lunedì 9 novembre 2015

Recensione: "AIDAN" di Paola Gianinetto





La saga “Principi Azzurro Sangue” torna a far sognare i lettori con un nuovo, appassionante libro.


Genere: Paranormal romance
Editore: Emma Books
Collana: Shadow
Pagine: 370
Prezzo ebook: € 4,99
Uscita: 9 Novembre 2015




 

Da quasi quattrocento anni, Aidan Kane nutre la propria immortalità di incrollabile ironia e della passione di migliaia di donne. Alle occasionali amanti concede un assaggio della sua sublime arte amatoria di dio del sesso, regalando loro un pezzetto di paradiso in cambio di attimi in grado di rompere la monotonia dell’eternità. Poi, una sera, lei entra nella sua vita.
Phoebe. La piccola ninfa dai capelli rossi e gli immensi occhi verde prato, destinata a farlo cadere dal sottile filo su cui cammina, in bilico, da quattro secoli. L’agnellino coraggioso che per ottenere quello che vuole si infila senza paura nella tana del lupo, che guarda la tigre dritto negli occhi, perché sa che quello è il suo destino.
Costretto suo malgrado a starle accanto per proteggerla, Aidan scoprirà che, dei due, è lei quella più forte. Travolto dal piccolo vulcano dai capelli di fiamma, si lascerà prendere per mano e trascinare in fondo al pozzo, fino ad affrontare il suo terribile segreto, il mostro che per secoli aveva tenuto in catene.
In una cornice fuori dal mondo, dove tutto ha avuto inizio, i due si scontreranno e solo uno ne uscirà vincitore.
Ma niente è mai come sembra.



La serie “Principi Azzurro Sangue” è così composta:
1.  Kyler (qui trovate info e recensioni)
2.  Patrick (qui trovate info e recensioni)
3.  Liam (qui trovate info e recensione)
3,5.  Blu Oltremare (qui trovate info e recensione)
4. AIDAN

Pagina facebook della serie:



L’autore:
Paola Gianinetto vive a Torino e lavora da molti anni come adattatrice dialoghista per la televisione. Quando da bambina le chiedevano “Che cosa vuoi fare da grande?”, rispondeva “La scrittrice”, ma per lei era come dire “l’astronauta” o “la rockstar”. Anche da grande. Poi, un giorno per caso, ci ha provato, e non ha più staccato gli occhi dal computer finché non ha finito il suo primo romanzo. 
La prima persona a cui l’ha fatto leggere le ha detto: provochi in me quella famosa sensazione di “vorrei abitare in quella storia”, un mix di sogno e nostalgia, non saprei esattamente, sprigiona calore. Allora ha capito che, comunque andasse, ce l’aveva fatta.





 
Finalmente "Aidan"! Per tutte le lettrici della serie Principi azzurro sangue, l’attesa del libro su Aidan si era fatta pressante. Sì, perché pur avendo già goduto della compagnia del tenebroso Kyler, del potentissimo Patrick e del Signor Terrore Liam, Aidan, il gigante biondo, ha fatto capire fin dalle sue prime apparizioni che aveva molto, molto da raccontare. Sono sincera, Liam non mi aveva entusiasmato e per Aidan avevo un bel po’ di aspettative. Bene, Paola Gianinetto non solo le ha colmate tutte ma ha fatto anche di più. "Aidan" è un libro completo: storia, personaggi e stile sono impeccabili, la lettura è in grado di assorbire il lettore in modo completo e intenso. È davvero difficile staccarsi dalle pagine! I protagonisti di questa storia, Aidan e Phoebe, sono quanto di più opposto possa esserci. Lui, due metri di muscoli possenti, biondissimo e con occhi azzurro ghiaccio, è una macchina del sesso. Lei, piccola e minuta con capelli rosso fuoco e occhi verdissimi, appare come un fragile fiore, ma dentro è forte, decisa e risoluta, persino più del nostro vampiro: lei lo vuole e niente riuscirà a farla desistere. Aidan cercherà in ogni modo di tenerla lontana, per proteggerla prima di tutto da se stesso, ma né l’ironia, né la paura, né la freddezza riusciranno ad averla vinta su Phoebe. Anche lei è una Discendente, sa qual è il suo destino e lo affronta senza paura andando dritta alla meta. Aidan diventa creta nelle sue mani e la loro storia si svilupperà in mezzo a killer, attentati, incendi e bestie da dover domare. Phoebe è fantastica, una protagonista femminile assolutamente all’altezza, capace di domare mostri e farli innamorare. Non aggiungo niente sulla storia perché Paola ha saputo unire il batticuore dell’amore tra Aidan e Phoebe ad un altro batticuore, quello che viene dalla tensione di cui è impregnata la storia, dalla ricerca di un nemico interno al popolo dei vampiro che vuole la fine e la morte dei nostri principi e delle loro compagne. 
Questa storia ci porta verso un futuro pieno di suspense dove i nostri protagonisti, ora sparsi per il mondo, dovranno unirsi a nuovi personaggi per combattere per la propria vita. Aidan in questa storia ci mostra finalmente il vero sé, pericoloso e bellissimo, e gli ultimi capitoli del libro farebbero facilmente struggere anche un cuore duro. Quindi donne, leggete la storia di questo bellissimo uomo con un sorriso strappa mutandine perché sotto c’è molto ma molto di più. Ancora bravissima Paola Gianinetto... e ora deve solo regalarci un altro Antico!
  















