venerdì 18 dicembre 2015

Intervista a Mary Kubica!!!



In occasione del Bookcity di Milano la nostra Sara ha intervistato a nostro nome la bravissima Mary Kubica!!!! Vi riportiamo la loro chiacchierata ed aspettiamo i vostri commenti :D

S: Quali sono la tue scene preferite del romanzo, quelle che ti hanno fatto più emozionare e che ti hanno dato più problemi nella stesura?

M: La mia parte preferita riguarda il cambiamento di Heidi, ad un certo punto vive una  situazione di crisi e mi è piaciuto molto scrivere queste scene perché è stato interessante giocare con le varie emozioni che ha provato durante questa fase difficile. Ciò che mi ha entusiasmato di più è il rapporto fra Willow e Matthew, sono stata felice perché per la prima volta Willow prova qualcosa di bello, è felice per la prima volta nella sua vita, sono stata contenta di poterle far capitare qualcosa di buono in mezzo a tutto ciò di negativo che è capitato a questo personaggio. Quelle più problematiche sono state le scene di violenza in cui viene coinvolta Willow perché è molto difficile scrivere di violenza soprattutto che coinvolge giovani.

S. Hai qualche aneddoto da raccontarci? Qualcosa di particolare successo durante o dopo la stesura del libro?

M: Quando avrei dovuto iniziare a scrivere questo romanzo non avevo molto in testa, ho addirittura pensato di rifiutare l'offerta che mi era stata fatta, spesso la gente mi chiede quale sia stata la mia fonte di ispirazione e in questo caso si è trattato di disperazione piuttosto che ispirazione. Ciò che ho fatto è stato sedermi e cerca di trovare delle idee valide e infine mi è arrivata l'immagine di Heidi e Willow e ciò mi ha permesso di iniziare.

S: Cosa è cambiato dentro di te, soprattutto nello stile,  rispetto al primo romanzo?

M: Ho imparato tantissimo quando ho scritto il mio primo libro. Prima avevo seguito solo una lezione di scrittura, avevo già scritto altro materiale ma non l'ho mai condiviso. Da quando sono riuscita a vendere Una Brava Ragazza all'editore ho imparato tantissimo e ho capito tante cose del settore e con La Sconosciuta sono riuscita a mettere in pratica i suggerimenti e quanto imparato.

S: Qual è l'elemento che assolutamente non può mancare nei tuoi libri?

M: I personaggi stessi sono la costante che non deve mancare, sono molto importanti e voglio che i lettori creino una relazione con i personaggi, si immedesimino e riescano a capirli. tutti i miei personaggi crescono e cambiano molto nel corso della storia All'inizio al lettore sembra di aver capito tutto di un personaggio ma poi verso la fine c'è una svolta e il personaggio diventa diverso da come era inizialmente.

S: Ti è mia capitato di voler cambiare qualcosa nella storia?

M: Mi succede spesso. Quando scrivo mi metto in testa di fare una pagina per volta quindi non pianifico molto la storia ma dopo aver scritto gran parte del libro torno indietro a fare delle modifiche, ad esempio dopo aver terminato la stesura del libro ho inserito degli elementi e degli episodi. Dopo aver concluso un libro bisogna sempre fare un gran lavoro di revisione.

S:Quali sono i tuoi progetti futuri?

M: Ho appena finito di scrivere il mio terzo romanzo, Don't You Cry, che uscirà negli USA nel maggio 2016 e dovrebbe uscire in Italia verso la fine del 2016 o nei primi mesi del 2017. Si parla della sparizione improvvisa di una ragazza e simultaneamente a settanta miglia di distanza compare una donna misteriosa. Sarà un romanzo molto particolare.

S: Sono stati acquistati i diritti di uno dei due libri per una trasposizione cinematografica?

M: E' stato opzionato Una Brava Ragazza da Anonymous Content, è stato deciso di fare una serie TV di 8/10 episodi, stanno lavorando lentamente ma il progetto dovrebbe concretizzarsi.




Ovviamente Insaziabili Letture ringrazia la Harlequin Mondadori/ Harper Collins Italia per averci dato la possibilità di partecipare a questo bellissimo evento ^_^






Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...