giovedì 12 maggio 2016

Recensione: "LA FEBBRE" di Saskia Noort.







Genere: Thriller
Editore: Newton Compton
Collana: Gli insuperabili
Pagine: 288
Prezzo: € 3.99 (e-book); € 5.90
Uscita: 28 Giugno 2012








Sinossi:

Chi è Ellen? Quali segreti nasconde? In quale gioco perverso ha trascinato la sua nuova amica Dorien? E soprattutto, perché è scomparsa? 
Queste sono le domande che affollano la mente di Dorien, quando si risveglia, sola, dopo una lunga notte di eccessi nelle discoteche di Ibiza. 
Tutto è cominciato pochi mesi prima, quando ha conosciuto Ellen, e si è lasciata ammaliare dal suo fascino ipnotico. La sua tranquilla esistenza è stata sconvolta in un istante. Nello sguardo di quella donna così seducente e senza freni, Dorien ha letto la promessa di una vita diversa, fatta di innocenti tentazioni e pericolose trasgressioni. E ha accettato di partire con lei per Ibiza. La loro vacanza aveva un solo obiettivo: trascorrere due settimane di puro divertimento, senza limiti, assaporando il gusto della libertà tra feste esclusive e spiagge assolate. Ma ora Ellen non c’è più, Dorien non sa dove si trovi ed è terrorizzata all’idea che possa essere morta. Perché l’isola nasconde molti misteri, tutti da scoprire... 

Sensuale, travolgente, agghiacciante 
Un thriller senza precedenti di amore e perversione 
Diventerà presto un film 

 «Arriva dall’Olanda un’altra reginetta del giallo nordico: Saskia Noort ha venduto nei quindici Paesi in cui è tradotta un milione e mezzo di copie. Forse perché le sue trame sono attraversate da un erotismo morbido e mai spinto.» 
Brunella Schisa, Il Venerdì Di Repubblica 

«Ambientato a Ibiza tra avventure sexy e misteri.» 
Io Donna







Per la prima volta, un thriller della Newton Compton tradisce enormemente le mie aspettative. Ho deciso di leggerlo perché pareva essere un romanzo da non perdere, trasgressivo e dalla trama molto accattivante; in realtà, l’ho trovato sciatto, a tratti noioso e molto confuso.
Non nascondo che, in alcuni casi, mi sono ritrovata a chiedermi dove volesse andare a parare l’autrice (tanto acclamata, stando alla critica). Due donne, Ellen e Dorien, così diverse, trascinate dal destino in un’avventura quasi inverosimile e dal finale scontato, lasciatemelo dire.
Questo libro vanta la pretesa di essere considerato un thriller, ma ne ho letti di notevolmente migliori (perlopiù prodotti da questa casa editrice). La trama è lenta, ripetitiva, il luogo in cui si svolge la vicenda, Ibiza, appare stereotipato in modo eccessivo.

Voglio dormire migliaia di ore di fila. Rivoglio la mia vita, la mia vecchia vita, abituale, noiosa in cui c’erano solo certezze. Voglio schiaffeggiare Ellen perché la colpa di tutto questo è sua, e invece mi prendo a schiaffi in faccia da sola.

Siamo lì, un unico cuore che batte forte. Ellen mi mette una mano sul braccio e mormora: Oddio, oddio, oddio. 

Una storia leggera, senza troppe pretese, che in alcuni tratti appare pure un poco ridicola. Due donne che si comportano come due ragazzine e che, per tale motivo, finiscono in grossi guai.
Nonostante le speranze iniziali, il testo non è nulla di eccezionale, e di questo me ne dispiaccio. Lettura leggera, consigliata per una serata rilassante, senza troppe pretese letterarie, in alternativa alla monotonia della programmazione televisiva.










Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...