lunedì 15 febbraio 2016

Recensione: "INSIEME PER GIOCO" di Lauren Rowe





Genere: Erotico
Editore: Newton Compoton
Pagine: 
Prezzo: € 2,99 ebook
Uscita:  24 Dicembre 2015











Sinossi:

Jonas Faraday, uomo d’affari e playboy, voleva solo entrare a far parte di un club esclusivo. Da quando però ha ricevuto quel messaggio privato dalla sconosciuta incaricata di seguire la sua richiesta di ammissione, Jonas è ossessionato dall’idea di trovarla e soddisfarla, facendole provare ciò che lei afferma di non aver mai sperimentato.
Sarah sa che ciò che ha fatto potrebbe costarle il lavoro, ma il messaggio nella richiesta di ammissione di Jonas Faraday era così brutale, sincero ed eccitante che non ha saputo resistere: ha dovuto contattarlo. Certo, nel confidargli che nessuno mai è riuscito a soddisfarla era anche consapevole di sventolargli sotto il naso un’irresistibile carota, ma non si aspettava che lui le avrebbe dato la caccia con tanta determinazione. E la tentazione di cedere è sempre più forte…






La serie THE CLUB è così composta:











Ecco arrivata una nuova trilogia che promette tanta passione, tanto amore e tante urla! Insieme per gioco apre le danze su una coppia singolare anche se alquanto abusata: lui è ricco, lei no; lui è ossessionato dal sesso, lei no; lui soffre di sensi di colpa per fatti accaduti in gioventù, lei no; lei è romantica, lui no. Per fortuna l’impalcatura generale è stata presentata in maniera originale e divertente, soprattutto in seguito alla declamazione di ‘Ode alle capacità linguistiche’. Sì, proprio quelle.
Il romanzo ha preso vita dallo scambio epistolare del tutto proibito e vietato che si instaura tra i due protagonisti: le presentazioni sono fatte nel nome di Presuntuoso Bastardo figlio di Puttana e Mia Bella Agente! Che dire, il buongiorno si vede dal mattino!
Jonas è alla ricerca continua del piacere, ma soprattutto del piacere da distribuire, modello befana che nelle calze della partner di turno elargisce dei ‘pagherò’ sotto forma di  ‘ti farò divertire un mondo a letto’. Presuntuoso e alquanto qualunquista visto che non ha preso in considerazione le capacità teatrali delle donne che a quanto pare, oltre ad essere martellate dal mito del ‘principe azzurro’ sono anche educate all’arte della simulazione in determinate occasioni della propria vita. Tale mistero femminile gli viene svelato proprio da questa intrepida ragazza, Sarah, che, sornionamente, gli svela che forse tanta bravura è solo un’illusione visto che il risultato finale può essere una bufala.

L’idea di iniziare una storia con questa conoscenza indiretta e per niente cercata, attraverso l’affiliazione ad un club privato è stata una rivelazione. Mi aspettavo la solita trama con scenari a suoni di fruste, maschere e ninnoli dagli usi eclettici. Invece ho riso molto per la comicità con cui un romanzo dal contenuto erotico ha dissipato la ripetitività del tema della seduzione del riccone nei confronti della ‘fiammiferaia’ di turno.
Nonostante lo sfoggio della ricchezza di lui, grazie al quale potranno permettersi di fare il viaggio della conoscenza (biblica!), la trama esalta la storia d’amore tra i due ma ci lascia così, in attesa di sapere cosa succederà ora che Jonas e Sarah hanno scoperto la vera natura del club. Le lettrici sono impazienti di scoprire cosa succederà ora che loro, i cattivi, sanno di essere stati scoperti.
Da una ripetizione atipica dell’alfabeto alla difesa delle scimmie urlatrici, dal sostenere la passeggiata all’ Ikea ai bigliettini di San Valentino, questa storia d’amore ha ancora molto da raccontare. L’inaugurazione è stata perfetta: l’inizio a storia già avviata, una ragazza semplice ma forte, un ragazzo ricco ma con un’anima, un club delle delizie ma dal cuore malato, Insieme per gioco non è un capolavoro di letteratura, ma appaga completamente la ricerca di una lettura spensierata e dal tocco rovente.







Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...