lunedì 13 giugno 2016

Recensione: "IL CASO DI TONY" di Eli Easton

 


Genere: M/M
Editore: Triskell Editori
Collana: Rainbow
Pagine:
 120
Prezzo: € 3,49
Uscita:  31 Maggio 2016







Sinossi:

Tutto inizia con Tony DeMarco, un investigatore privato, che per seguire un’indagine sull’omicidio di una giovane donna finge di essere un paziente del dottor Jack Halloran, il terapista che aveva avuto in cura la vittima in una clinica del sesso di Seattle. Non è la prima volta che Tony agisce sotto copertura, ma di certo è la prima volta che ha voglia di stare “sotto le coperte” con un uno dei suoi sospettati. Non ne può fare a meno, Jack Halloran è proprio il tipo di eroe dagli occhi di ghiaccio per cui ha sempre avuto un debole. Ma dovrà provare l’innocenza di Halloran e riuscire a non far scoprire il suo piano, prima di farsi avanti. Anche il Dr. Halloran ha i suoi problemi da risolvere, primo fra tutti il braccio destro ferito in Iraq quando era un chirurgo al fronte e il disturbo post traumatico da stress che ne è conseguito. La sua attrazione per un nuovo paziente lo confonde, e Tony, il ragazzone italiano con gli occhi da cucciolo, con il suo senso dell’umorismo riesce ad aggirare le sue difese, facendo affiorare in lui cose che credeva ormai dimenticate. Ma riusciranno il dottore e l’investigatore privato a far sbocciare la loro storia nonostante i segreti che li dividono?





Amo i libri di Eli Easton, sono sempre divertenti e ironici. Questo è l'ennesima riconferma del talento di questa scrittrice che riesce ad amalgamare bene il giallo e la commedia nello stesso libro. 
Ho trovato il titolo molto appropriato e anche molto divertente perché Tony, oltre che risolvere un probabile omicidio, ha anche un piccolo problema nelle zone basse: un pene schizzinoso che non si mette sull'attenti per tutti! 
Tony è ex poliziotto che dopo essere stato ferito a una gamba in uno scontro a fuoco ha intrapreso la carriera di investigatore privato, un'occupazione più sicura. 
Tony è stato chiamato per investigare sulla morte di una giovane donna che la polizia ha archiviato frettolosamente come suicidio, ma che risulta molto sospetta agli occhi dei genitori della ragazza ma anche ai suoi. 
La giovane vittima, Marily, era in cura presso una clinica del sesso molto riservata che non rilascia informazioni sui pazienti, visto il particolare tipo di cure che elargisce, compresa la possibilità di praticare sesso con dei “surrogati”. L'unica opportunità che sembra essere rimasta a Tony per carpire informazioni sembra quella di farsi passare per un paziente con una grave dipendenza dal sesso, cosa che è lontana anni luce dalla realtà! 
Ma se durante l'investigazione c'è una possibilità di far luce sulla sua patologia, che male c'è ad approfittare? 
Tony DeMarco è un bell'uomo di origine italiana: altro, moro, aitante, a prima vista nessuno crederebbe mai che il ragazzo ha problemi a trovare un partner per divertirsi tra le lenzuola, ma nessuno sembra reggere il confronto con i suoi passati ex, due per la precisione! 
Sarà l'affascinante Dottor Jack Halloran a sbloccare al povero Tony il suo amichetto là sotto, il traditore, che sembra provare molto interesse per l'affascinante dottore.  
Jack è un ex chirurgo d'urgenza che ha prestato servizio per l'esercito, purtroppo è stato ferito in missione e ora non può più operare a causa delle lesioni subite, così e si è “riciclato” come terapista sessuale. Il suo passato da farfallone gay è finito dopo l'incidente, sopratutto a causa delle cicatrici che deturpano il suo fisico e che lo fanno sentire poco desiderabile. In comune con Tony non ha soltanto le cicatrici sul suo corpo, ma anche una grande solitudine nel cuore. 
Come da buona tradizione romance i due sono fatti l'uno per l'altra, qualche difficoltà l'avranno visto il rapporto medico-paziente, ma non fatevi fuorviare dalle informazioni che vi ho dato: il libro è davvero divertente. 
I siparietti di Tony con la madre italiana sono spassosissimi: lunghe telefonate quasi quotidiane per tenersi in aggiornamento sulla numerosa famiglia; quattro fratelli con mogli che hanno figliato a destra e sinistra, come da buona tradizione etero italiana! 
La difficoltà a parlare di sesso di Tony con il suo medico è da morire dal ridere, ecco uno stralcio dal primo incontro di Tony col Dottor Jack: 

«Deve rendersi  conto che questa è una clinica del sesso,» disse Jack. 
«Usiamo un linguaggio da ragazzi grandi qui.» 
«E io ho avuto una mamma italiana. Se dici quelle cose, ti tiro una sberla e poi ti lavo la bocca,» rispose Tony. 
Jack rise.  «Benissimo, proviamo  a  ricapitolare.  Parliamo dello “strozzare la gallina”. Riesce a godere con quello?» 
«Sì. In quello sono un professionista.» 
«Quanto spesso, ehm, tira fuori la gallina per un giro?» 

C'è anche una leggera parte drammatica nella storia: la famiglia di Tony non sa che lui è gay, non ha mai trovato il coraggio di dichiarasi per paura del rifiuto. 
La parte che riguarda l'indagine poliziesca invece rimane forse un po' in disparte rispetto al lato rosa del libro, ma devo dire che è stata comunque curata e coinvolgente, perché Tony dimostra davvero tanta empatia verso i genitori della povera Marily, vuole davvero scoprire cosa sia successo alla giovane donna e mi ha fatto molta tenerezza. 
Insomma, un libro che davvero consiglio a tutti e che ha gli elementi per riscuotere un discreto successo. L'unica pecca? È troppo corto e si legge troppo in fretta! 








Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...