venerdì 8 luglio 2016

Recensione: "REALITY LOVE" di Jenny Anastan




Genere: Romance Contemporaneo
Editore: Self Publishing
Pagine: 227
Prezzo: € 2.99 (e-book)
Uscita: 10 Maggio 2016











Sinossi: 
Assistente presso la Jtv1, una delle emittenti televisive più importanti della California, Allyson ha imparato a prendere di petto la vita, accettandone ogni aspetto. Una stabilità e un nuovo equilibrio sono gli unici punti fermi a cui si aggrappa per superare il periodo appena trascorso, e il lavoro sembra assecondare i suoi propositi. Almeno finché il destino non le gioca l’ennesimo colpo basso, scardinando le fragili certezze appena conquistate. Cooper Hill, campione di basket, adorato dagli uomini e amato dalle donne, torna con forza inaspettata nella sua vita, portando con sé il ricordo di un amore passato e la consapevolezza di voler tentare il tutto per tutto pur di riconquistare la felicità di un tempo. Sei anni di silenzio e un cuore ancora sanguinante avranno cambiato ciò che erano stati, oppure qualcosa ancora brucia sotto la brace che infuoca il petto di Allyson? Galeotto il nuovo show che vede nel campione la star del momento, Allyson scoprirà che forse il tempo, quando scorre, cancella anche ciò che non vorremmo…






Alle seconde possibilità”.
Inizia così la storia che ci racconta Jenny Anastan e direi che rispecchia perfettamente il fulcro centrale del romanzo.
Personalmente amo molto le trame che trattano di personaggi un po' tormentati e in balia delle emozioni.
Et voilà.
Allyson e Cooper sono stati una coppia, avevano vent'anni e tutto l'amore del mondo da regalarsi a vicenda. Amore, supporto, passione. Allora cosa è successo? Come mai si sono lasciati?
L'inizio ci porta subito nel mondo di Allyson, adesso ventisettenne, una ragazza che si è data tanto da fare: dopo che Cooper l’ha abbandonata, ha dovuto affrontare non poche tragedie. La morte del padre, i debiti che l'hanno sommersa. Si è trovata da sola, col cuore spezzato e quasi niente con cui arrivare a fine mese. Ma si è fatta forza, si è costruita una corazza per combattere e non si è buttata via. Ma in quanto a voltare pagina...
Lei ama ancora Cooper Hill, e sempre lo amerà. Il ragazzo, dal canto suo, negli anni che li hanno visti separati ha realizzato il suo sogno: diventare un campione di basket.
Cooper ha tutto. Bellezza, fama, soldi, carriera.
Ecco che dopo sei anni si rivedono. L'occasione? Un Reality sulla vita quotidiana di una star del Basket. Allyson sa che dovrà avere a che fare con lui, visto che sarà proprio l'emittente per cui lavora a registrarlo e trasmetterlo.

Lui era uno dei più apprezzati sportivi del paese: una carriera in ascesa, una vita senza macchie e senza scandali; gli uomini lo ammiravano e desideravano essere lui, le donne lo desideravano e basta. Ma dietro tutto quel successo c'era sudore e fatica, momenti di sconforto in cui lui si era sentito non adatto, inferiore ad altri atleti. Ricordavo ogni cosa, avevo vissuto al suo fianco ogni attimo della sua crescita sportiva; da quando era bambino mingherlino con il poster di Jordan appeso alla parete della sua cameretta, fino al momento in cui era diventato il capitano indiscusso della squadra del nostro liceo. Meritava tutto ciò che aveva ottenuto, perché sapevo che se lo era guadagnato.”

Allyson Miles è una ragazza buona, semplice, temprata da una vita che le ha dato molto e che poi le ha tolto tutto. Nonostante questo, lei è orgogliosa di Cooper, è felice di sapere che sta bene e che è arrivato all'apice del successo. Anche se il suo cuore sanguina copiosamente, non può soffocare ciò che prova.
Non si può dire lo stesso di lui che, appena la rivede, non perde occasione di farle capire quanto la sua presenza lo infastidisca.
Non si riesce a comprendere il motivo di tale comportamento. Cosa è successo a quel ragazzo spensierato e gentile? Insomma, Cooper l'ha abbandonata e adesso è lui che fa l'arrabbiato?
Allyson alla fine capirà che per star bene, ma bene veramente, per non sopravvivere ma vivere, dovrà definitivamente dire addio a Cooper, al suo ricordo di loro due insieme.

E per quanto lo amassi ancora, avevo capito di amare più me stessa.”

Lui ha affossato la loro storia, sembra averla dimenticata. E lei deve guarire.
Qui entra in scena Steve Jackson, il grande capo, figlio di uno dei fondatori dell'emittente per cui lavora lei. Entrerà in punta di piedi (si fa per dire) nella vita di Allyson ma avrà l'effetto di un raggio di sole dopo anni di buio e tristezza.
La trama si snoda in modo molto naturale ma del tutto originale. La Anastan ha dosato con bravura i sentimenti di Allyson portandoci proprio dove voleva. Cioè verso in lieto fine. Già, ma per chi? Per lei con Cooper o per lei con Steve?
Badate bene non è per niente un triangolo!
Piuttosto direi che è un viaggio nelle seconde possibilità. Per tutti i personaggi. Allyson avrà bisogno di indagare sul passato per poterselo lasciare alle spalle, ma quel passato ha ancora molto da dirle. Cooper dovrà fare i conti con una realtà che non si aspettava e dovrà essere in grado di chiedere perdono. Perdono con la P maiuscola. Nel più nobile dei modi.
Non mi era mai capitato di non tifare per il protagonista maschile di turno. Perché è inevitabile provare rabbia per costui. Ma dopo un colpo di scena la storia prende una piega inaspettata.
Steve è davvero favoloso.
La scrittura è molto fluida, mai noiosa, narrata dal solo POV di Allyson. Ho apprezzato molto questa protagonista vera e “umana” nella quale tutte noi ci possiamo identificare con facilità. I dialoghi non sono scontati, così come la trama che non va mai dove dovrebbe, eppure alla fine ogni pezzo torna al suo posto.
Non avevo letto niente di questa scrittrice made in Italy e sono stata colpita in modo molto positivo.
Complimenti!










1 commento:

  1. Ho preso questo romanzo un po' di settimane fa. Finiti i romanzi che ho in programma, non vedo l'ora di dedicarmici! ^^

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...