martedì 22 marzo 2016

Blogtour + Recensione: "FREE (Stardust #1)" di Monica Lombardi.







Genere:  Distopico/Time Travel/Romance
Editore: Emma books
Pagine:
Prezzo:
Uscita: 30 Marzo 2016










È una notte come tante, a Portland, Oregon, nella Vecchia Era. 
Tra le ombre dei parchi e le strade poco trafficate si muovono una bambina che cerca l’impossibile, un poliziotto che rischia la vita e un uomo che non sa che cosa fare della sua. Tre persone che non si conoscono, il cui destino si intreccia per non sciogliersi più.
È notte anche a New London, nella Nuova Era. 
Allistar si trova in un luogo che non gli interessa, circondato da persone da cui si sente sempre più distante. Eppure è in una serata insignificante come quella che fa la scoperta che cambia il corso della sua vita. Un gioco che non è un gioco, una razza che sta cominciando a prepararsi alla guerra.
Free è un uomo, un amico, un ideale. È ciò che spinge un gruppo di Phys e Mepow a lottare per riscattare un pianeta spaccato in due razze diverse ma complementari. È la speranza di un futuro di pace.

Il primo libro di una serie imperdibile che vi trasporterà in un mondo nuovo eppure sempre uguale, che vi farà viaggiare nel tempo sulla scia dello Stardust, la polvere di stelle, a fianco di uomini e donne che non si danno per vinti, determinati a lottare oggi per vincere domani.


La serie "STARDUST" è così composta:
0 - Stardust - L'inizio
0.5 - Sotto lo stesso cielo
1 - FREE


L'autrice:
Monica Lombardi è nata a Novara da padre toscano e mamma istriana. Lavora come interprete e traduttrice freelance. Sposata, madre di due figli, vive da più di trent’anni a Cornaredo, in provincia di Milano, dove si divide tra la scrittura, le traduzioni e il suo ruolo di mamma.
Con Emma Books l’autrice ha già pubblicato la commedia romantica Three doors – La vita secondo Sam Bolton, e la serie romantic suspense GD Team, così composta: Vertigo (romanzo), Nicky (novella prequel), Freefall (romanzo), Alex (novella), Spiral (romanzo), Miriam (novella) e da una Guida, che comprende, tra le altre cose, un racconto di Natale.
Monica è anche autrice di una serie rosa crime di cui è protagonista il tenente della Homicide Unit di Atlanta Mike Summers. Ha partecipato all'antologia di Emma Books Gliuomini preferiscono le befane e Voci a Matera. Altri suoi racconti sono riuniti nella raccolta Bluegirl e altre storie.
Anticipato dai racconti gratuiti Stardust – L’inizio e Sotto lo stesso cielo, tra poche settimane per Emma Books uscirà Free, primo libro della serie sci-fi Stardust.







Ho imparato a conoscere Monica Lombardi, il suo stile e i suoi personaggi grazie alla serie romantic suspense di Mike Summer; l’ho seguita nella serie dedicata al GD Team, più votata allo spionaggio e all’azione che al classico giallo, e ora mi sono lasciata condurre dalla nostra autrice in un mondo del tutto nuovo: un futuro post disastro in cui l’umanità si divide in due razze che si completano a vicenda.
Monica ci ha dato un assaggio di questa nuova umanità nei suoi racconti “Stardust
- L’inizio”, uscito poco più di un mese fa per Emma, e “Sotto lo stesso cielo” che trovate sul nostro blog. In poche pagine ci ha presentato la terra divisa in megalopoli e zone assolutamente incontaminate, in Mepow e Phys, gli uni tecnologici e con una mente dotata di poteri specifici, gli altri immersi nella natura e con un’agilità fuori dal comune. Ci ha raccontato come sia possibile la convivenza e l’amore tra individui così diversi, ci ha mostrato quale potrebbe essere il futuro di questo nuovo mondo. È stato solo un assaggio che con Free, il primo libro di questa nuova serie, prende forma e consistenza.
Il libro, di chiaro genere distopico, è anche un efficace time travel, che divide la linea temporale tra Vecchia e Nuova Era ma al tempo stesso la intreccia, facendo sì che a ogni salto temporale gli eventi si completino e diventino chiari.
Veniamo quindi a scoprire che alcuni Mepow hanno la capacità di viaggiare nel tempo, che il futuro del nostro mondo è profondamente influenzato dalle azioni del passato, dove si sta svolgendo una guerra senza esclusione di colpi, una guerra fratricida dettata dalla brama di potere.
Grande la capacità di Monica di condurci in questo nuovo mondo, di non farci perdere tra passato e futuro, di renderci perfettamente comprensibili le strutture sociali e politiche; capacità dovuta al suo stile impeccabile, preciso, attento ai minimi dettagli ma contemporaneamente semplice e accattivante, e alla sua grandissima abilità nel fare amare ai lettori i suoi personaggi, sia buoni che cattivi.
Trait d’union tra vecchio e nuovo è il personaggio di Allistar/ Rave. Leader nella Vecchia Era, giovane Mepow che fa una scoperta determinante nella Nuova Era, Rave è uno di quegli individui capaci dei salti temporali e nelle sue mani è racchiuso gran parte del futuro dell’umanità.
Rave è un uomo segnato dal dolore: la sua compagna è scomparsa, sulle sue spalle pesa il destino del futuro delle due razze, una responsabilità che lo rende

