lunedì 2 maggio 2016

Recensione: "SOLO UNA NOTTE PER AMARTI" di Ester Ashton.








Genere: Erotico contemporaneo
Editore: Delos Digitals
Pagine: 107
Prezzo: € 2.99 (e-book)
Uscita:  8 Marzo 2016








Sinossi:

Faith Crawley è una donna disillusa e amareggiata dalla vita. Nonostante lavori per il bellissimo e affascinante Oliver Westmore, un uomo che fa sospirare le donne solo al suo passaggio, è fermamente convinta di non volere una relazione. Fino a quando, una mattina, non incontra Stephen Callum, detective della polizia e migliore amico di Oliver, e tutto ciò che aveva costruito per difendersi crolla come un castello di carte. Perché Stephen, con un solo sguardo, riesce a risvegliare sensazioni che lei credeva ormai sopite. Faith e Stephen saranno vittime di una passione senza fine. Una passione che non lascia tregua e che li insegue anche da lontano, attirandoli l’una verso l’altro. Ma il destino ha in serbo per loro una grande prova e i due giovani dovranno lottare duramente per la loro felicità.











Lei ha un fisico statuario, bellezza particolare che colpisce e un passato un po’ triste che prova a superare, lui è un detective affascinante dagli occhi color cioccolato e quando i due si incontrano volano letteralmente scintille. 
Basta poco a entrambi, nonostante le proprie vite, per perdere la testa. Il tira e molla è breve ma, come la stessa autrice afferma nel prologo, quando il destino ci mette lo zampino le cose si complicano inevitabilmente. Così, in attesa del lieto fine, passano sette lunghi anni ma, per nostra fortuna, solo poche pagine. L’attesa mi avrebbe uccisa. 
“Solo una notte per amarti” non è il primo libro di Ester che leggo, ma sicuramente è il più bello. Sono stata conquistata sia dalla storia che dai personaggi. 
Stephen è un uomo navigato e maturo che però sembra cedere al colpo di fulmine come un adolescente alle prime armi. Non c’è amante che tenga, neanche la fidanzata riesce a distogliere Stephen dalla sua nuova “ossessione”. 
Anche Faith non è messa bene. La bella rossa rimane ammaliata dall’uomo che si trova davanti. Tutto il suo corpo freme e continua a sentirsi scombussolata anche dopo, per molto, molto tempo. 
La passione che nasce tra i due è raccontata in maniera davvero unica. Le numerose scene di sesso sono impeccabili, calde e coinvolgenti anche dal punto di vista emotivo. Ester Ashton è riuscita a coinvolgere totalmente i lettori, senza lasciare spazio e nient’altro: ci sono solo i due protagonisti.
Lo stile è scorrevole ma incisivo, le scene raccontate sono complete, come lo sono anche i personaggi, sia dal punto di vista delle descrizioni fisiche che da quello del carattere. Si raccontano e agiscono come se fossero reali. 
Nonostante la trama non sia particolarmente intricata e abbia la prevedibilità del genere, devo fare un applauso all’autrice per averla saputo rendere estremamente coinvolgente, viva e vicina alla vita di molte persone. 
Si capisce come, nonostante tutto, l’amore alla fine abbia sempre la meglio e come per esso ci si possa sacrificare. 
Sperando che ci siano due seguiti, uno dedicato a John e uno a Oliver, ringrazio Ester per il suo lavoro e la Delos per averci permesso di conoscerlo.











Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...