mercoledì 18 novembre 2015

Recensione in ANTEPRIMA: "IL PRINCIPE PIRATA" di Sabrina Grementieri.






Genere: Romance Storico
Editore: Emma Books
Collana: Vintage
Pagine:  
Prezzo: € 1,99
Uscita: 18 Novembre 2015



 




1480. Isabella, figlia illegittima del Duca di Nardò, vive con la madre nel Castello di Roca, in Salento. I colori vividi di quella terra selvaggia rispecchiano la sua indole ribelle e caparbia. Durante una delle sue brevi fughe alla Grotta della Poesia, una baia solitaria dalle acque cristalline, Isabella incontra Haydin, corsaro affascinante e tenebroso. Il nascondiglio di Isabella è dunque ora violato, la serenità turbata dalla scintilla della passione, mentre la tranquilla vita di Roca è sconvolta dalle incursioni dei Turchi. L’attrazione tra la giovane e il pirata che esplode con violenza è troppo rischiosa per entrambi, ma il desiderio tenace che contrae lo stomaco e lascia senza parole è impossibile da dimenticare...



L’AUTRICE
Sabrina Grementieri è nata a Imola quarant’anni fa. Circa. Laureata in Lingue e specializzata in Scienze Politiche con indirizzo internazionale, ha vinto una borsa di studio per studiare in Germania, ma il suo grande amore resta l’Italia, Paese dove vive e che ama celebrare nei suoi libri. Ha cambiato mille lavori in cerca della strada giusta e, ora che è moglie e madre, non ha ancora messo la testa a posto. Tre sono però le costanti che l’hanno accompagnata in questi anni: la passione per i viaggi, per la lettura e per la scrittura. Tra i suoi romanzi, Una seconda occasione (EEE-book, 2012), Noccioli di ciliegie (Amazon, 2014) e Celeste era il mare (Rizzoli Youfeel). Ha pubblicato anche numerosi racconti: Il Principe del mare, tra i finalisti del premio “Salento in Love”, C’era una volta, all’interno dell’antologia E dopo carosello tutti a nanna – storie di donne e mamma Rai (EWWA) e Dolci Soprese, nell’antologia Voci a Matera (Emma Books).



Esistono parole che emozionano più di altre? Non parlo del semplice significato che le identifica in un vocabolario ma di un insieme di suoni e del ritmo con cui si alternano quando le ascoltiamo. Credo che ognuno di noi abbia dentro di sé un microcosmo fatto di colori, melodie, vibrazioni che si estrinseca attraverso diversi canali; in quanti più aspetti si palesa, maggiori sono la sensibilità e l'inventiva di chi li esterna.
Sabrina Grementieri è una un'autrice capace di utilizzare le parole come un pittore adopera un pennello e dipinge con delicatezza la realtà che ci circonda. L'abbiamo apprezzata nei suoi contemporanei e stavolta vi stupirà con questo racconto storico edito per Emma Books, Il Principe pirata. Dietro al gran lavoro di ricerca storica svolto con solerzia dalla nostra Sabrina, c'è tutto l'amore che nutre per la scrittura e il nostro Paese. Stavolta ci mostrerà il Salento del 1480 attraverso i suoi occhi, o meglio, quelli della caparbia Isabella, figlia illegittima del Duca di Nardò, e dell'affascinante corsaro Haydin, i protagonisti di questa avventura romantica.
Isabella è solare, ribelle e meravigliosa, uno spirito libero che, appena ne ha l'opportunità, fugge dalle mura soffocanti del Castello di Roca e da una madre ingombrante e dispotica, Maria Colonna, Baronessa di Roca e Melendugno, per rifugiarsi nella magica Grotta della Poesia, una baia solitaria dalle acque cristalline. Lì avverrà l'incontro con il tenebroso e irriverente corsaro Haydin che cambierà la vita di entrambi e, in una terra sconvolta dalle incursioni dei Turchi, sarà l'amore a emergere, muovendo le gesta dei nostri personaggi, fino a raggiungere il giusto epilogo della vicenda.
La storia si presenta scorrevole e ricca di dettagli, soprattutto nelle descrizioni che non risultano tuttavia mai appesantite. Nel romanzo c'è, inoltre, una novità nell'impostazione della scrittura, un po' diversa dallo stile a cui siamo abituati ma estremamente piacevole nella lettura.
Una novella che ha il gusto del passato, del sole, del mare, di avventure mozzafiato e un pizzico di quella magia che solo Sabrina Grementieri è capace di infondere nei suoi testi.




2 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...