domenica 3 aprile 2016

Recensione: "LOVELINES" di Paola Gianinetto.







Genere: Romanzo Contemporaneo
Editore: EmmaBooks
Pagine: 339
Prezzo: € 2,99 (ebook); 
Uscita: 16 Marzo 2016









Sinossi:

Sull’aereo che la riporta a Torino dopo aver partecipato a un festival di narrativa femminile, Lisa, autrice di commedie romantiche, ha finalmente l’illuminazione per la Storia con la S maiuscola e conosce Orlando Altieri, comandante dell’aereo e involontaria musa ispiratrice. Orlando è identico ai personaggi dei suoi romanzi, proprio il tipo d’uomo da cui Lisa si è sempre tenuta lontana, perché nel mondo reale i principi azzurri non esistono. Quelli falsi come il comandante Altieri non sono che una minaccia per il suo equilibrio, per il suo bisogno di avere l’assoluto controllo su se stessa, sui suoi sentimenti e sugli uomini che frequenta. Tornata a casa, Lisa comincia a scrivere e a poco a poco si delineano le sue due protagoniste: sono scrittrici come lei, ma non potrebbero essere più diverse. Francesca scrive romanzi erotici eppure è timida, inibita e patologicamente insicura, al punto da tenere lontano il dolce pilota di cui si innamora perdutamente perché non può credere che il suo sentimento sia ricambiato. Intanto scrive, perché per lei è l’unico modo di lasciarsi andare, e dà vita al personaggio di Tina, la raffinata direttrice di un’importante casa di moda che pubblica sotto pseudonimo romantici e delicati bestseller storici. Lei, però, gli uomini se li mangia a colazione, compreso l’affascinante pilota con cui intreccia una bollente relazione di sesso sfrenato e che sconvolge ogni sua certezza rifiutandosi di lasciarsi dominare. I tre viaggi di Lisa, Francesca e Tina cominciano e si evolvono insieme, in un intreccio di gioie e dolori, successi e fallimenti, paure e inaspettati atti di coraggio, per arrivare tutti nello stesso posto, lì dove le linee si incontrano e l’amore vince. Come in ogni romanzo rosa che si rispetti.









Questa volta niente paranormal, nessun vampiro tra le righe del nuovo libro di Paola Gianinetto. “Lovelines” è un romance puro con protagonista uno dei miti delle lettrici amanti del rosa: il pilota d’aereo. 
Sarà la divisa, sarà il librarsi in cielo, ma l’aviatore, come ci ricorda la stessa autrice, ha sempre occupato l’immaginario femminile, fin dai tempi della regina del genere: Liala. 
Peccato che io non ami né il romance puro né questo stereotipo. Allora perché recensire un genere che non è nelle mie corde? Essenzialmente per assoluta e incondizionata fiducia verso un’autrice che mi ha fatto provare splendide emozioni, creando personaggi profondi e indimenticabili. Il suo stile, le trame curate, la fantasia che caratterizzano i suoi scritti sono sempre stati una garanzia, quindi mi sono buttata. 
La mia difficoltà nell’affrontare “Lovelines” è durata fino a una buona metà del libro. Poi il tutto è realmente decollato e sono riuscita ad accettare l’escamotage delle tre donne scrittrici e la presenza del comandante Orlando Altieri. 
Bello da paura, maschio fin nel midollo, quasi irraggiungibile nel suo essere fiero, Orlando Altieri tiene facilmente in scacco la protagonista e le lettrici. Il suo fascino aumenta quando abbandona il ruolo di seduttore e mette a nudo il vero se stesso. Orlando è un uomo complesso, con grossi vuoti affettivi da colmare. La sua fragilità e il suo bisogno d’amore lo rendono decisamente più umano e meno mitologico ai nostri occhi, un personaggio da scoprire, e la Gianinetto è bravissima nel suo gioco psicologico. 
Il punto di forza del romanzo però sono le donne. Lisa, la compagna di Orlando, scrive romanzi pieni di amore e sesso ma rifugge da ogni relazione seria, almeno fino a quando si perde negli occhi del bel pilota. Protagoniste del libro che sta scrivendo sono Francesca e Tina. Francesca è anch’essa scrittrice di rosa e Tina è la sua creazione. Le due donne rappresentano i due lati di Lisa. Timida e insicura Francesca, una vera virago mangia uomini Tina. Lisa le rende protagoniste dei suoi sogni, delle sue delusioni e delle sue speranze dando anche a loro un amore in divisa. Questo alternarsi di POV rende il tutto più completo e scorrevole, mettendo ancora più a nudo le anime dei personaggi sia maschili che femminili conducendoli verso l’inevitabile lieto fine. L’epilogo del libro mi ha strappato un sorriso, avrei dovuto aspettarmelo...
Una menzione particolare va a Rocco, migliore amico di Lisa, bellissimo nerd gigolò la cui storia spero Paola voglia approfondire, visto l’aura di mistero che lo circonda in questo volume. 
Concludendo, anche se non abbiamo a che fare con principi antichi amanti del sangue, Paola Gianinetto ci racconta una favola moderna con un ottimo risultato, assolutamente da leggere!












1 commento:

  1. Grazie Damiana, una recensione bellissima! Un abbraccio a te, a tutto lo staff e alle lettrici di Insaziabili Letture!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...