venerdì 4 marzo 2016

Recensione: "UNA VITA TRANQUILLA" di Tracy Ryan.







Genere: Thriller
Editore: Newton Compton Editori
Pagine: 256
Prezzo: 12,00
Uscita: 24 settembre 2015





Sinossi:


Pen Barber conduce una vita tranquilla a Perth, in Australia, con il marito Derrick. La loro relazione sembra serena, anche se negli ultimi tempi è diventata sempre più monotona e grigia. Un giorno però, mentre stanno facendo dei lavori per rinnovare la loro casa, la donna scopre casualmente una lettera che Derrick ha scritto a una sua vecchia fiamma dell’università, Kathleen Nancarrow. Pen non riesce a credere ai propri occhi: in quelle pagine, risalenti a parecchi anni prima, Derrick pone Kathleen, che lo aveva sedotto quando era ancora uno studente, davanti a un ultimatum e le dice che se lei non tornerà, lui sposerà l’ignara Pen. Il mondo di Pen si sgretola in un istante. Non si era mai considerata un ripiego, ma la lettera è chiarissima: quando l’ha sposata, Derrick era in realtà innamorato di un’altra. Comincia così per lei un vero incubo, fatto di bugie e indagini nelle pieghe del passato, e Pen si ritrova a mettere in discussione tutte le sue certezze. Presto infatti la ricerca assumerà i contorni di una vera e propria ossessione nei confronti della sua rivale…











Pen è una moglie devota, ama sinceramente suo marito Derrick, conduce una vita molto semplice (all’inizio del libro, è infatti una semplice receptionist del college, ove suo marito è uno degli insegnanti più apprezzati). Pen da sempre, si è sentita particolarmente inadatta, cresciuta senza padre, i soldi che scarseggiavano, si è ritrovata più volte, da ragazza a confrontarsi con le altre che la circondavano (un disagio che l’ha segnata peraltro, profondamente).

Prima che il padre se ne andasse, Pen non aveva mai fatto caso al costo delle cose. Dopo era diventato come un ritornello: Non puoi permetterlo! Un sorta di mantra negativo.

Pen e Derrick, sono la classica coppia perfetta: un matrimonio, che pare fare invidia a molti, il rapporto tra marito e moglie è intenso, vivono l’uno per l’altra e si sostengono a vicenda, di fronte a tutte le difficoltà. Ho molto amato questo thriller, perché come già accaduto in passato, questo libro dietro una prima “ trama” quasi scontata e direi pure noiosa, in realtà cela colpi di scena incredibili. 
Una coppia perfetta (anche se solo all’apparenza), un passato problematico per il marito (ex alcolista, ed un esaurimento nervoso che lo ha sconvolto nel profondo), ed una moglie (che non si sente mai, veramente all’altezza). Ciliegina sulla torta, una donna (del mistero aggiungerei), nel passato di lui, che torna a farsi viva nel presente di entrambi. 

.... Ma non era spuntata dal nulla. Era stata Pen ad evocarla. L’aveva ripescata dal passato di Derrick, da un tempo e da un luogo specifico al quale apparteneva. Ed adesso, come poteva riconsegnarla a quel passato?

L’altra donna presente fin dall’inizio. Dovevi combatterla con qualsiasi arma. Nessun altro l’avrebbe fatto per te.

Questo libro, vi stupirà, tenendovi sulle spine, pagina dopo pagina, e ricordate, che nulla sembra davvero essere così come appare. 

Pen era terrorizzata. Da osservatrice, era diventata l’osservata, e la cosa non le piaceva affatto.

Lascia che tutto resti com’è più a lungo possibile.

Non si rendeva più nemmeno conto di mentire.

Davvero bello e coinvolgente, sensuale e misterioso al punto giusto. Scritto in modo scorrevole e di forte impatto. Consigliato a chi: ama film/libri della serie “ Attrazione fatale”.








?





Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...