lunedì 25 luglio 2016

Recensione: "IL SEGRETO DELLA REGINA ROSSA" di A.G. Howard.




Benvenuti nel vero Paese delle Meraviglie 


Genere: Fantasy
Editore: Newton Compton
Pagine: 448
Prezzo: € 4,99 ebook - € 14,90
Uscita:  5 Maggio 2016








Sinossi:

Dopo essere sopravvissuta al disastroso ballo, Alyssa si sente più coraggiosa che mai ed è decisa, nonostante sia una follia, a salvare i suoi due mondi e le persone che ama. Anche se questo significa sfidare la Regina Rossa su un campo minato da trucchi e astuzie, e anche se l’unico modo per raggiungere il Paese delle Meraviglie, ora che la tana del coniglio è chiusa, è quello di passare attraverso lo specchio, una dimensione parallela popolata da pericolosi mutanti. Con l’aiuto del padre, Alyssa affronta così il viaggio verso il centro della magia e del caos alla ricerca di sua madre. Riuscirà, insieme a Jeb e Morpheus, a salvare il mondo dalla distruzione in cui è intrappolato?



La serie "Splintered" è così composta:

1.5 The Moth in the Mirror
2. Tra le braccia di Morfeo (Unhinged)
3. IL SEGRETO DELLA REGINA ROSSA (Ensnared)

4. Untamed








Dopo aver recuperato i precedenti volumi di questa trilogia mi sono cimentato con la lettura dell’ultimo volume, Il segreto della regina rossa, e devo ammettere che sono pienamente soddisfatto della mia scelta. Chi ha amato Alice's Adventures in Wonderland come il sottoscritto, non potrà non apprezzare questo splendido retelling. Anni fa il mio migliore amico appena tornato da Londra mi diede un regalo che ancora oggi custodisco gelosamente nella mia libreria, una copia di Alice illustrata comprata durante l’Alice’s Day a Oxford. Mi ricordo ancora le due notti seguenti passate a divorare quel piccolo gioiellino. Smetto di divagare e mi concentro sulla recensione. 
Avevamo lasciato la nostra protagonista sola dopo lo scontro avvenuto con Rossa. Jeb e Morpheus sono finiti nella dimensione di DovunqueAltrove, la madre invece nel Paese delle Meraviglie. 
L’autrice riesce a rendere partecipi i genitori, che molto spesso in libri young adult hanno un ruolo marginale, e in questo volume il padre gioca un ruolo importante durante il viaggio di Alice verso DovunqueAltrove, dato che in passato proprio lui era riuscito ad attraversare quel luogo fino ad arrivare nel Paese delle Meraviglie. 
Colpi di scena a non finire, ambientazioni in continuo movimento e mai statiche, ottima caratterizzazione dei personaggi, queste sono solo alcune delle peculiarità che mi hanno fatto divorare questi libri. 
Già durante la lettura di Tra le braccia di Morfeo, A.G. Howard con la sua scrittura sublime è riuscita a far breccia nel lettore pignolo quale sono, presentandomi un Morpheus sempre pronto a stupirmi (io faccio il tifo per Morpheus). 

“Posso darti tutta la sicurezza che desideri. Se sarai solo mia, terrò il tuo cuore al riparoda ogni pericolo con le mie cure. Sì, litigheremo continuamente e batteremo per dominarcia vicenda. E sì, ci saranno esplosioni di passione, ma anche tregue pacifiche. È questo che siamo insieme. Non dovrai mai temere che il tuo amore non venga corrisposto perché, sebbene con te senta cose che non sono preparato ad affrontare... non posso smettere di provarle”. 

I personaggi nel corso della saga cambiano, crescono e sono credibili. Nel volume precedente abbiamo avuto modo di conoscere meglio Morpheus, mentre i sentimenti sempre più confusi di Alyssa trovano risposta alla fine di questo terzo volume. Nuovi personaggi ci vengono presentati, la Regina di Cuori, Nikki e molte altre creature, ma il Corniglio e Chessie rimangono i miei preferiti. Nonostante la follia sia la parola chiave di questa saga, tutto alla fine riesce a trovare un senso, un giusto posto. Ma purtroppo, piccola pecca, l’epilogo l’ho amato e odiato allo stesso tempo. Non volendo entrare più nel dettaglio e fare spoiler, mi fermo qui.






Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...