giovedì 16 giugno 2016

Recensione: "LE BUGIE DEL NOSTRO AMORE" di Chelsea M. Cameron.







Genere: YA
Editore: Harper Collins Italia
Pagine: 329
Prezzo: € 6.99 (e-book); € 16,00 (cartaceo)
Uscita: 19 maggio 2016








Sinossi:

Per incastrare suo padre, devo servirmi di lei. Devo farla innamorare di me prima ancora che si accorga di quello che sta accadendo. Sarà facile. L’ho già fatto in passato e lo rifarò in futuro. È solo una ragazza. Uno strumento per ottenere quello che voglio. Quando avrò finito con lei, non mi guarderò indietro. Questo era ciò che pensavo. Fino al momento in cui l’ho incontrata.



Questo romanzo di Chelsa M. Cameron, edito da Harper Collins, fa parte di una duologia ed è il primo della nuova serie ‘Behind your back’ di genere Romantic Suspense. 
Dietro al protagonista Quinn Brand, affermato consulente finanziario di 24 anni, si cela in realtà Sylas Carter, un giovane uomo dal misterioso passato, con una sorella da proteggere, un gatto che adora e tanto desiderio di vendetta nel cuore. Insieme al suo fidato gruppo di collaboratori, Quinn elabora raffinate truffe per ridurre in miseria chi, come coloro che gli hanno distrutto la famiglia, pur di arricchirsi non si fa scrupoli a calpestare la vita degli altri. Il nuovo ‘bersaglio’ di questo strano commando è il faccendiere Beaumont e come da prassi Quinn ha il compito di sedurre Saige, la figlia ventenne dell’uomo; un gioco da ragazzi! 
Quinn sa destreggiarsi in ogni situazione, è raffinato, elegante, sa come arrivare dritto al cuore di ogni ragazza, e finora non si è mai fatto scrupoli a sfruttarle per i suoi scopi e lasciarle col cuore spezzato.

«E tu cosa fai nella vita, Quinn?» 
Anche se non è il mio vero nome, mi piace il suo modo di pronunciarlo. Quasi con un sorrisetto, come se la divertisse. 
«Lavoro nel mondo della finanza» dico. Non è ancora il momento di svelarle troppi dettagli sulla mia vita di facciata. 
«Quindi sei pagato per spendere i soldi degli altri?»
«Più o meno» ammetto. 

Quello che non ha messo in conto è che potrebbe essere lui stesso a mettere in gioco emozioni, desideri, sentimenti... Il suo approccio con Saige è qualcosa di inaspettato anche per lui, la ragazza non è la rampolla viziata ed egocentrica che aveva immaginato: oltre all’innegabile bellezza che già in fotografia lo aveva conquistato, la giovane donna dai capelli rosso fuoco possiede intelligenza, fascino, dolcezza... e una vena di ribellione verso la famiglia. 
Dopo un primo piccante incontro ne fanno seguito altri, nei quali la passione bollente divampa e vengono sempre più a galla emozioni, sentimenti, forse amore. 
Nel frattempo Quinn viene preso di mira da uno stalker che continua a mandargli dei messaggi, violando i cellulari ‘sicuri’ usati dai membri del suo gruppo. La missione sembra farsi sempre più pericolosa e anche la piega che ha preso il rapporto con Saige è pericolosa per il cuore di Quinn-Sylas; forse sarebbe il caso di mollare tutto e ricominciare da un’altra parte assumendo una nuova identità...

«Pensavo che mi piacerebbe trascinarti nel primo vicolo buio che incontriamo. Accarezzarti, toglierti i fermagli dai capelli, sollevarti il vestito e scoparti contro un muro fino a farti sanguinare la schiena. Poi vorrei portarti in un letto per farlo di nuovo. Soddisfatta?» 
La sua bocca è leggermente aperta, ma dai suoi occhi non traspare il minimo sconcerto. Sono pieni di passione e se li fisso troppo a lungo, temo che mi consumeranno. Sbatte le palpebre e cerco di indietreggiare, ma lei non molla la presa.
«Perché non lo fai? Hai paura?» 

È il primo romanzo che leggo di questa autrice, come per la stessa è il primo Romantic Suspense che scrive, e l’ho trovato un po’ atipico per il genere. Non c’è granché azione, forse perché è solo il primo della duologia, anzi a prevalere è più il lato erotico-sentimentale. 
Scritto interamente in prima persona dal punto di vista di Quinn, l’ho trovato per tutta la prima parte abbastanza lento e poco coinvolgente, solo con l’entrata in scena di Saige riesce a movimentarsi un po’ e incuriosire quel tanto da cercare di capire fino a dove può spingersi la ‘finzione’ di Quinn-Sylas, che partiti come identità divise nettamente diventano sempre più confuse tra loro e, nel corso degli eventi, vediamo affiorare sempre di più la vera personalità dell’uomo. 

La prendo tra le braccia e cominciamo a muoverci a tempo di musica. Chiudo gli occhi, sopraffatto dall'emozione. Alle volte quando sono con lei perdo il controllo di me stesso. 
Solo un bersaglio. 
Saige sospira e mi appoggia una guancia sul cuore. La stringo a me e mi sforzo di essere Quinn. Per tutelarmi da questa donna, devo smetterla di comportarmi come Sylas. 

Ho trovato il gruppo di Quinn simpatico e ben assortito, avendo una netta preferenza per il contraddittorio e intrigante Cash. 
Il finale, che può lasciare spiazzati, non mi ha sorpreso più di tanto. C’era qualcosa che mi suggeriva che quel certo personaggio non era così cristallino come voleva farci credere, ma non posso rivelare più di così. Quindi che dire? Spero di leggere presto il seguito ‘La verità nei tuoi occhi’ per sapere come finisce questa storia che, appena ha ingranato il ritmo giusto, ci ha lasciato col fiato sospeso e tanti interrogativi da risolvere. Non si fa così cara Chelsea! Per il momento non posso che consigliarlo, e prometto che vi terrò aggiornati sul continuo!
La prendo tra le braccia e cominciamo a muoverci a tempo di musica. Chiudo gli occhi, sopraffatto dall'emozione. Alle volte quando sono con lei perdo il controllo di me stesso. 
Solo un bersaglio. 
Saige sospira e mi appoggia una guancia sul cuore. La stringo a me e mi sforzo di essere Quinn. Per tutelarmi da questa donna, devo smetterla di comportarmi come Sylas. 







Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...