mercoledì 18 maggio 2016

Recensione: "SCRITTO SULLA PELLE" di Charlotte Lays.






Genere: Romanzo erotico
Editore: Rizzoli
Collana: Youfeel
Pagine: 148
Prezzo: € 2.49 (e-book)
Uscita: 14 aprile 2016









Sinossi:

Bisogna affrontare le spine per poter cogliere la rosa più bella Sebastian è l’uomo che non deve chiedere mai. Si crede una divinità discesa dall’Olimpo perché le creature terrene – meglio se di sesso femminile – possano godere della sua compagnia. Un concentrato di bellezza e simpatia. Eppure il suo ego smisurato viene incrinato da Margaret, che lui chiama Malefica. Una donna apparentemente molto sicura di sé, ma con un segreto che le ha lasciato cicatrici tanto nascoste quanto profonde, e che l’ha resa una mantide religiosa inavvicinabile. Sebastian, complici i due amici Sean e Ivy, è costretto a interagire con lei, e da uomo alfa accetta la sfida, anche se il rischio è alto. E infatti, nonostante i dialoghi salaci e le battute taglienti, scoppia la passione, travolgente, allo stato puro e senza ritorno. Se avete amato “Ghiaccio bollente”, divorerete questo romanzo.







Ho scoperto Charlotte Lays per caso. Mi sono fatta abbagliare dal titolo e della copertina di "Ghiaccio bollente" e da allora sto cercando di mettermi alla pari con la sua bibliografia. Ovvio che appena ho letto la notizia dell'uscita di Scritto sulla pelle, il romanzo sarebbe rientrato tra le mie letture e ovvio che mi sarebbe piaciuto. È ovvio per me perché adoro lo stile di Charlotte. Mi piacciono gli animi infuocati, le parole rissose, gli sguardi ammiccanti e i discorsi impertinenti. I personaggi di questo romanzo sono molto impertinenti, ai limiti della maleducazione, ma non scadono nella volgarità o nel turpiloquio. 
Quando leggo i suoi romanzi mi sento come un tifoso di calcio che incita la squadra del cuore, suda e vive la partita come se fosse in campo. Lo stesso vale per me. Sono totalmente presa dal racconto. Non tanto perché mi immedesimo nei personaggi. Questa volta la vivevo dal di fuori, ma incuriosita di vedere quando sarebbe scoppiato questo incendio che finalmente avrebbe spinto Meg e Seb luno tra le braccia dell'altro. Avevo iniziato anche a sottolineare le frasi che mi piacevano, ma prima della metà avevo già evidenziato metà del testo ed ho desistito. Mi piacevano tutte: ironiche, beffarde, sentimentali o erotiche. Non importa il genere, ma la qualità. E Charlotte ne ha da vendere. 
In "Scritto sulla pelle" tutti i personaggi sono divertentissimi: bambini ed adulti, etero ed omo, non faccio differenza. Tutti ci strappano un sorriso e ci intrattengono senza peli sulla lingua. Sembrano tante palline di un biliardo che cozzano e vanno per i fatti loro, ma alla fine seguono tutte uno stesso fine e quel fine è Meg, che tutti amano e che vogliono proteggere. 
Quello che mi ha colpito di più è stato il cambiamento del rapporto tra i due protagonisti: il mare in tempesta ha lasciato spazio ad una calma piatta per poi incresparsi leggermente, soffiato da una sottile brezza che ha reso il mondo perfetto. Meg e Seb sono realmente spinti da una volontà di scoperta, di superare l'apparenza esterna per scavare nel profondo e per fortuna sono così maturi da saper affrontare le situazioni, soprattutto quelle emozionalmente più profonde, da adulti. Il tempo delle mele è finito ed ora sono pronti ad imbarcarsi nel viaggio più importante di tutti. 
Meg e Seb sono perfetti insiemi. Non solo perché belli, ma perché sono fondamentalmente buoni e di cuore. A volte presuntuosi o boriosi, ma sempre sinceri ed onesti. Meg ha un passato che farebbe impallidire chiunque, ma Seb è stato veramente una roccia e la sua presenza, da sola, è fonte di forza d'animo e di tante tante farfalle nello stomaco. Mi limito a sottolineare l'aspetto romantico, perché poi ci pensa Seb a sprizzare sesso da tutti i pori. Un dio, un superuomo, un novello magic mike da unire alla lista dei super gnocchi su carta. (Sospirone!!!) 
Romanzo super consigliato a chi ama leggere dialoghi pungenti che bilanciano scene hot hot hot, ma anche tanto tanto tenere.









Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...