giovedì 19 maggio 2016

Recensione: "LA TREDICESIMA VITTIMA" di James Patterson.







Genere: Thriller
Editore: Longanesi
Pagine: 324
Prezzo: € 9.99 (e-book); € 14.90
Uscita: 25 febbraio 2016








Sinossi:

Lindsay Boxer è una donna realizzata, una madre innamorata della sua splendida bambina e una moglie felice. Ma è anche e soprattutto una detective in una città complicata e pericolosa come San Francisco, che non lascia tranquilla né lei, né le sue amiche, la giornalista Cindy Thomas, il medico legale Claire Washburn e l’avvocato Yuki Castellano. 
Quattro donne, quattro menti affascinanti che per amicizia, per passione e per mestiere hanno scelto di non dare tregua al crimine. 
L’ultimo, terribile assassino che tiene in scacco la città ha deciso di seminare morte e terrore uccidendo in maniera indiscriminata i clienti di una nota catena di fast food, senza lasciare alle Donne del Club Omicidi alcun indizio o movente. Qual è il suo misterioso piano di morte? Quale il sanguinario obiettivo che intende raggiungere? 
L’indagine, già intricata e densa di pericoli, si intreccia a una minaccia che piomba sulle quattro amiche come un’ombra dal passato: una vecchia conoscenza, una pericolosa psicopatica è tornata, decisa a vendicarsi. Il suo primo obiettivo è Cindy, che con il suo fiuto di giornalista investigativa è riuscita di nuovo a individuarla. Ma anche Lindsay e la sua bambina sono nel mirino. 
Ancora una volta la sfida con il male è difficile e pericolosa, quasi impossibile; Lindsay e le altre dovranno ricorrere a tutte le loro abilità e al loro coraggio per vincerla…








Oggi vi faccio una domanda: si può iniziare a leggere una serie dal tredicesimo libro? Forse è difficile rispondere in generale, ma per quello che riguarda questa serie la mia risposta è assolutamente positiva. L' autore mette a suo agio il lettore e lo trasporta nel suo mondo. 
La voce narrante del romanzo è Lindsay, sergente della polizia di San Francisco, che, insieme a Claire, medico legale, Cindy, giornalista di cronaca nera e Yuki avvocato della procura distrettuale, forma il quartetto denominato "Le donne del Club Omicidi". 
Questo romanzo è denso di azione e Lindsay dovrà dare la caccia ad un assassino senza scrupoli che si accanisce sugli avventori di una famosa catena di fast food: come si può individuare un criminale che colpisce, almeno apparentemente, a caso? Il sergente Boxer non è sola: la collaborazione con il suo collega Rich Conklin è fondamentale, quanto quella delle sue amiche del Club. In questo romanzo, però, non c'è spazio solo per le indagini, ma anche per la vita quotidiana delle quattro protagoniste. Lindsay è una moglie ed una mamma felice come Claire, della cui vita privata in questo romanzo si legge molto poco. Cindy non riesce a dimenticare il bel Rich, che però pare aver ormai superato la cosa, ed infine Yuki sembra godere di un periodo davvero felice, anche se la tranquillità nella vita di un procuratore è praticamente un miraggio. 
La trama si infittisce quando nella vita delle quattro donne rientrerà un personaggio pericoloso in cerca di vendetta. Una donna infelice e mentalmente instabile incolpa il sergente Boxer di averle rovinato la vita ed ora vuole ripagarla con la stessa moneta. Lindsay si renderà conto di essere in pericolo? Come reagiranno le altre donne del Club? 
Ciò che mi ha conquistato di questo libro, oltre alla trama thriller impeccabile, è stato la descrizione del rapporto tra le quattro amiche. Sono donne diverse tra loro ma hanno in comune la determinazione e, nonostante a volte si scontrino, è immediatamente visibile l'affetto che le lega. Avendo iniziato a leggere questa serie dell'ultimo libro pubblicato non conosco l'origine dei loro legami, ma questo ha solo aumentato la mia curiosità. 
Non saprei scegliere quale delle quattro protagoniste mi abbia colpito di più: Lindsay è infallibile ed innamorata della sua famiglia, Claire è pragmatica e comprensiva, Cindy è caparbia anche se in questo romanzo mostra anche il suo lato debole, Yuki è coraggiosa e generosa. 
Lo stile di Patterson è perfetto per il thriller, incalzante e ricco di dettagli. Il libro è denso di capitoli, sono ben 110 senza contare il prologo, ma vi assicuro che scorrono alla perfezione. 
Non perdetevi questo thriller e, come me, vorrete conoscere tutta la storia delle donne del Club Omicidi!








Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...