giovedì 21 luglio 2016

Recensione: "DREAMS COLLECTIONS" di Christiana V– A.I. Cudil – S. M. May – Giulia Borgato – Ledra.








Genere: F/M
Editore: Self-published
Pagine: 370
Prezzo: € 2,99 (e-book) - prossimamente cartaceo
Uscita: 28 luglio 2016








SINOSSI
Dreams Collection
Cinque autrici
Cinque storie ricche di amore, passione e tenerezza in un unico volume.

Se avete già letto Crudele come il sole di Christiana V, non potrete perdervi un ulteriore scorcio nella tempestosa relazione di Clizia e Jacopo. E se non lo avete ancora letto, sarete troppo intrigate dallo scoprire cosa è successo prima delle montagne russe su cui vi porterà GRAFFIANTE COME IL SILENZIO.

Per chi conosce lo stile raffinato di A.I. Cudil e le storie della sua serie Six Senses, sarà una vera gioia ritrovare Adelaide e le sue amiche nell’ambiente BDSM più chic e trasgressivo di Parigi, con DUNGEON. Un nuovo club sta per essere aperto, e voi sarete i primi a conoscerlo.

Se vi piace l’urban-fantasy e non disdegnate i protagonisti maschili sexy, tenebrosi, e con qualche potere “speciale”, preparatevi al primo episodio di una serie ironica, soprannaturale, e molto… legal-paranormal (Devils & Partners), con A VOLTE LA MORTE MORDE di S.M. May.

Ma se preferite il romance contemporaneo e un’ambientazione tutta italiana, Giulia Borgato vi porta a conoscere i protagonisti del suo prossimo libro (Il mio mondo nei tuoi occhi) con il prequel IL MIO SEGRETO. Un amore intenso, dubbi e rimorsi, un potenziale tradimento dietro l’angolo. Imperdibile.

E, infine, se il vostro cuore ha bisogno di riprendersi con tanta dolcezza e romanticismo, arriva la sorpresa di Ledra: un incredibile incrocio tra la serie dei Bacigalupi e quella dei Piloti (di cui già conoscete Puzzle di Cuori). Perché amore è anche un lungo sospiro, un semplice bacio, e continuare a sognare a occhi aperti in STRAGE DI CUORI.

Siete incuriosite? Venite a leggerci…



Christiana V
Graffiante come il silenzio
(Sole&Stelle #1,5)

La felicità esiste. Da quando Clizia è tornata nella sua vita, Jacopo può affermarlo con certezza. Lei ha portato con sé luce e calore spazzando via oscurità e incertezze. Ci sono ancora dei dettagli da sistemare, ma lui è convinto che presto raggiungeranno un accordo soddisfacente per entrambi, e quale momento migliore delle feste natalizie per concludere il contratto più prestigioso? 

Una cena formale, un vile attacco di Beatrice, e a Jacopo sfugge una parola di troppo. Clizia si chiude in un ostinato silenzio per lui così doloroso da sentire i graffi incidergli l’anima. Tra sesso e seduzione, comincia il disperato assedio di Jacopo alla fortezza di Clizia. Riuscirà a fare breccia nelle mura e a reclamarla come sua?



A. I. Cudil
Dungeon
(Dame Blanche #0,5)

Quando Yves le dice che Adelaide, l’ex direttrice del Rouge Club, ha deciso di aprire un locale BDSM tutto suo, Amélie non ha un attimo di esitazione: vuole incontrarla e proporsi come socia per il nuovo club FemDom. Anche Amarante è entusiasta del progetto di Adelaide che le darà l’occasione di iniziare una nuova vita.
Adelaide, Amarante e Amélie sono tre donne determinate, bellissime e decise a rilevare il Dungeon di Nizza.
Non si può entrare nel mondo del BDSM senza il consenso del Marchese e dovranno accettare la sua inaspettata proposta. Ma ne varrà la pena, perché il Dungeon diventerà il Dame Blanche, il locale dei loro sogni, un luogo in cui il piacere è pura magia.
Dungeon è il prequel della serie Dame Blanche, spin off della serie Six Senses.


S.M. May
A VOLTE LA MORTE MORDE
(DEVILS & PARTNERS #1)
Mi chiamo Clemenza Montebello e sono appena diventata l’avvocato di fiducia di Sua Signoria, lord Tanith, un cliente davvero particolare, visto che ha quattro secoli e qualcosa, sembra la copia cattiva del principe azzurro, e in fatto di sesso è un convinto sostenitore del “più siamo, meglio è”.
Se considerate poi che io sono un lascito testamentario, per via di un debito non del tutto onorato di un trisavolo, e che le donne della mia famiglia hanno il privilegio di poter essere fattrici ufficiali (sì, fattrici, avete capito bene: fornitrici volontarie di nobile prole) della Casa di Ragusia-Selvatia, e se ci aggiungete il fatto che Sua Signoria non è neppure il più tenebroso in famiglia, perché ha un fratello, detto il Gobbo, a cui ha già progettato di rifilarmi, ecco… capirete perché, alle soglie dei trentadue anni, la mia vita si profila lievemente complicata.
Siete pronti per entrare in Devils & Partners?
Autentici. Tipi. Diabolici. Non semplici avvocati.


