lunedì 15 febbraio 2016

Recensione: "IL MIO AMORE HA GLI OCCHI A MANDORLA" di Didì Chisel






Genere: Romance 
Editore: Delos Digital
Pagine: 85
Prezzo ebook: € 2,99 
Uscita: 17 Novembre 2015










Sinossi:
Quanto basta a due mondi diversi per innamorarsi? Anna, studentessa pugliese fuori sede a Roma e Luca, brillante dottorando di origine cinese, si incontreranno e scontreranno davanti a un bel piatto di “Spaghetti due culture” condito con q.b. di amore e coraggio.
La passione tra Anna Buono, un’italiana doc trapiantata a Roma dal suo paese d’origine e Luca Chiang, un nuovo italiano di etnia cinese che invece è nato e cresciuto a Roma, è immediata e forte. Il mondo universitario li unisce, tradizioni, aspirazioni e diffidenze delle rispettive famiglie di origine li dividono. Le loro culture si scontreranno violentemente e rischieranno di allontanarli. Anna e Luca dovranno combattere con gli altri e con se stessi per il loro amore, ma forse, come spesso accade, a tavola si potrà trovare un punto d’incontro.





Questo racconto, è una moderna storia d’amore, che s’inserisce in un mondo multietnico. Anna è una giovane che studia all’università e che rimane letteralmente folgorata da uno dei suoi professori, il bel Luca dagli occhi a mandorla e il fascino travolgente.
“ L’amore al momento, era l’ultimo dei miei pensieri.”
Anna è al suo penultimo esame. Nel momento del magico incontro d’amore, ha una media altissima e pare già avere un chiaro destino in mente. Luca Chang, il cui vero nome, è Chiang Lok, entrerà nella sua vita e rimetterà tutto in discussione. L’affascinante professore la seguirà nella stesura della sua tesi (lui ha, infatti, vinto un dottorato nella stessa facoltà) e tra i due finirà con lo sbocciare irrimediabilmente l’amore.
Il racconto è ben scritto e la lettura è scorrevole. La vicenda è molto semplice, forse dal finale un poco scontato, ma comunque piacevole. Ho molto apprezzato la figura del padre di Anna, particolarmente moderno e dalla mente aperta.
Il messaggio celato in questo racconto è che l’amore può esistere comunque e sempre, anche tra persone diverse in tutti i sensi.
“ Noi ci amiamo. Ho intenzione di vivere con lei, che lo vogliate o no … vorrei farne la mia sposa”.
“ Seguiremo la nostra ricetta d’amore senza strafare quanto basta e tutto andrà a posto”.
Una lode all’amore multiculturale. Un simpatico incrocio Puglia/ Cina, ambientato a Roma. Una storia semplice, ma che ha come obiettivo superare il pregiudizio. Bella l’idea di allegare la ricetta degli spaghetti alle due culture alla fine (rende perfettamente l’idea del messaggio insito nel racconto).
Un piccolo gioiellino da non perdere. Si legge tutto d’un fiato.
Consigliato a chi crede nell’amore che sconfigge le barriere tra le diverse etnie.











1 commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...