piaci così (Mondadori 2008, venduto in numerosi Paesi) e Pensavo di scappare con te (Mondadori 2011).Canti delle Terre Divise è la sua prima opera fantasy.



RECENSIONE A CURA DI VALENTINA:
Del libro “Inferno” affascina soprattutto la visione distopica proposta dall’autore. La storia riprende tematiche tipiche del genere, come il futuro dominato da un regime oligarchico e totalitario, che si avvale di simboli, propaganda e condanne esemplari, a cui si contrappone il dissenso. Ma Francesco Gungui delinea qualcosa di innovativo prendendo spunto dalla Divina Commedia di Dante. Riesce, inoltre, la commistione con lo Young Adult, che non intacca il contesto spietato. Anzi, l’età molto giovane dei personaggi enfatizza il dramma, anche personale, che affrontano.
Il Paradiso è il luogo privilegiato degli “eletti”; Europa è una periferia immensa dove la popolazione umile e sottomessa vive nel degrado; l’Inferno il carcere, nonché strumento del regime. La condanna che devono scontare i prigionieri diventa monito per mantenere pace e prosperità. Ma a quale prezzo? E cosa si cela dietro l’apparenza?
Uno dei punti di forza del romanzo consiste nella rappresentazione della prigione infernale. Non a caso utilizzo il termine “infernale”: non riprende solo il nome, ma anche la crudeltà. Realizzato a immagine e somiglianza dell’universo di Dante, in un connubio perfetto tra natura e tecnologia, l’Inferno è di fatto un mondo a sé e luogo di perdizione, in cui vige la legge della violenza e del più forte, rendendo l’uomo un animale costretto a sopravvivere. Mantenere la lucidità e la vita si rivela un’impresa.
La psicologia dei personaggi è ben caratterizzata. L’autore illustra con efficacia il percorso interiore intrapreso dai nostri eroi. La scoperta delle verità e la realtà devastante dell’Inferno li porteranno a confrontarsi con se stessi e a maturare in fretta.
Lo stile scorrevole ha un impatto spesso descrittivo che permette di cogliere le vicende e l’ambientazione.
Colpi di scena, creature mitologiche e combattimenti assicurati.
Tuttavia ho riscontrato difetti, di cui purtroppo la narrazione risente. L’introduzione è lenta, anche se funzionale in quanto spiega il contesto. La trama incalza dal momento in cui  inizia l’odissea per i protagonisti. La storia d’amore, inoltre, sembra che manchi di spessore. I giovani si innamorano l’uno dell’altra quasi subito. Un record insolito persino in una realtà in cui si cresce presto e per degli adolescenti. Mii ha lasciata perplessa il fatto che Alec sfida “l’inferno” per fuggire con lei, e che Maj vive nel ricordo dei sentimenti per lui. Dopo solo alcune interazioni tra i due… Mah! Il rapporto tra Alec e la sua amica Maureen mi è parso più profondo e meglio sviluppato. Anche i dubbi di Maj sono, secondo me, troppo repentini e intensi rispetto alla serenità di un attimo prima.
Un affresco nel complesso originale e avvincente, che vi lascia con la curiosità di proseguire la serie. Nonostante il target adolescenziale di riferimento, i contenuti forti e i temi affrontati la rendono una lettura adatta anche ai meno giovani.








Se ti piace questa recensione clicca g+1 

Commenta il post per farci sapere la tua opinione!
  


3 commenti:

  1. Sto vedendo questo libro ovunque, prima o poi mi decido a comprarlo u.u

    RispondiElimina
  2. Io gli avevo dato il massimo dei voti, peccato che i seguiti vadano sminuendosi.. 'Paradiso' in particolare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Noooo! Che peccato! In ogni caso sono in attesa di essere recensiti, per cui comunque "incrocio le dita" e considererò durante la lettura.....

      Elimina

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.
Alcune immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, è sufficiente comunicarlo via e-mail e saranno immediatamente rimosse - See more at: http://www.comenonpagare.com/condizioni-duso/#sthash.Y3EQJmde.dpuf
Alcune immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, è sufficiente comunicarlo via e-mail e saranno immediatamente rimosse.
Alcune immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, è sufficiente comunicarlo via e-mail e saranno immediatamente rimosse - See more at: http://www.comenonpagare.com/condizioni-duso/#sthash.Y3EQJmde.dpuf
Alcune immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, è sufficiente comunicarlo via e-mail e saranno immediatamente rimosse - See more at: http://www.comenonpagare.com/condizioni-duso/#sthash.Y3EQJmde.dpuf
Alcune immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, è sufficiente comunicarlo via e-mail e saranno immediatamente rimosse - See more at: http://www.comenonpagare.com/condizioni-duso/#sthash.Y3EQJmde.dpuf
Alcune immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, è sufficiente comunicarlo via e-mail e saranno immediatamente rimosse - See more at: http://www.comenonpagare.com/condizioni-duso/#sthash.Y3EQJmde.dpuf
Alcune immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, è sufficiente comunicarlo via e-mail e saranno immediatamente rimosse - See more at: http://www.comenonpagare.com/condizioni-duso/#sthash.Y3EQJmde.dpuf
Alcune immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, è sufficiente comunicarlo via e-mail e saranno immediatamente rimosse - See more at: http://www.comenonpagare.com/condizioni-duso/#sthash.Y3EQJmde.dpuf
Alcune immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, è sufficiente comunicarlo via e-mail e saranno immediatamente rimosse - See more at: http://www.comenonpagare.com/condizioni-duso/#sthash.Y3EQJmde.dpuf
Alcune immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, è sufficiente comunicarlo via e-mail e saranno immediatamente rimosse - See more at: http://www.comenonpagare.com/condizioni-duso/#sthash.Y3EQJmde.dpuf
I contenuti e le immagini sono stati utilizzati senza scopo di lucro ai soli fini divulgativi ed appartengono ai loro proprietari. Pertanto la loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro.
L'autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Il fatto che il blog fornisca questi collegamenti non implica l'approvazione dei siti stessi, sulla cui qualità, contenuti e grafica è declinata ogni responsabilità.
L'autore del sito non ha alcuna responsabilità per le segnalazioni riportate nei commenti e per i loro contenuti. Ciascun commento o post inserito vincola l'autore dello stesso ad ogni eventuale responsabilità civile e penale.