sabato 4 giugno 2016

Recensione: "TOCCO PROIBITO" di Beth Kery.



Scandaloso. Sei pronta a sconvolgere la tua vita?



Genere: Erotico contemporaneo
Editore: Harper Collins Italia
Pagine: 266
Prezzo: € 13,00 (cartaceo) - € 6,99 (ebook)
Uscita: 9 giugno 2016










Sinossi:

Genny è vedova di un affascinante imprenditore, Max, che manovrava tutti come pedine. Era stato proprio Max a notare per primo l'attrazione tra Genny e il suo aitante braccio destro, Sean, fino a proporre a entrambi una torbida trasgressione... Ma la morte di Max segna la fine degli intensi piaceri erotici che Genny ha provato solo con Sean, nonché l'inizio di un vortice di sospetti. Chi ha ucciso Max? E chi ha preso di mira Genny? Lei è davvero una vedova innocente o nasconde qualcosa di più di una natura intensamente erotica? Il ritorno prepotente di Sean nella vita di Genny la conduce a inimmaginabili vette d'estasi, ma porta anche a galla un mistero... E lei non sa se potrà fidarsi dell'unico uomo che le ha fatto conoscere il piacere che divora l'anima.
           
L’autore:

BETH KERY vive a Chicago dove si destreggia tra la carriera di scrittrice, l’amore per la città e l’arte, e una famiglia piuttosto numerosa. Quello che mi lega a te, bestseller di Amazon e del New York Times, è stato uno dei romanzi erotici più letti e amati in America dopo Cinquanta sfumature.
Sito dell’autrice: www.bethkery.com/








Recensire un libro di Beth Kery è sempre stato un piacere. Purtroppo novità editoriali in lingua italiana al momento scarseggiano. La Harper Collins Italia ha così pensato di pubblicare una vecchia edizione di un Harmony Passion di qualche anno fa. Sinceramente, poteva anche farne a meno. Adoro la scrittura e la fantasia della Kery, ma questo erotico/suspense non è stato il massimo.
L’intreccio suspense ha delle potenzialità: è ben dosato e costruito lungo tutta la narrazione.
Quella che proprio non mi piace è la parte erotica, che ho trovato un po’ squallida. Non mi scandalizza il ménage, ciò che proprio mi disturba è la reazione della protagonista.
Genny è una ragazza che, nonostante abbia avuto un bel po’ di esperienze ‘anomale’ da quando ha sposato un uomo  più grande di lei di 24 anni, continua a vivere nel ‘paese dei balocchi’. Una bolla tutta sua in cui fa da bella statuina, da donna in carriera, da amante focosa se serve. A questo personaggio manca un po’ di caratterizzazione. Mi sembra creato e lasciato vivere da solo. Le sue perplessità o le sue decisioni mi sembrano poco spontanee, sia quando si accorge di essere in pericolo sia quando decide di concedersi all’uomo che vuole. Non riesco a gioire per lei, ecco.

Il coprotagonista, ossia il terzo incomodo, Sean, bello come il sole, dominatore che attrae le donne come il miele attrae le api, svolge il suo ruolo in maniera impeccabile. Duro e implacabile, se ha uno scopo lo persegue fino alla sua realizzazione.
A dire il vero il personaggio che mi ha intrigato di più è proprio il marito Max, machiavellico fino alla fine, grazie al quale la storia diventa un po’ più interessante. Tutti gli intrighi che riesce a mettere in piedi danno vivacità alla storia.
Essendo una ristampa, è cambiata la copertina. Quella Harper Collins non mi è piaciuta, troppo simile a copertine di altri romanzi erotici. Quella originale è molto più passion, come il romanzo richiede.

Consiglierei questo romanzo solo alle appassionate della Kery. Per chi invece si avvicina per la prima volta ai romanzi dell’autrice, consiglierei altre letture che mi hanno coinvolto e stimolato di più.












Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...