mercoledì 14 ottobre 2015

Il mito di Moby Dick torna al cinema!!


   "Nel 1820 la nave comandata da Pollard si diresse verso l’Oceano Pacifico e si fiondò in mezzo ad un branco di capodogli appena avvistati. Purtroppo un maschio enorme prese di mira la nave, distruggendola e facendola colare a picco. Si salvarono in venti, ma la scarsità di cibo trovata sugli atolli li portò alla pratica del cannibalismo fino ad un macabro rito finale: uccidere un compagno estratto a sorte per mangiarne il corpo. Si salvarono solo in due prima di essere recuperati da una nave di passaggio."   






                                        
Il film di cui vi parlo oggi è tratto da una storia vera. Narra la vicenda della baleniera Essex del New England che, nell'inverno del 1820, viene attaccata da una creatura incredibile: una balena dalle dimensioni e dalla forza elefantiache e un senso quasi umano di vendetta. Il disastro marittimo ha ispirato Herman Melville per il suo celebre" Moby Dick ", uno dei libri più famosi al mondo, anche se lo scrittore americano ha descritto solo una parte della storia.

In the heart of the sea rivela le conseguenze di quella straziante aggressione, come i superstiti dell'equipaggio della nave vengono spinti oltre i loro limiti e costretti a compiere l'impensabile per poter sopravvivere: il cannibailismo. Sfidando le intemperie, la fame, il panico e la disperazione, gli uomini mettono in discussione le loro convinzioni più radicate: dal valore della vita alla moralità delle loro spedizioni, mentre il capitano cerca di riprendere la rotta in mare aperto e il primo ufficiale tenta di sconfiggere il capodoglio.
La pellicola è l'adattamento cinematografico del romanzo Nel cuore dell'oceano - La vera storia della baleniera Essex (In the Heart of the Sea: The tragedy of the whaleship Essex), scritto da Nathaniel Philbrick nel 2000 sulla storia della baleniera Essex.
                                                                                   
Il progetto doveva prendere vita già nel 2000 dopo l'uscita del libro, quando la The Weinstein Company affidò la regia a Barry Levinson, ma saltò tutto e fu accantonato, fino a quando la Warner Bros ha affidato la regia a Ron Howard, premio Oscar per "A bautiful mind". Le riprese sono cominciate nel settembre 2013 a Londra presso gli studi di Leavesden in Herfordshire e alle Isole Canarie di La Gomera e Lanzarote, lo script è opera di Charles Leavitt (Blood Diamond), e sono Joe Roth, Paula Weinstein, Will Ward e Palak Patel a produrre la pellicola.
Il film inizialmente doveva uscire nelle sale americane il 13 marzo ma la data è stata posticipata all’11 dicembre negli States e il 17 dicembre in Italia. 
Tale mossa, presumibilmente, potrebbe essere legata alla campagna per gli Oscar 2016. Spostando la pellicola a dicembre, mese decisamente vicino agli Academy Awards In the Heart of the Sea avrebbe buone chance di ricevere diverse nomination e di rimanere, per così dire, caldo nel cuore di pubblico e critica.


Nell'inverno del 1820 la baleniera Essex viene aggredita da un'enorme balena bianca, provocando il naufragio dell'equipaggio. I sopravvissuti, abbandonati a loro stessi in mare per 90 giorni, saranno spinti oltre i loro limiti e costretti ad affrontare innumerevoli difficoltà per sopravvivere. Sfidando le tempeste, la fame, il panico e la disperazione, gli uomini mettono in discussione le loro convinzioni più profonde, dal valore della loro vita alla moralità dei loro scambi, mentre il capitano cerca di riprendere la rotta e il suo primo assistente tenta ancora di sconfiggere la grande balena.

Il grande successo di questo film è assicurato poi dalla schiera di star protagonisti della pellicola.



Primo fra tutti Chris Hemsworth, il nostro amatissimo Thor che con il regista aveva già lavorato in Rush. Qui interpreta Owen Chase, veterano primo ufficiale della nave e per questo ruolo il nostro dio è ha dovuto perdere un po’ dei suoi muscoli!!












Benjamin Walker (La Leggenda del cacciatore di vampiri) è George Pollard, l'inesperto capitano;










 Cillian Murphy (Il cavaliere oscuro: il ritorno) è Matthew Joy, il secondo ufficiale;








     Ben Whishaw (Skyfall) è il romanziere Herman Melville, le cui        indagini sul caso hanno contribuito a portare alla luce gli eventi a    distanza di 30 anni.










Tom Holland (The Impossible) interpreta il giovane marinaio Tom Nickerson, mentre Brendan Gleeson (Edge of tomorrow- Senza domani) ritrae lo stesso uomo, 30 anni dopo. L'attore spagnolo Jordi Mollà (Riddick) è il capitano di un'altra nave, l’Archimedes, che tenta di mettere in guardia l'Essex sui pericoli che avrebbe potuto incontrare.

La potenza visiva con la quale Howard ha intriso il suo nuovo lavoro è intuibile già dal primo trailer, dal quale scaturisce anche un’interessante impostazione drammatica della vicenda, ovviamente contaminata da una vena action immancabile in un’avventura “nel cuore dell’oceano”.
Già solo perché il protagonista è Thor toccherebbe andare a vederlo, ma vi assicuro che il film ha riscosso notevoli critiche positive! Abbiamo dunque un altro appuntamento per le vacanze di Natale, vi aspetto al cinema il 17 dicembre






Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...