giovedì 19 novembre 2015

Recensione: "L'AMORE NON È MAI UNA COSA SEMPLICE" di Anna Premoli



Lei studia Economia alla Bocconi.
Lui ingegneria al Politecnico.
Si conoscono ed è odio a prima vista.
Ma per superare un esame saranno costretti a collaborare…



Genere: Romance
Editore: Newton Compton
Pagine: 320
Prezzo: € 4,99 ebook -€ 9,90
Uscita:  19 Novembre 2015





Sinossi:
Lavinia desiderava tanto insegnare, ma dopo la maturità si è lasciata convincere dai genitori e si è iscritta a Economia. Ormai al suo quinto anno alla Bocconi, si trova coinvolta in un insolito progetto: uno scambio con degli ingegneri informatici del Politecnico. Lo scopo? Creare una squadra con uno studente mai visto prima, proprio come potrebbe capitare in un ambiente di lavoro. Peccato che Lavinia non abbia alcun interesse per il progetto. E che, per sua sfortuna, si trovi a far coppia con un certo Sebastiano, ancor meno intenzionato di lei a collaborare. E così, quando la fase operativa ha inizio e le sue amiche cominciano a lavorare in tandem, Lavinia è sola. Ma come si permette quel tipo assurdo – a detta di tutti un fuoriclasse dell’informatica – di piantarla in asso, per giunta senza spiegazioni? Lavinia non ha scelta: non lo sopporta proprio, ma se vuole ottenere i suoi crediti all’esame, dovrà inventarsi un modo per convincerlo a collaborare… Ma quale? 


Dall'autrice di Ti prego lasciati odiare

È tornata l'autrice che scatena il buonumore

«Anna Premoli è uno spot vivente del self-publishing: dal web al Premio Bancarella.»
Vanity Fair



L'autrice:


Anna Premoli. Nata nel 1980 in Croazia, vive a Milano dove si è laureata in Economia dei mercati finanziari, presso la Bocconi. Ha lavorato alla J.P. Morgan e, dal 2004, al Private Banking di una banca privata. La matematica è sempre stata il suo forte, la scrittura invece è arrivata per caso, come “metodo antistress” durante la prima gravidanza. Ti prego lasciati odiare è stato il libro fenomeno del 2013. Per mesi ai primi posti nella classifica dei libri più venduti, con i diritti opzionati dalla Colorado Film per la trasposizione cinematografica, ha vinto il Premio Bancarella e sarà inoltre tradotto presto in Francia. Anche il secondo romanzo, Come inciampare nel principe azzurro, è stato pubblicato dalla Newton Compton con grande successo.
 
 
Sicuramente sarò additata come lettrice ‘di parte’, ma se si tratta di Anna Premoli potete dire (e scrivere) quello che volete, non mi tocca minimamente.
Amo i suoi romanzi ancor prima di leggerli e fino ad ora non sono stata delusa.
Con‘L’amore non è una cosa semplice’ la mia sicurezza, a dire il vero, è vacillata durante le prime 80 pagine perché la storia sembrava essersi persa nella presentazione del personaggio femminile, Lavinia, e del suo mondo. Ho continuato immaginando che prima o poi sarei arrivata al dunque. E così è stato.
Questa volta non abbiamo due protagonisti di successo. Cupido non deve cercare due personaggi con una carriera ben avviata sebbene eterni single. Questa volta ci sono due giovani laureandi: Lavinia, 24 anni, e Sebastiano, 22 anni, che in pochi mesi imparano a conoscersi.
Devo ammettere che il nerd e la vip sono una coppia ben assortita. Non solo dal punto di vista fisico, soprattutto dal punto di vista caratteriale. Lav è dolce, remissiva ma si scaglia su di lui come un maglio pur di abbattere quel muro che Seb si è costruito intorno, isolandosi dal ciò che lo circonda per dedicarsi a ciò che gli dà maggior soddisfazione. Lav è dolce e forte, è timorosa ma ha carattere e una lingua biforcuta. In verità anche Seb ne è dotato e le loro schermaglie verbali sono deliziose. L’ironia di cui sono impregnate è irriverente e catartica.  Seb è uno dei ragazzi più dolci, buoni, gentili, seri, affidabili, premurosi tra i personaggi maschili dei romanzi rosa. Anche se prima di scoprire le sue carte, sarebbe capace di far perdere la pazienza a un santo!
La sua dichiarazione è tra le pagine più belle che abbia mai letto perché costruita con parole sincere, scaturite dal cuore (e dal cervello). Incarnerebbe il perfetto genero che, in qualità di suocera, amerei come un figlio! 
I due ragazzi cresceranno insieme, impareranno ad abbandonare i loro vecchi atteggiamenti e ad aprirsi verso l’altro, verso la famiglia e verso il prossimo. Impareranno ad amare, anche i piccoli difetti, e si scopriranno complici in tante avventure.  Ma quello che cambia è la comunicazione tra di loro, a sottolineare una cosa tanto vera quanto ovvia: dobbiamo imparare a parlare con gli altri perché si cresce, s’impara e si migliora solo con il confronto.
Il punto di vista è quello di Lavinia e ogni capitolo è introdotto da una citazione tratta dal romanzo ‘Il piccolo principe’. Ben delineati sono anche i personaggi secondari che creano una cornice simpatica e soprattutto propositiva. Il tutto condito con microlezioni di informatica ed economia, tanto interessanti quanto i giochi di ruolo del nostro nerd, ma perfette nel romanzo.
Questo romanzo è una lezione di vita: a partire dal titolo, sostenuto dalle parole di Saint-Exupéry e da una trama che sembra semplice e scontata ma è anche intrisa di tanti buoni suggerimenti. I miei più sinceri complimenti ad Anna Premoli!





 

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...