mercoledì 3 febbraio 2016

Recensione: "BABY IT'S COLD OUTSIDE" di Jennifer Probst, Emma Chase, Kristen Proby, Melody Anne & Kate Meader




Cinque autrici bestseller per cinque storie romantiche e sexy in un unico volume


Genere: Romance 
Editore: Corbaccio
Pagine: 
Prezzo: € 18,60 
Uscita:  19 Novembre 2015







Sinossi:




In «Voglio te» una donna in carriera e un playboy milionario restano bloccati durante una tempesta di neve e sono costretti a una convivenza forzata: un gustoso spin off della serie «Cuori solitari» di Jennifer Probst. I protagonisti della serie «Tangled» di Emma Chase, Drew e Kate, rivisitano in chiave sexy «Canto di Natale». In «Saving Grace», l’imbranatissima Grace Douglas è sicura che non imparerà mai a sciare, finché non cade letteralmente nelle braccia di un affascinante maestro di sci, intenzionato ad andare ben oltre le lezioni convenzionali. In «Fra le sue braccia» l’insegnante californiana Natalie Duncan viene trasferita proprio sotto Natale nel Montana, un posto decisamente gelido se non fosse per il suo nuovo vicino di casa, l’avvenente e sexy Hawk Winchester. Sexy almeno quanto Beck Rivera che in «Più caldo del fuoco» di mestiere spegne i fuochi, ma sa anche come alimentarli nel cuore delle ragazze, fra cui una splendida artista dei tatuaggi. Cinque scrittrici per cinque storie romantiche, divertenti e molto sexy.






In quest’ultimo scorcio di vacanze natalizie mi sono concessa la lettura di questa raccolta di racconti, calda come la cioccolata. Il tema conduttore è l’inverno, con la neve, i paesaggi imbiancati o gelati, l’arrivo del Natale, l’aria traboccante di luce e del calore della tradizione. I primi due sono firmati da grandi scrittrici, quali la Probst e la Chase e sono stati un colpo perfetto, anche perché spin-off di serie che hanno regalato loro un grande successo: ritornare nell’agenzia Kinnections di Cuori solitari  e rileggere le imprese di Drew Evans della serie Tangled mi ha fatto immensamente piacere. Purtroppo, la Proby non è nelle mie corde, pur raccontando storie carine e il racconto centrale dell’antologia me lo ha confermato: il più tiepido dei cinque, quello che decisamente mi ha meno entusiasmato. Le altre due, invece, sono state delle rivelazioni. Fra le sue braccia e Più caldo del fuoco mi sono piaciuti parecchio: stile scorrevole, nessun punto morto e trama molto buona. Tra i due, però, preferisco il secondo, perché la trama del primo mi ha ricordato il film “New in town – Una single in carriera” con la Zellweger.
Un altro punto in comune tra i racconti è il rapporto manicheo tra fuoco e ghiaccio, elementi della natura presi a prestito per raffigurare le passioni umane. Ogni storia vede i protagonisti in preda alla passione, ma anche a sentimenti contrastanti che li fanno allontanare o lo hanno fatto in passato. Schemi collaudati e semplici, ma sempre efficaci sotto la penna di grandi autrici come queste. Il lieto fine è sempre assicurato, come in ogni romance, anche se in qualcuno dei racconti poteva essere meno precipitoso.

In sostanza, ne consiglio vivamente la lettura, magari davanti al fuoco, vicino al caminetto. Alcune descrizioni, ovattate dal bianco della neve, mi hanno fatto venir voglia di fuggire in montagna e chiudermi dentro qualche baita a leggere. Si può fare comunque anche da casa, la fantasia serve proprio a quello e i romanzi ci danno la chiave per entrare in questo magico mondo.









1 commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...