mercoledì 9 marzo 2016

Recensione: "LA LIBRERIA DEI DESIDERI" di Claire Ashby.







Genere: Romance
Editore: Newton Compton 
Pagine: 288
Prezzo: € 4,99 ebook - € 9,90
Uscita:  4 Febbraio 2016








Sinossi:

Meg Michaels, giovane proprietaria di una libreria, si sta leccando ancora le ferite per aver chiuso, una dopo l’altra, due storie con due uomini sbagliati. Si è rifugiata nel lavoro e passa gran parte del tempo tra i suoi adorati libri, finché, un giorno, scopre di essere incinta. Meg è sconvolta e non sa come gestire la cosa, nel frattempo, però, decide di non rivelare a nessuno, né amici né familiari, la sua nuova condizione. Mentre cerca di capire il da farsi, comincia a vestirsi con più di strati di vestiti per nascondere la gravidanza. Una sera alcuni amici preoccupati dal suo atteggiamento sempre più schivo, la convincono ad andare a una festa; Meg ha un piccolo mancamento e, proprio l’ospite d’onore, un medico dell’esercito in congedo, Theo Taylor, la soccorre e… scopre il suo segreto. Theo è stato ferito in guerra, è dolce, discreto e premuroso, e tra i due, giorno dopo giorno, nasce un legame strano, fatto di dettagli e confessioni, di comprensione e… una straordinaria attrazione fisica che coglie entrambi di sorpresa. Tra uno scaffale da riordinare, una pila di bestseller da spolverare e una vita che nasce, Meg sarà capace di darsi di nuovo la possibilità di essere felice?



Buongiorno insaziabili! 
Avete mai sognato di avere una libreria tutta vostra? 
Io sì, purtroppo credo che gli affari non andrebbero troppo bene, visto il tempo che passo con il naso sopra un libro. 
La nostra protagonista Meg, possiede e gestisce con il fratello gemello Steve una bellissima libreria di proprietà del nonno paterno. 
Parliamo quindi di questo dolce romanzo scritto da Claire Ashby ed edito Newton Compton Editori. Meg è un'amante dei libri, ama leggerli, ama usarli, ama sottolineare e scrivere su essi. I libri vanno usati e non solo ammirati. 
Il nonno dal quale ha ereditato la libreria, “vedeva se stesso come colui che apriva ai viaggiatori le porte degli infiniti percorsi che si possono trovare in una storia”. Frase esemplare per chi ama la lettura. 
Meg non ha solo il suo lavoro. Lei al momento ha un problema, un po' più grosso ed ingombrante che tenta con tutte le sue forze di nascondere: è incinta.
Il perché voglia nascondere la sua gravidanza sarà una delle prime cose che scoprirete di lei. Potrete condividerne o meno la scelta, ma io concordo con chi le suggerisce che non c'è nulla di cui vergognarsi o temere. 
Ovviamente la sua migliore amica Ellie e marito ne sono a conoscenza, ma nessun altro ne è stato messo al corrente. 
Theo però se ne accorge e, con molta schiettezza, le fa presente che tenere nascosta la notizia non è un bene né per lei, né per chi la circonda e, soprattutto, non ha alcun senso. Diciamoci la verità: a meno che una donna non si rintani in casa, prima o poi, non riuscirà a nascondere il grosso ventre rotondo. 
Theo è il nostro eroe spezzato dalla guerra. Le sue menomazioni non sono solo fisiche perchè anche la sua anima è rimasta coinvolta nell'incidente che lo ha devastato. Un mix micidiale per qualsiasi persona.
Theo è bello, dolce, comprensivo e sexy. Così lo vede Meg.
I suoi occhi vanno oltre a tutto quello che può averlo cambiato, distrutto o deluso. 
Loro hanno i loro demoni personali da combattere, un passato da accettare e decidono, dopo varie peripezie, di rimanere amici e di condividere il letto... non solo per dormire. 
Lui sa di non essere affidabile, è chiaro con Meg e si rende perfettamente conto che lei avrebbe bisogno di qualcuno di più forte e “migliore” di lui.
Lei ha paura ad impegnarsi, teme di non poter mantenere così bene i confini prestabiliti. Sa per esperienza che tutte le cose belle non durano, soprattutto quelle che riguardano i sentimenti. 
Theo la sostiene in ogni momento e soprattutto le sta accanto e l'aiuta ad accettare l'idea di diventare madre. Meg lo ripaga con la speranza, la forza e l'idea di una vita nuovamente “normale”.
I temi affrontati sono tutti molto profondi e toccanti e l'autrice è molto delicata nel gestirli.La narrazione è fluida, anche se ci sono i soliti errori ortografici ma, fortunatamente, non disturbano troppo la lettura nell'insieme. 
Non mi hanno convinta del tutto le personalità dei personaggi e non ho proprio apprezzato i
momenti d'ingenuità di lei, anche se, arrivati al termine di quest'avventura, hanno acquisito una loro motivazione. Nell'insieme, però, il libro si legge bene e fa battere il cuore in più di un'occasione, quando qualche piccolo colpo si scena, non sconvolgente, rimette a loro posto i tasselli che altrimenti sarebbero rimasti in sospeso. Il libro fa riflettere sui vari aspetti della vita e sull'importanza di saper vedere oltre le persone senza mai giudicarle, senza mai dare nulla per scontato.
Come ho più volte ribadito, tutto ha un suo significato, una sua collocazione nella vita di ognuno di noi. Le persone hanno la loro storia alle spalle, quindi bisognerebbe essere più comprensivi prima di dare giudizi. Credo che la bellezza di questo romanzo sia racchiusa proprio su questo messaggio universale.
Molti sono i personaggi che girano attorno ai principali, ben piazzati ed equilibrati.
Per quanto concerne il finale...non avrei potuto concluderlo in modo diverso e, per le più romantiche di voi, i sospiri saranno assicurati!Sapete cosa mi piacerebbe aggiungere alla storia? 
 Il POV di Theo! Sarei stata curiosa di sapere cosa passava per quella meravigliosa testa, in più di un'occasione. Buona lettura ragazze!!









Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...