impenetrabile, chiuso in se stesso, lontano da tutti ma non da sua figlia Dana. 
Dana in tutto il libro è un raggio di sole, la luce di un futuro, un essere unico nato da un uomo che vive nel passato e nel futuro e da una donna di cui scopriremo solo in seguito il destino.
Ho amato moltissimo questo rapporto padre-figlia pieno di empatia, di amore, caratterizzato da un legame veramente indissolubile. Ma non ci saranno solo loro ad allietarvi: come sempre nelle serie di Monica i libri sono corali, ricchi di personaggi che entrano in punta di piedi e assumono importanza pagina dopo pagina.
Il titolo di questo libro è Free non per nulla: Free è il vero protagonista della storia, anche se circondato da comprimari di tutto rispetto. Free entra nella storia senza alcun ricordo se non il proprio nome. Mentre lui vive nel buio, c’è però chi lo conosce bene e lo sta cercando a ogni costo. Attraverso Free conosciamo le due parti di questa guerra: i “Raven”, di cui Rave è il capo, e gli Hawk, i cattivi capitanati dal Cobra. 
Fin dall’inizio comprendiamo che Free ha una natura particolare che gli Hawk vogliono sfruttare e di cui con il tempo lui si riapproprierà, ci diventerà chiaro il suo stretto legame con Rave, il suo passato e la sua unicità. Non mancherà anche l’aspetto romantico, anche se in queste pagine si vedrà solo la nascita della sua storia d’ amore.
Care amanti del romance non sarete deluse! Monica ha pensato anche a voi

creando una coppia assolutamente fuori dal comune. Ad aiutare Free non sarà solo Rave ma anche Luke, poliziotto umano, nostro contemporaneo, splendido spaccone. Come non amarlo mentre ironizza su se stesso e sul mondo, entra a far parte di una guerra che non gli appartiene, ama incondizionatamente una donna eccezionale, sinuosa e affascinante?
Ne nasce un’attrazione irresistibile, un legame non previsto che ci terrà con il fiato sospeso. Non dico altro, ma sappiate che ci saranno momenti in cui accuserete Monica di una certa vena sadica (l’abbiamo già vista soprattutto nel GD Team),

per poi perdonarla subito dopo in un continuo saliscendi tipico delle montagne russe.
Come vi ho detto prima questo è un libro corale in cui Monica ci presenta molti personaggi con piccoli assaggi, personaggi che conosceremo meglio nel futuro e nei prossimi libri della serie. Quando leggerete, non dimenticatevi di nessuno perché ognuno di loro ha un ruolo determinante nella storia.
Un'ultima cosa da dire è che Monica non ha avuto nessun problema ad affrontare un genere nuovo, dimostrando così che quel che conta è saper scrivere e lei... accidenti se ne è capace!









