martedì 9 febbraio 2016

Recensione in Anteprima: "RISARCIMENTO DI SANGUE" di Ariel Tachna.






Genere: M/M, Paranormale
Editore: Dreamspinner Press
Pagine: 326
Uscita: 16 Febbraio 2016
Traduttore: Emanuele Carderelli










Sinossi:

La guerra ha raggiunto la massima intensità ed entrambe le fazioni sono ormai al limite, quando i maghi oscuri mettono a segno una vittoria imprevista catturando Orlando St Clair. Devastato dalla preoccupazione e dal dolore per la separazione dal suo amante, Alain teme che, se anche riuscissero a ritrovarlo, il cuore e la mente di Orlando saranno ormai troppo danneggiati per poterlo salvare.


Sapendo che l’alleanza sta attraversando un momento di difficoltà, Christophe Lombard, il più anziano e potente vampiro di Parigi, abbandona il suo isolamento autoimposto e si unisce alla battaglia. L’amico di Alain, Eric Simonet, che l’aveva tradito per unirsi ai maghi oscuri, si ritrova a dover scegliere tra vendetta e redenzione. E mentre la battaglia decisiva si avvicina, Jean, adirato per la cattura di Orlando, si trova di fronte alla decisione più difficile della sua non-vita: le loro azioni porteranno alla disfatta dell’alleanza o alla salvezza del mondo?

La serie "Conflitto di sangue" è al momento così composta:
1 – Alleanza di sangue
2 – Patto di sangue
3 – Conflitto di sangue
4 – RISARCIMENTO DI SANGUE











Fermi, fermi tutti. Fermate il mondo, devo uscire per un paio d’ore, poi torno, ma per un po’ non ci sono per nessuno. È uscito il quarto capitolo della saga Legami di Sangue di Ariel Tachna: Risarcimento di sangue
Come sempre il racconto riparte da dove era stato interrotto e Ariel Tachna non dimentica nessuno dei suoi personaggi: descrive l’evoluzione delle loro relazioni dando loro il futuro che si meritano. Infatti, in questo volume tutti in nodi vengono al pettine, si chiudono tutti i cerchi aperti con i racconti precedenti, le storie intrecciate dai vari protagonisti arrivano alla fine a loro destinata.
Ciò non toglie che la trama sia ricca di novità, colpi di scena e intrecci sapientemente messi ad arte per mantenere attiva la curiosità. Credo proprio che il lettore scoprirà parecchie situazioni a cui proprio non avrebbe mai pensato, beh, forse qualcosa era nell’aria… ma dovrete scoprirlo da soli.
La guerra sta volgendo al termine, siamo arrivati al momento più delicato. Orlando è nelle mani dei maghi oscuri, Allain è disperato per aver perso la persona più importante della sua vita, gli amici vogliono aiutarlo a ritrovare il suo uomo ma devono anche obbedire agli ordini dei loro superiori, per i quali la sopravvivenza di tutta Parigi prevale sulla vita di un uomo solo. In guerra è giusto che sia così ma chi non preferirebbe salvare il proprio compagno e all’inferno tutto il resto? E allora ecco gli amici darsi da fare per eseguire gli ordini trovando sempre il tempo di setacciare Parigi alla ricerca del vampiro rapito.    
Orlando sarà liberato, il come scopritelo da soli; la guerra volgerà al termine; i vampiri vedranno finalmente riconosciuti quei sacrosanti diritti per cui hanno lottato. La speranza è che anche nella vita reale quei sacrosanti diritti vengano riconosciuti a tutti, e non rimanga solo un sogno che leggiamo in questi meravigliosi libri.
Come sempre la Tachna riesce a tenere incollato il lettore fino alla fine: ho fatto le tre di notte per completare la lettura e non ne sono per nulla pentita.
Mi mancheranno Alain e Orlando, Thierry e Sebastien, anche se a dir il vero io mi ero molto più affezionata a Raymond, reietto e disprezzato per aver scelto la magia oscura che trova nel vampiro Jean, lo Chef de la Cour, niente meno, il suo compagno predestinato e che riesce a riabilitarsi agli occhi di tutti per gli sforzi compiuti per aiutare a vincere la guerra. Anche lui alla fine avrà quel lieto fine conquistato con grande fatica e duro lavoro. Insieme questi uomini hanno saputo farmi sognare, ridere, soffrire, amare.
La Tachna è una scrittrice di indescrivibile bravura e quest’opera sembra proprio essere il coronamento del sogno di ogni scrittore: riuscire a gestire una narrazione corale senza perdere pezzi lungo il cammino, senza lasciare nulla in sospeso, portando a termine ogni singola situazione.
Perfetto, ora torno a bordo e potete far ripartire il mondo, ma non prometto che non vi chiederò più di fermarlo… ho visto sul sito Dreamspinner che ci sono un altro libro e un paio di novelle che girano attorno ai personaggi che abbiamo imparato a conoscere, quindi…

To be continued













Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...