Giulia Borgato
Il mio segreto

Viviana vive la vita perfetta che suo padre e suo marito hanno costruito per lei, ma l’incontro con Fabrizio la costringe a grattare via la patina dorata con cui aveva ammantato la sua esistenza, e a guardarsi dentro.
L’attrazione tra loro è così forte che non possono che assecondarla, andando contro tutto ciò in cui hanno sempre creduto. Quando la loro relazione, basata per mesi su sms e telefonate, diventa reale, Viviana inizia a chiedersi se è solo attrazione o se ci sia qualcosa di più. La realtà però, bussa prepotentemente alla loro porta, interrompendo uno dei pochi momenti che si sono ritagliati per stare insieme. C’è un futuro per Viviana e Fabrizio, o dovranno tornare alle loro vite di sempre?

Il mio segreto è il prequel del romanzo Il mio mondo nei tuoi occhi.


Ledra
Strage di cuori
(I Bacigalupi #0,5; I Piloti #0,5)

Desiderare di sposare un pilota danese e, invece, trovarsi ad avere a che fare con un italiano bello e intelligente. Come farà Antonella a perseguire il suo obiettivo e a ignorare la tentazione incarnata dal capitano Stefano Bacigalupi?
Il pilota italiano, inoltre, ci mette del suo nel distogliere la ragazza dalla ricerca dell'uomo dei sogni. Tra scontri, battute e situazioni assurde, Antonella capirà che il marito perfetto può avere un'altra nazionalità.
Strage di cuori é un crossover tra le mie due serie: I Piloti e I fratelli Bacigalupi. Antonella, infatti, è la zia dei gemelli Thorsen, protagonisti di Puzzle di cuori, mentre il capitano Bacigalupi é il fratello di Lorenzo, padre dei sette fratelli protagonisti della serie omonima.

***




 


La Dreams Collection è un bellissimo progetto. Più che un’antologia di racconti, è un simbolo della solidarietà tra autrici che hanno sublimato nella collaborazione le loro vocazioni artistiche.
Christiana V, A. I. Cudil, S.M. May, Giulia Borgato e Ledra sono delle scrittrici valide, con dei percorsi solidi alle spalle e un futuro che riserva molte sorprese per le lettrici che hanno imparato ad apprezzarle.
L’antologia di cui vi parlo, infatti, contiene storie in divenire, premesse di qualcosa di più. 
Di migliore.
I racconti si muovono su un terreno conosciuto e al tempo stesso inedito, attraggono con dei richiami a universi familiari e sollecitano con promesse di emozioni nuove.
Ogni storia, a modo suo, stimola la fantasia del lettore, lo spinge a riflettere, a superare i suoi limiti: i limiti imposti dal passato, quelli del buon gusto, della realtà, della morale e infine dell’orgoglio.
E il successo del progetto si costruisce proprio su questo, sull’abilità delle autrici di sfruttare le debolezze dei lettori per poi fornire loro nuove chiavi di lettura, i mezzi per andare oltre, per innamorarsi, realizzarsi, combattere, scoprire se stessi e trovare l’amore.
Bollenti romance, irriverenti paranormal, erotici a tematica BDSM… non importano le etichette, le cinque autrici trovano un elemento unificatore nel futuro, nell’appagamento personale che si realizza in modi diversi, che in alcuni casi è una chimera per cui combattere. Le protagoniste assolute sono le donne, i personaggi femminili che arricchiscono di sentimenti ed emozioni le pagine, che come le loro creatrici incarnano il calore, l’affetto, la maturità, l’empatia.
Tutto ciò rende la Dreams Collection un prodotto godibile, da gustare con calma, un racconto alla volta alla ricerca di una sensazione diversa. Nonostante gli elementi in comune, infatti, le cinque scrittrici si muovono in mondi lontanissimi gli uni dagli altri.
Le loro penne sono riconoscibili, uniche; i loro stili sono peculiari e ben distinguibili.
L’antologia offre anche questo, la possibilità di scegliere, di farsi un’idea di quale autrice è più vicina alle proprie corde.
Non tutti i racconti si configurano allo stesso livello di maturità. Alcuni, più di altri, hanno una resa dei personaggi migliore, una struttura più solida, una scrittura più raffinata e una attenzione ai particolari doverosa.
Se un appunto negativo va fatto a questo lavoro, è proprio quello di presentare, in alcuni casi, dei racconti che avrebbero dovuto subire un ulteriore step di revisione per limare refusi, problemi di sintassi e una punteggiatura non sempre precisa, che in qualche caso rovina il gusto della lettura.
L’antologia ha molti punti di forza che la rendono, nonostante tutto, un prodotto da leggere, soprattutto nella prospettiva di affezionarsi a storie che avranno un proseguo interessante nel futuro.
Un plauso alle autrici per il segnale di amicizia e stima che hanno lanciato e per questa Collection piacevole e imperdibile. 








3 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...