martedì 26 aprile 2016

Recensione: "PER SEMPRE NOI" di Sarah Dessen.







Genere: Young Adult
Editore: Newton Compton Editore
Collana: Anagramma
Pagine:
 448
Prezzo:  4,99 (e-book) - € 9,90 
Uscita:  10 Marzo ebook - 17 Marzo 2016







Sinossi:

Sydney è cresciuta all’ombra del fratello, quasi fosse invisibile. È lui che è sempre stato al centro dell’attenzione, nella sua famiglia. Nonostante i guai che combina. L’ultimo è stato davvero grosso: mentre guidava la sua auto ubriaco, ha investito un ragazzo e ora sta scontando un periodo di carcere. E mentre i familiari si preoccupano per lui, Sidney non riesce a darsi pace per la vittima dell’incidente, attirando su di sé le critiche dei genitori. Le cose per lei cambiano quando, nella nuova scuola che frequenta, fa amicizia con Layla, una ragazza effervescente che presto le fa conoscere la propria famiglia, ben diversa da quella di Sydney. I Chatham sono affettuosi e accoglienti, e stando con loro Sydney si accorge di essere finalmente accettata, apprezzata. Ma sarà l’incontro con il fratello maggiore di Layla, Mac, a fare la differenza. Lui è tranquillo, attento, protettivo, e attraverso i suoi occhi Sydney si sentirà per la prima volta vista, vista davvero.









Mie care Insaziabili, lo scorcio di vita che la Dessen ci regala con questo secondo volume è davvero delizioso.
Anche in Per sempre Noi, abbiamo una famiglia benestante che attraverserà un periodo molto duro, una situazione che potrebbe capitare a chiunque e che porterà a dei cambiamenti in maniera graduale e davvero realistica.
Incontreremo anche un'altra famiglia, meno agiata, più caotica, ma diversamente “ricca”. 
I temi trattati dall'autrice sono davvero svariati e tutti filtrati dall'attento sguardo della protagonista femminile: Sydney, 17 anni, dolce e responsabile, una ragazza come tante, ma “invisibile”.
Nella sua famiglia c'è sempre stato Peyton, il fratello maggiore, il più bello, il più coraggioso, quello che la sua famiglia vedeva per primo, quello a cui lei voleva tanto assomigliare.
Peyton, sembra davvero rappresentare la perfezione ma, alle volte essere così al centro dell'attenzione, si trasforma in un grosso macigno da trasportare, anziché in un orgoglio da vantare.
Peyton ne combina molte, promette e mai mantiene fino a che, non commette quel passo falso che cambia tutto.
La situazione si complica ed è così che la nostra Sydney cambiando scuola, conosce la spumeggiante Layla, un personaggio davvero solare e pieno di vita.
È l'amicizia con Layla, la conoscenza della sua famiglia e dei suoi amici che porterà la dolce Sydney a capire molte cose e a crescere.
Comprenderà l'importanza di un'amicizia vera, sincera e leale; conoscerà l'amore con Mac, il taciturno ma saggio fratello maggiore di Layla, capirà che non è sola, che non è invisibile e che vale molto di più di quello che pensa.
Non lasciatevi ingannare dall'apparente arrendevolezza di questa ragazza che vive schiacciata dal peso di una colpa che non ha commesso e all'ombra di un fratello messo troppo precocemente e con notevole pressione, sopra un piedistallo.
Due genitori che, pur detestandoli per la maggior parte del romanzo, ho poi compreso e perdonato, grazie anche alla madre di Mac che, con dolcezza e rispetto, fa capire il punto di vista di un padre o di una madre sottoposti ad una prova così dura.
Il fratello Peyton, assente giustificato, viene quasi sempre descritto dai vari personaggi ed abbiamo pochi scorci di lui, ma attraverso queste piccole fenditure scopriremo la verità. Sorprenderà tutti i famigliari la schiettezza e la risolutezza di questo ragazzo.
Sydney sembrerà sempre subire tutto, tuttavia, silenziosamente e con enorme rispetto, emergerà ed in un modo tutto suo, senza modificare se stessa, solo maturando.
Non s'impone mai, non sembra mai esserci veramente, ma sarà proprio questa la sua arma vincente o, se vogliamo definirla in ambino pacifista, la sua non arma.
Agirà non agendo, dimostrerà senza spiegare fino a farsi “vedere”.
L'amicizia che nasce tra lei e Mac, sarà dolce e silenziosa. Sono due persone in fondo molto simili anche se diverse che s'incontrano, si guardano, ma non si parlano spesso. Uno è il sostegno dell'altra e forse questa amicizia così vera e pura si trasformerà in qualcosa di diverso. Chi può dirlo? Le loro vite e la loro giovinezza potrebbero diventare ostacoli in tal senso.
Questo romanzo ha trattato tutti i sentimenti come fossero un elastico: lo tiri fino alla sua massima estensione e poi, decidi se andare oltre e permettere che si spezzi, oppure smettere di tirare e lasciarlo tornare alla sua rilassatezza; probabilmente si sarà deformato, sicuramente non ritornerà alla sua forma originale, ma sarà potrà essere utile ancora.
Molte volte nella vita ci spingiamo fino all'estremo, fino quasi a raggiungere il punto di rottura e poi dobbiamo decidere cosa fare. Non si può fuggire o dimenticare, bisogna sempre fare i conti con ciò che si è scelto. È la scelta che bisogna prestare attenzione.
In perfetto stile Dessen, un romanzo dolce, delicato, con tutte le componenti che uno young adult dovrebbe contenere. I temi trattati riguardano la famiglia, il legame fraterno, l'amicizia e l'amore adolescenziale, carico di sguardi, baci e timidi sorrisi, ma ci sono anche i problemi tra genitori e figli, il carcere e la malattia, le difficoltà di comunicazione e di crescita.
Un libro da raccomandare soprattutto a chi ama la dolcezza e le rinascite.








Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...