venerdì 18 marzo 2016

Recensione: "NASCOSTA" di Kendra Elliot.








Editore: Amazon Crossing
Genere: Thriller
Pagine: 370
Prezzo: € 4.99 (e-book);   € 9,99
Uscita: 17 Novembre 2015








Sinossi:

Nove studentesse della Oregon State University vengono uccise da un killer feroce e scaltro. Lacey Campbell gli sfugge per miracolo ma perde l’amica più intima il cui corpo non viene mai ritrovato. Lacey, che ha visto il killer in azione, aiuta a riconoscerlo e a farlo rinchiudere in prigione. Undici anni dopo, Lacey è diventata un’odontoiatra che analizza dentature e ossa per conto dell’ufficio di medicina legale. Quando, da uno scheletro rinvenuto nella proprietà dell’ex poliziotto Jack Harper, identifica la sua amica del cuore, rimane sconvolta. Jack e Lacey capiscono che la nuova ondata di omicidi prende di mira i protagonisti del processo di dieci anni prima, implacabilmente uccisi uno dopo l’altro. Tutti gli indizi convergono sul killer delle studentesse. Ma lui è morto da tempo. Chi è allora il nuovo assassino? E sarà Lacey, nonostante la protezione di Jack, la prossima a morire? Kendra Elliot, in questo avvincente thriller in cui nulla è come appare unisce fredda tensione a bollente sensualità, in una storia incalzante che rivela le sue approfondite conoscenze medico-legali e la sua sensibilità per il romantic suspense.








Il primo volume della serie Bones Secrets è uno mix particolare di crime e sentimentale.
La protagonista, la dottoressa Campbell, è un’odontoiatra forense, che viene risucchiata nel proprio passato dal ritorno in azione del killer della sua amica Suzanne.
Il ritrovamento di uno scheletro e l’uccisione cruenta di un poliziotto danno il via a una serie di eventi strettamente collegati alla vita di Lacey. Il killer ce l’ha proprio con lei e con tutte le persone che la circondano.
A complicare le cose (o forse no) l’incontro con Jack Harper, rampollo locale ed ex poliziotto, con modi schietti e un super sorriso. È amore al primo sguardo, mail momento non sembra il migliore per intraprendere una nuova relazione, specie con un ex-marito arrabbiatissimo che vive nella stessa città e un amico reporter iperprotettivo.
Con queste premesse sembrerebbe proprio un romanzo sentimentale con tutti i crismi, ma se state cercando un libro che vi faccia dormire tranquille, cullate dagli occhi grigi di Jack, meglio riservarsi alcuni capitoli da leggere rigorosamente alla luce del giorno!
La componente romantica della storia, infatti, non toglie proprio nulla alla metà crime del libro. Il cattivo in questione è un serial killer con tutte le carte in regola, con niente da invidiare a una puntata di Criminal Minds. I dettagli sul trattamento riservato alle vittime sono a tinte forti e le sue mosse a metà tra la follia e il crudele calcolo.
Nel complesso la storia è scorrevole e coinvolgente: la narrazione è portata avanti da più voci (tra le quali naturalmente quelle di Jack e Lacey e quella dell’assassino) e offre un quadro completo senza togliere alla suspense.
Il mix sentimental-crime, che mette i due temi alla pari, non mi ha entusiasmata al 100%, perché quando mi stavo gustando le relazioni tra i personaggi, succedeva qualcosa di terribile e quando ero tutta presa dalla caccia agli indizi, partiva il capitolo smancerie.
Ho anche avuto la sensazione che, per accontentare romantici e investigativi, si sia messa un po’ troppa carne al fuoco e in alcuni casi risulta un po’ pesante. Nel complesso, un esperimento interessante.









Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...