sabato 20 febbraio 2016

Recensione: "99 GIORNI" di K.A. Tucker.



E se un giorno ti svegliassi e non ricordassi chi sei?


Genere: New Adult
Editore: Newton Compton
Pagine: 384
Prezzo: € 4,99 ebook - € 9,90
Uscita:  15 Febbraio ebook - 25 febbraio 2016









Sinossi:
Abbandonata nella campagna dell’Oregon, dove la credono morta, una giovane donna sfida ogni previsione e sopravvive, ma quando si sveglia non ha alcuna idea di chi sia, o di cosa le sia successo. La donna si dà il nome di Acqua, per un piccolo tatuaggio che scopre sul suo corpo, il solo indizio di un passato che non ricorda. Accolta da Ginny Fitzgerald, una signora irascibile ma gentile che vive in una fattoria, Acqua comincia lentamente a ricostruire la propria vita. Ma mentre cerca di rimetterne insieme i frammenti, altre domande si fanno strada nella sua mente: chi è il vicino di casa che in silenzio lavora sotto il cofano della sua Barracuda? Perché Ginny non gli fa mettere piede nella sua proprietà? E perché Acqua sente di conoscerlo? Jesse Welles non sa quanto tempo ci vorrà prima che la memoria di Acqua riaffiori. Per il suo bene, Jesse spera che non accada mai. Per questo cerca di tenersi alla larga da lei. Perché avvicinarsi troppo potrebbe far riemergere cose che è meglio lasciare sepolte. Ma si sa, l’acqua trova sempre una strada per tornare in superficie…






 A CURA DI GIORGIA GOLFETTO

Buongiorno insaziabili!
È con immenso piacere che mi aggiungo, come collaboratrice, a questo meraviglioso blog!
Come new entry non potrei essere più felice che presentarvi il nuovo romanzo di K. A. Tucker:  99 giorni, pubblicato il 15 febbraio dalla Newton Compton Editori.
Si tratta del primo volume della nuova serie Burying Water di questa splendida scrittrice.
Devo dire che avevo grandi aspettative quando ho iniziato la lettura di 99 giorni.
Avendo letto tutta la precedente serie e avendone apprezzato ampiamente il lavoro, sapevo che sarei andata sul sicuro.
Posso affermare, invece, che le mie aspettative sono state largamente superate.
Questo libro mi ha avvinghiata nelle sue spire, tenendomi incollata pagina dopo pagina alla ricerca di aria, alla ricerca di una pace che non sono sicura sia arrivata completamente.
Una narrazione che si alterna tra il POV maschile nel passato e il POV femminile nel presente, per poi trovare un punto d'incontro che ti scioglie il cuore, ti libera l'anima e ti fa capire che: “la verità riaffiora. Come l'acqua per la terra.”
Jesse e Alex/Acqua.
Un incontro casuale.
Un bacio inaspettato.
Una domanda sincera e una pioggia torrenziale.
Può nascere un amore, così?
Alex è una bellissima donna di 22 anni, una moglie infelice e tradita.
Jesse è un ragazzo di campagna, un meccanico favoloso, un ragazzo straordinario.
Ginny... Ginny è Ginny! Dovete leggere il libro per conoscerla e capire come lei e Alex/Acqua si legheranno l'una all'altra in modo indissolubile.
La storia si spiega come una cartina geografica che distendi sopra il tavolo grande della cucina, per fissare i punti che vuoi visitare nel tuo prossimo grande viaggio.
Si parte dalla fine, si torna all'inizio e poi di nuovo alla fine, ma questi salti temporali non creano mai confusione, sono magistralmente gestiti, intrecciati e descritti per comprendere ogni recondito ambito della vita di Jesse e Alex.
I frammenti di comprensione sono sparsi con sapiente maestria, un po' qui, un po' lì in modo che alla fine accorrano a completare il magnifico puzzle che è 99 giorni.
Certo, fin dalle prime pagine è Amore quello che Jesse nutre per Alex/Acqua.
Ho adorato questo personaggio maschile per la sua integrità, per la sua solida onestà e per il suo essere umile, oltre che per quei profondi occhi neri che ti attraversano l'anima.
È un uomo tutto d'un pezzo, proprio come il padre con cui si scontra spesso e che pensa di aver deluso troppe volte. Ha fatto mosse azzardate e pericolose ma sempre dettate da un bene superiore: quello per Alex/Acqua.
Ha messo se stesso in secondo piano per lei. Sempre. Perché non si può sfuggire al richiamo del destino.
Alex ha perso la memoria e quasi perso la vita.
Alex era una moglie.Alex è diventa Acqua.
Chi ha ridotto così un angelo buono e dolce come lei?
Chi l'ha salvata?
Come sarà vivere come Acqua senza un passato e con un presente instabile?
Jesse è una presenza costante e solida perché, si sa, “la mente può essere ingannevole. Ma non può nulla contro la forza del cuore”.
Ci sono situazioni in cui perdere la memoria può essere una benedizione, può essere l'occasione per ricominciare, quella seconda occasione che, proprio per come ci è stata donata, vale il doppio ma... ma anche il passato serve, a volte, per dare forza e per non sentirsi perse.
Ma il passato che è Alex, potrà davvero aiutare Acqua?
Oltre alle cose belle, il passato può nascondere degli orrori.
In parallelo alla storia d'amore, c'è un altro legame che mi ha rapita e affascinata allo stesso modo: è una storia di amicizia vera e profonda tra la vecchia e burbera Ginny e la nostra Acqua, entrambe segnate da qualcosa di inconcepibile. Mentre l'una vorrebbe dimenticare da oltre cinquant'anni, l'altra vorrebbe ricordare, con timore ma anche con determinazione.
Scopriranno, senza volerlo, come aiutarsi, come sostenersi, come spronarsi e come riemergere dal fondo del buio oceano nel quale si sono trovate ad affogare.
Un'amicizia vera, fatta di piccoli gesti e di grandi risultati, di un scoprirsi un po' alla volta e di un sostenersi attraverso il cucito di una trapunta o nel cucinare un piatto saporito.
Un contemporary romance che colpisce in pieno petto, che strazia il cuore per poi restituirlo a brandelli, pezzi che devono essere ricuciti assieme per poi creare un muscolo ancora più forte, che batte ad una nuova velocità. Un cuore nuovo.
Un pizzico d'ansia che si attorciglia alla gola, senza soffocare ma facendo trepidare per portare a quel colpo di scena che rilassa in parte, che tranquillizza parzialmente, perché, gli ultimi pezzi per completare il puzzle si trovano un po' alla volta... emozionando fino all'ultima riga.
Non ho trovato pecche a questo romanzo se non nei numerosi errori ortografici, di battitura, di traduzione che dir si voglia. Nulla di irrimediabile...


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...