sabato 23 aprile 2016

Recensione: "LUI VUOLE TUTTO" di Marilena Barbagallo.







Genere: Dark Romance
Editore: Self Publishing
Pagine: 376
Prezzo: € 1.99 (e-book); € 12.48
Uscita: 19 Febbraio 2016









Sinossi:

Krum Botev non ha mai avuto nulla nella vita a parte se stesso. Conosce solo ciò che gli è stato insegnato. Duro, egoista, insensibile, ma fedele al Padre, colui che lo ha cresciuto ed educato secondo i valori della società segreta di cui fa parte. Mai nessuno è riuscito ad abbattere la sua corazza. Nessuno può toccarlo fuori e dentro. Nessuno tranne lei, che fa parte di una fetta di passato che Krum non riesce a dimenticare. Ambra Livori, bella e ricca ereditiera, ha sempre avuto tutto. Ma gli incubi non le danno tregua, continuano a mostrarle quell’uomo che le rovinò la vita quando aveva solo sedici anni. Il ricordo di lui, col tempo, si è trasformato in un sentimento perverso che non riesce a tollerare. Proprio quando Ambra decide di imparare a controllare le sue emozioni, riceve una strana convocazione. Le sue origini verranno messe in discussione e il passato diverrà un terribile presente da cui non potrà fuggire. Combattere per se stessa sarà l’unica soluzione. Cosa lega Ambra e Krum? Ma soprattutto, possono due anime tanto diverse riuscire a toccarsi fuori e dentro? Un’organizzazione segreta, una passione indomabile, un uomo e una donna destinati a scontrarsi.









Da tempo volevo leggere qualcosa di questa autrice e avevo visto giusto: merita davvero! Faccio una premessa: “Lui vuole tutto” è un dark romance, un libro a tinte forti in cui non manca la violenza, siatene coscienti! 
La vicenda si svolge a Venezia tra atmosfere misteriose e personaggi ambigui legati tra loro dall'appartenenza a una setta stile massoneria, creata per avere potere e vantaggi economici. Ambra, appartenendo a una delle famiglie fondatrici, si troverà catapultata in questo universo parallelo di cui Krum fa parte. 
I protagonisti, Krum e Ambra, sono quanto di più distante la vita possa far incontrare, almeno in apparenza. Il destino li lega invece a doppio filo. Il loro primo incontro, avvenuto sette anni prima dell’inizio della vicenda, li segna profondamente. Vittima e carnefice di un rapimento, sono uno l’ossessione dell’altro. Krum non riesce a dimenticare una Ambra forte anche nel suo ruolo di vittima; Ambra non riesce a togliersi dalla mente due occhi color ossidiana che la divorano e la salvano da un destino ancora più crudele. 
A nulla vale voler dimenticare, a nulla vale odiare, entrambi si cibano dei loro ricordi per sopravvivere a un presente che li obbliga a una convivenza difficile. 
Su questo si basa il libro, su due personalità che l'autrice mette a nudo analizzandole spietatamente senza risparmiare niente, né a noi lettori né a loro stessi. Leggendo abbiamo tra le mani i loro dubbi, le loro angosce, il risentimento, i sensi di colpa, l'amore. 
Il passato di entrambi segna profondamente la loro psicologia, soprattutto quello di Krum. È il suo passato ad averlo forgiato, formato e plasmato fino a renderlo un uomo di ghiaccio. Il ghiaccio che circonda il suo cuore, però, di fronte al sole che è Ambra si scioglie, rivelando un uomo ricco di emozioni. 
Non dico altro sulla storia, non voglio rovinarvi la lettura. Una lettura che merita veramente tutta la nostra attenzione, mentre in modo brillante e scorrevole l’autrice ci apre cuore e mente dei suoi protagonisti, ci lascia in sospeso, in attesa del prossimo libro, complice un finale apertissimo che da buon libro dark non ci porta verso il lieto fine ma ci lascia una serie di domande. 
Do merito a Marilena Barbagallo di aver saputo trattare argomenti delicati come gli abusi nell'infanzia, in modo crudo ma mai volgare anzi. Sono episodi che vediamo anche nella realtà raccontati in maniera peggiore e con molta più insensibilità da parte dei giornalisti di cronaca. 
Un libro da leggere se amate azione, sentimenti e del buon eros... per quanto sopra le righe.











Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...