giovedì 15 ottobre 2015

Recensione: "VOGLIO GUARDARTI" di Jennifer Queen.







Genere: Romance - erotico
Editore: Self-Publishing
Pagine: 162
Prezzo: € 2,99
Uscita: 20 giugno 2015








Sinossi:
L’amore è in grado di guarire, apportare un mutamento, trasformare la visione delle cose, lenire l’anima più di qualsiasi punizione, ma la strada è in salita e Jennifer questo, lo scoprirà a sue spese, esponendosi al lato oscuro della passione e dei sentimenti, costretta in bilico tra la soglia del piacere e del dolore.
Marco diventerà la sua ossessione, martirio e diletto, il suo paradiso e il suo inferno.
Sì l’inferno, nel girone dei lussuriosi.
Jennifer verrà stravolta, sbaragliata dall’eccitazione, avvolta dalla spirale della carnalità, completamente in balia dall’uomo che ha incontrato. Lo desidererà talmente tanto da perdersi nell’estasi del suo fascino, drogata dal suo corpo e dalle sensazioni intense che la invaderanno, sensazioni mai provate prima.
Scoprendo i suoi desideri più reconditi, così come i limiti del suo corpo e della sua accondiscendenza… si ritroverà costretta a rispondere a se stessa su cosa desideri veramente da una relazione. A quel punto, quando ormai tornare indietro non sarà più possibile, dovrà decidere se addivenire a compromessi e accogliere Marco, non solo nel suo cuore, ma anche nella sua vita.
Il senso di colpa può cambiare radicalmente una persona. Ricercare l’espiazione però, non rappresenta sempre la strada giusta da seguire, specialmente quando si nuoce a se stessi e al prossimo.

Per scoprire altre info visita la PAGINA FACEBOOK  
dell'AUTRICE e del LIBRO!
 
Quando ho iniziato a leggere questo romanzo, mi sono subito affezionata a Jennifer, alla sua semplicità. La donna è stata abbandonata dalla madre ed il padre è morto troppo presto. Il personaggio di Marco, invece, mi ha lasciata un po’ perplessa. Vice direttore di un’azienda a New York, è un uomo affascinante, sì, ma anche dotato di un lato oscuro: freddo, arrogante, pieno di sé.
Ogni sera “maltratta” (nel senso letterale del termine) delle donne, per il solo piacere di liberarsi dalle costrizioni che gli vengono imposte dal doppio petto che è tenuto ad indossare di giorno. Devo ammettere che il suo ritratto, così come il fatto che inizi ad essere “ossessionato” da Jennifer (una semplice fioraia, così diversa dal solito giro di donne che frequenta), mi ha ricordato un certo “Mr Grey”.
Vogliamo parlare di quando Marco “ introduce” Jennifer nella sua “stanza segreta”? Il racconto è ben esposto, non si può fare a meno di leggerlo tutto d’un fiato per capire se il “freddo” Marco si trasformerà in qualcosa di migliore, magari un principe azzurro per la piccola e indifesa Jenny.
Gli incontri amorosi tra i due protagonisti sono notevoli. Mi sento dunque di consigliare questa “calda” lettura alle amanti del genere. Se avete adorato “Cinquanta sfumature di grigio”, non resterete deluse. Termino la mia recensione sottolineando che il personaggio di Luca (fratello di Marco, e coinquilino gay di Jennifer), è adorabile. Chi fra noi, non vorrebbe un amico tanto affettuoso e protettivo?
Quando strinsi la sua mano, una scossa elettrica, attraversò il mio corpo e le pulsazioni del mio cuore aumentarono vertiginosamente”
Non volevo che Marco mi trascinasse ancor più nella sua spirale, ma quel bacio aveva fatto rafforzare tutto ciò che sentivo ….”



Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...