Monica Lombardi è un'autrice molto capace. Lo si comprende subito. Ha una abilità quasi unica nel panorama letterario italiano: riesce nella commistione di generi con una grande resa e soprattutto con semplicità, o almeno è ciò che traspare. Ed è questo il punto!
Non bombarda il lettore d'informazioni, non fino a stordirlo, non presenta la sua

realtà come sensazionale ma come reale, costruisce intrecci di trama e relazioni personali senza che i momenti dedicati alle due diverse componenti risultino fuori sincrono, anzi riesce a renderle perfettamente equilibrate e amalgamate.
Badate bene, non è cosa facile. Ancora più difficile è fare ciò uscendo dai confini del romantic suspense a cui Monica ci ha abituate, perché con Free tutto si complica, tutto assume le dimensioni di una realtà alternativa che poi così tanto inverosimile non è: l'autrice la somministra a piccole dosi fino a farcela sembrare naturale, perfino quotidiana.
E qui è doveroso sottolineare che la bravura di un autore non è cercare l'espediente più originale e sofisticato, ma saper gestire in modo inedito e appassionante la materia a disposizione.
Mi spiego meglio: relazioni fraterne, innamoramenti, guerre di fazione, complessi quanto teneri rapporti genitori-figli, derivano direttamente dalla nostra esperienza comune; che la battaglia sia quella per l'ultima fetta di pizza o quella tra due razze è un dettaglio. Ciò che appassiona il lettore non è la pur suggestiva Nuova Era inventata dalla Lombardi o la distinzione che fa dell'umanità in esseri cerebrali e altri più istintivi, ciò che avvince davvero sono le dinamiche interne ed esterne di ogni singolo protagonista, il suo modo di vivere e gestire i rapporti con gli altri individui e con l'ambiente. È nel terreno del verosimile che si gioca

l'immedesimazione, è nel riconoscersi in dei personaggi di fantasia che rende noi partecipi e loro reali, vicini.
Su questo fronte Free ci sottopone degli esempi di umanità davvero affascinanti, storie ancora abbozzate - come è d'obbligo in volumi introduttivi - che esprimono un grandissimo potenziale.
La lista di personaggi da citare è lunga, quindi più che a esaltarli singolarmente mi limiterò a dirvi che alla quantità corrisponde la qualità, che non vi è alcun pericolo di smarrirsi in una lista di nomi perché vi ricorderete di ognuno come se li conosceste da sempre, e nello stesso tempo con la curiosità di chi ha ancora un mondo da scoprire: ogni persona, infatti, è un universo di emozioni e sensazioni da assaporare, di esperienze da vivere, di speranze da condividere.
C'è però qualcosa di più nella nuova serie ideata dalla Lombardi, c'è un mondo che ha dei limiti nello spazio ma non nel tempo: il nostro pianeta, vissuto su due fronti speculari, quello del presente e quello del futuro.
E il futuro, anche se ben incasellato, è quello che desta più inquietudine con le sue incursioni sporadiche all'interno di un romanzo giocato sul piano del passato. Un futuro in cui un'umanità divisa cerca in se stessa la capacità di essere esattamente come siamo noi lettori, imperfetti e complessi, non potenziati in una nostra capacità a discapito di una parte fondamentale dell'essere persone integre, complete.
L'autrice ha fatto un ottimo lavoro, davvero. Con uno stile immediato e una prosa verbosa ma mai pesante, ha confezionato un pilot che ha in sé tutti gli elementi dei volumi successivi della serie Stardust, ma che non per questo appare incompiuto.
Certo, la trama orizzontale non è costituita da una molteplicità di episodi e di

conquiste, quelle saranno affidate ai seguiti, ma le relazioni che si costruiscono in Free sono importantissime, doverose e meritevoli di avere lo spazio di un intero libro che vi assicuro si fa divorare in poche ore.
Monica Lombardi sa come incuriosire, come tenere viva l'attenzione e sa soprattutto come farsi seguire, e questo è il motivo per cui arrivati alla parola "Fine" la tempesterete di domande per averne ancora, per conoscere meglio i bellissimi protagonisti della serie Stardust e per disperarvi alla ricerca di risoluzioni che saprete essere lontane, e forse proprio per questo maggiormente desiderate.
Ottimo lavoro, ora non mi resta che stalkerare l'autrice per il seguito!











3 commenti:

  1. Grazie! Sono molto emozionata per questa nuova uscita, proprio perché mi presento ai lettori con un genere, anzi con un mix di generi diverso dal solito. Per me è sempre stata la storia che comanda. Il genere, l'incasellamento (o, più spesso, il non-incasellamento) viene dopo. I personaggi sono ciò che conta. E in entrambe le vostre recensioni questi aspetti emergono chiaramente. Insomma, non potevo sperare di iniziare sotto auspici migliori di queste vostre parole!
    Grazie, di cuore!

    RispondiElimina
  2. e a questo punto noi lettori non vediamo l'ora di leggere questa serie che ha tutte le carte in regola per farci sognare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Michela! <3 Buona lettura a tutte!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...