venerdì 8 luglio 2016

Recensione: "BACI, SABBIA E STELLE. ESTATE 1982" di Marilena Boccola.








Genere: Narrativa Contemporanea
Editore: HarperCollins Italia
Collana: e-lit
Pagine:
Prezzo: €2,99 (ebook)
Uscita: 30 giugno 2016








Sinossi:
1982 - 2016
Le estati dell'adolescenza, quando è il cuore che guida le nostre azioni e la voglia di libertà ci rende spavaldi, sono indimenticabili per tutti. E poi... chi non ricorda o non ha mai sentito parlare di quell'estate del 1982, quando tutti si sono sentiti un po' CAMPIONI DEL MONDO?
Proprio mentre l'Italia sta impazzendo per la vittoria in Spagna, Maddalena e Michele vivono la loro notte magica che li porta a trasgredire, per la prima volta, alle regole. Distesi sulla sabbia del lido, con la cortina di stelle a fare da contrappunto alla loro storia, si abbandonano alle emozioni, dimentichi di tutto e di tutti. E quando la realtà irrompe prepotentemente tra loro, è tardi anche per scambiarsi un indirizzo.
Sono passati più di trent'anni, la nazionale di calcio deve affrontare una nuova sfida, ma quella notte di España '82 nessuno dei due l'ha mai scordata!



L’autrice: 
Marilena Boccola è un'appassionata lettrice che scrive da sempre per il puro piacere di farlo. Laureatasi a Padova in Scienze Politiche, vive a Mantova con la sua famiglia e lavora presso una cooperativa sociale che gestisce servizi per persone disabili. Fin da bambina ha tenuto un diario e negli anni ha scritto diversi racconti, tra cui alcuni per i suoi figli. Uno di essi, Il Ragno Luigi, vincitore del concorso letterario Racconti nella rete 2011, è stato pubblicato nell'omonima antologia edita da "Nottetempo". Romantica e sognatrice, recentemente si è cimentata nella scrittura di romanzi rosa senza tralasciare un pizzico di erotismo. Prima di approdare felicemente ad HarperCollins, ha auto-pubblicato i romanzi Una casa per due, Abbracciami più forte e Una vita in più, oltre ad alcune novelle natalizie, riscuotendo apprezzamenti e recensioni favorevoli. Positiva e solare, è convinta che la vita ricambi nello stesso modo chi le sorride.










"Ti piace leggere, vero?" le chiedo senza nascondere l'ammirazione nei suoi confronti.
"Sì, i libri mi fanno scoprire mondi inimmaginabili e vivere infinite vite, ma mi parlano anche di me e mi forniscono tutte le risposte..."

Con il sottofondo di un juke box che suona canzoni anni ’80, due giovani ragazzi si incontrano, si innamorano e si perdono. Due genitori apprensivi vecchio stampo, tanta voglia di leggere e scoprire la vita. Uscita fuori dal suo guscio, la bella, ormai cinquantenne, Maddalena, si ritrova a ricordare il suo passato e ci onora dei suoi ricordi.
Correva l’estate 1982, quella dei mitici Mondiali di calcio, quando Maddalena, sulla spiaggia di Jesolo incontra Michele. Timidi e appassionati, i due ragazzi legano subito e, tra una scaramuccia e l’altra, sembra proprio che tra di loro possa nascere qualcosa. Tuttavia il 1982 non è il 2016 e le cose si complicano da subito. Adesso Maddalena è adulta e ama suo marito, ma sembra che non abbia mai dimenticato Michele. Che sia un bene?
Premetto che per me è molto difficile recensire un libro che mi è piaciuto. Diciamo che la difficoltà è direttamente proporzionale all’apprezzamento. Cercherò quindi di parlarvi a cuore aperto di questo libro che, pur senza commuovermi, mi ha colpita davvero.
La protagonista è Maddalena: ex amante della lettura che sente di non aver tempo più nemmeno per se stessa, altro che per leggere!
Si presenta come una donna nostalgica e innamorata della vita, legata alla sua famiglia, ma a cui manca un pezzo. Adesso che sta per compiere gli anni e vede i suoi figli crescere, non può non fare un resoconto della sua vita fino a quel momento.
Così torna indietro, complice una partita di pallone, e ricorda l’estate più bella della sua vita, quella in cui è passata da “vongolina” a perla.
La sua controparte è Michele, noto a Maddalena come Miguel Bosè, un giovane bagnino che nasconde molto più di quanto l’apparenza lasci intendere.
Michele è un bravo ragazzo d’altri tempi: dà valore alle cose e si rammarica quando perde qualcosa a cui tiene. Bello e colto, non può non attirare l’attenzione della giovane donna adombrata dall’avvenenza della sorella. Cosa succederà tra loro? Tra Rossi e Bearzot, conosceremo le loro vicende e rivivremo una partita memorabile!
Lo stile è quello che ho già imparato ad apprezzare: delicato e semplice, capace di colpire dritto al cuore. Per un’amante della lettura e una figlia di altri tempi come me, leggere – canticchiando, lo ammetto – le parole delle canzoni che amavo sin da quando ero piccola è stato un fattore aggiuntivo. I titoli dei libri, delle canzoni, la speranza di replicare la vittoria dell’82 e la voglia di vivere un amore appassionato che lasci col fiato sospeso, hanno avuto la meglio su di me e sulle mie emozioni e le cinque stelline erano obbligatorie!






Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...