Come si intuisce dal titolo, il quarto episodio della serie “Principi Azzurro Sangue” è dedicato al vampiro Aidan e a colei che diventa la sua compagna, Phoebe.
In questo libro finalmente il lettore scopre il “vero” Aidan, che si nasconde oltre l’apparenza di irriverente donnaiolo. Infatti, nei romanzi precedenti la scrittrice aveva lasciato intendere la natura letale di Aidan, che in questo volume viene allo scoperto, insieme al suo passato. È stato interessante conoscere l’Aidan autentico e mi ha coinvolto tanto assistere al suo percorso verso “l’io” più profondo, dove si trova il suo lato oscuro.
Anche Phoebe mi è piaciuta: innocente e sbarazzina ma dalla tempra forte, è paragonata a Lolita, alla ninfa, all’agnellino che minaccia i lupi, nonché ai manga per il suo aspetto e per come si veste. Immagini che le rendono giustizia. Phoebe è preziosa per la specie vampirica: è una Discendente, quindi ha l’abilità di avvertire la natura vampirica.
Sono rimasta colpita dalla reazione di Aidan, che rimane spiazzato di fronte lei. Non è abituato a uno scricciolo puro e vivace, che riesce a leggergli nell’anima e che non ha timore. Con lei lui è indifeso: la corazza da playboy che si è costruito cede alla sensibilità; inoltre con lei capisce che non può e non deve fingere di essere altro. Ho apprezzato che la loro storia d’amore proceda lentamente, come è giusto che si sviluppino i sentimenti.
Una menzione speciale va agli altri personaggi che mi hanno conquistata: la dottoressa Penelope, il soldato Xavier Ventura, e Nadir, uno degli Antichi più potenti e feroci. Saranno i nuovi protagonisti dei prossimi capitoli? Gli eventi che li riguardano sono i più adrenalinici e ricchi di azione. Interessano la trama di fondo della serie, che si snoda sempre più frenetica. Sono curiosa di scoprire come si evolverà!
La scrittrice non si dimentica dei “vecchi” personaggi: Liam, Kyler, Patrick e le loro donne hanno un ruolo importante nei fatti. È sempre un piacere ritrovarli.
Non mancano quindi intrighi, avventura, combattimenti, colpi di scena notevoli e alcune scene horror in perfetto “stile vampiri”. Questi fattori mi sono sembrati più incalzanti rispetto ai romanzi precedenti. Mi ha colpito l’incipit dall’atmosfera inquietante. Non me l’aspettavo.
Il sesso esplicito non è predominante ma inserito laddove opportuno e non scade nella volgarità gratuita.
Lo stile è scorrevole e informale, si adatta ai personaggi e alle circostanze: dall’ironico e pungente Aidan, alla vivace e perspicace Phoebe; dalle atmosfere cupe, violente e avventurose, alla spietatezza di Xang; dalla razionale e caparbia Penelope, all’anima da soldato di Xavier.
Ho però trovato alcune incertezze. Avrei preferito che l’autrice esplorasse le scoperte di Penelope e Nadir e il tragitto intrapreso da Penelope e Xavier, come incentivo per conoscere meglio i loro caratteri, che purtroppo sono in parte descritti, piuttosto che mostrati. Inoltre ho trovato difficoltà a immaginare l’apparizione della “bestia” sedata in Aidan. Ammetto che possa essere un mio limite, perché non sono proprio riuscita a capire dalle descrizioni in merito.
Incertezze minime che non minano le potenzialità di questo libro: Aidan è un tassello da non perdere di una saga avvincente e innovativa, che rende onore al Paranormal Romance Adult “vampiresco”, e soprattutto alla letteratura di genere italiana.






3 commenti:

  1. Finalmente da leccarsi le dita siiiiiiiiiiiiiiiii per girare le pagine del nostro amato libro

    RispondiElimina
  2. Sono senza parole, davvero. Grazie grazie e ancora grazie a Poison Ivy e a Valentina per aver letto il mio Aidan così in fretta e avergli dedicato queste bellissime recensioni. Sono particolarmente legata all'adone biondo e alla sua ninfetta, è meraviglioso che abbiano conquistato anche voi! Grazie di cuore, Insaziabili!!

    RispondiElimina
  3. avevo letto in anteprima il romanzo e non ero riuscita a staccarmi da Adone & Ninfetta... ;) la serie cresce e si fa sempre pù intrigante...brava Paola! <3

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...