lunedì 20 giugno 2016

Recensione: "OVUNQUE CON TE" di Katie McGarry.






Genere: Young Adult
Editore: Harper Collins
Pagine: 476
Prezzo: € 3,99 (e-book); € 16,00
Uscita:  14 Aprile 2016









Sinossi:

La diciassettenne Emily ama la sua vita così com'è: genitori amorevoli, buoni amici, ottima scuola in un quartiere sicuro. Certo, lei è curiosa del suo padre biologico, quello che ha scelto la vita del club motociclistico, il Reign of Terror, invece di fare il genitore, ma questo non significa che voglia far parte del suo mondo. Ma quando una visita contro voglia si trasforma in una lunga vacanza estiva tra parenti che non sapeva di avere, una cosa diventa chiara: nulla è ciò che sembra: il club, suo padre che ha tanti segreti, Oz, un ragazzo dai voraci occhi azzurri che può aiutarla a capire entrambi. Oz vuole una cosa: entrare nel Reign of Terror. Sono bravi ragazzi. Proteggono le persone. Sono... famiglia. E mentre Emily -la figlia bellissima e protetta del membro più rispettato del club- è in città, ha intenzione di dimostrarglielo. Così, quando il padre gli chiede di tenerla al sicuro da un rivale del club con un conto in sospeso, Oz sa che è l'occasione per esaudire il suo sogno. Quello che Oz non ha calcolato è che proprio Emily potrebbe ribaltare quel sogno. Nessuno vuole che stiano insieme. Ma a volte la persona giusta è quella che meno te lo aspetti, e la strada che si teme di più è quella che ti porta a casa.





Ovunque con te è il primo romanzo della serie young adult "Thunder Road" dell'autrice statunitense Katie McGarry, già ampiamente apprezzata grazie alla serie "Oltre i limiti". 
Protagonista indiscussa è la giovanissima Emily, diciassette anni e una vita serena e soddisfacente con la mamma e il papà adottivo Jeff. La sua vita scorre liscia come l'olio fino a quando riceve la notizia della morte della nonna paterna che non ha mai conosciuto, Olivia. Per volere della mamma i tre intraprendono un viaggio dall'assolata Florida fino al Kentucky, lo stato nativo dei genitori naturali.
Giunta alla veglia funebre dell'anticonformista nonnina, scopre che la suddetta è ancora viva benché gravemente malata, prendendosi pure un bello spavento a causa di un trauma subìto in età infantile che l'ha riempita di paure e fobie. 
Oltre a questo evento inaspettato a turbarla è la scoperta di essere entrata nel mirino di una banda di loschi motociclisti, il "Riot", che sono in rivalità con la banda "buona e corretta" di cui fa parte il suo papà naturale Eli: il "Reign of Terror". Proprio per proteggerla dalla minaccia che mina la sua incolumità Eli la affida al giovane Oz, un affascinante e sexy biker di diciotto anni, la cui massima aspirazione è quella di entrare nel servizio di vigilanza che fa capo al club motociclistico. Oz, ovvero Jonathan, non è solo un tosto motociclista, ma è anche un ragazzo intelligente e sensibile, che ama la sua attività di allenatore di football dei pulcini, con un occhio di riguardo rivolto soprattutto ai bambini disabili. 
Tra i due giovani nasce subito un rapporto ambiguo: Emily lo vede come il suo babysitter, Oz, da parte sua, percepisce la giovane come una minaccia che può precludergli l'ingresso nel club del Reign of Terror. Tuttavia, insieme alla diffidenza reciproca si fa strada un'innegabile attrazione che si trasformerà ben presto in un sentimento sempre più profondo. Emily, oltre a cercare di venire a capo dei molti segreti relativi al suo passato, imparerà ad amare e apprezzare sempre più la famiglia del padre naturale, superando pregiudizi e diffidenze verso un mondo, quello dei temibili bikers, così diverso da quello in cui è cresciuta. Quando la ragazza, superando anche molte sue paure, sembra aver fatto pace col suo passato capita qualcosa che rimette tutto in discussione...

Non ho mai voluto farti del male con la verità. Volevo che la verità vi rendesse liberi entrambi. Siete cresciuti tutti e due con la sensazione di non essere stati amati a sufficienza da coloro che avrebbero invece dovuto volervi bene più di ogni altro al mondo. La gente sbaglia. Fa delle scelte sbagliate nei momenti sbagliati. Tuttavia mai, in nessun momento, voi due non siete stati amati.

Ovunque con te offre diversi spunti di lettura, ovviamente la cosa che salta all'occhio è la forza distruttrice della ragnatela di segreti e bugie che ha avviluppato la vita della giovane Emily che rischia di portare verso un'inevitabile catastrofe. Ad un certo punto la protagonista inizia a mettere in dubbio le certezze che l'hanno sempre accompagnata e ad adottare un punto di vista diverso su ciò che la circonda, sui suoi stessi desideri. Ogni pregiudizio che rischiava di soffocarla con le corde dell'ignoranza e della paura del diverso, viene superato, allargando così i propri orizzonti. 

«La vita non è soltanto casa tua in Florida. O io, tua madre, e gli amici che ti sei fatta lì. Il mondo è un posto sconfinato. Come farai a sapere che hai trovato il tuo posto nel mondo se non ti azzardi mai a esplorarlo al di là della campana di vetro sotto cui vivi?» 

La storia d'amore tra i due ragazzi è tenerissima, come è nello stile della McGarry, profonda e ricca di valori. Non ci sono scene particolarmente hot, ma a fare da padrone è l'alchimia sessuale che si sviluppa tra i giovani protagonisti, che sale d'intensità e finisce per coinvolgere sempre di più anche il cuore.
Il racconto è strutturato in capitoli brevi che alternano il punto di vista di Emily e quello di Oz. Lo stile è quello asciutto e scorrevole che abbiamo imparato ad apprezzare con le precedenti opere dell'autrice. L'unico neo che ho riscontrato è stata forse un'eccessiva lunghezza del romanzo, che soprattutto nella prima metà mi è sembrato un po lento. Mi è parso che continuasse a girare a vuoto sugli stessi quesiti e interrogativi, senza fornirci nessun indizio sul loro scioglimento. Fortunatamente poi c'è stata una bella svolta, ricca pure di adrenalina, che ha portato alla luce tutti i segreti inconfessabili. 
Insieme a personaggi indimenticabili come Olivia e d Eli, ci vengono presentati anche i protagonisti del prossimo romanzo della serie, che narrerà le vicende dell'ombroso e pericoloso Rasoio: ne vedremo delle belle! 
Lo consiglio soprattutto agli amanti del genere young adult, perché anche se forse non è indimenticabile, ma è comunque intrigante, affrontando un ambiente, quello dei motociclisti, ancora tutto da scoprire nella sua particolarità.







Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...