mercoledì 24 agosto 2016

Recensione Inedito: "BLOODLINES" di Richelle Mead




Genere: Urban Fantasy
Editore: Newton Compton
Pagine: 
Prezzo: € 
Uscita:  Prossimamente
                     










Sinossi:

Non ero libera dal mio passato, non ancora.

Il sangue di Sydney è speciale. Questo perché è un’alchimista – un'appartenente al gruppo di umani che si cimenta nella magia e che funge da ponte tra il mondo degli umani e quello dei vampiri. Gli alchimisti proteggono i segreti dei vampiri – e le vite degli umani. Ma l’ultimo incontro che Sydney ha avuto con i vampiri l’ha messa nei guai con gli altri alchimisti. E ora che le sue alleanze vengono messe in discussione, il suo futuro è a rischio.
Quando Sydney viene strappata via dal letto nel bel mezzo della notte, all’inizio crede di essere stata punita per la complicata alleanza con il dampiro Rose Hathaway. Ma ciò che sta accadendo è persino peggiore. Jill Dragomir – sorella della regina Moroi, Lissa Dragomir – è in pericolo di vita e i Moroi devono nasconderla. Per impedire una guerra civile, Sydney deve agire in qualità di guardiana e protettrice di Jill, fingendo di essere la sua compagna di stanza nel più improbabile dei luoghi: un collegio di umani a Palm Springs, in California. L’ultima cosa per cui Sydney vuole essere accusata è di simpatizzare con i vampiri. E ora deve convivere con uno di loro.
La corte Moroi crede che Jill e Sydney siano al sicuro all’Amberwood Prep, ma minacce, distrazioni e amori proibiti sono in agguato fuori – e dentro – i confini scolastici. Ora che si stanno nascondendo, il dramma è solo all’inizio.

La serie "Bloodlines" è al momento così composta:
0,5 - Adrian's Lost Chapter
1 - Bloodlines
2 - The Golden Lily
3 - The Indigo Spell
4 - The Fiery Heart
5 - Silver Shadows
6 - Previsto per il 2015





 Richelle Mead, dopo averci raccontato le avventure di Rose Hataway nella saga Vampire Academy, ha deciso di non abbandonare il mondo dei Moroi e ha scritto una nuova saga che presenta alcuni personaggi da noi già conosciuti durante le numerose avventure di Rose. Protagonista di questi libri è Sydney, un’Alchimista con il ruolo di tenere nascosta agli umani la presenza dei vampiri nel mondo. Con lei ci saranno Adrian, Jill ed Eddie, inoltre non mancheranno delle comparse da parte di Abe e Rose.
In passato non avevo ben chiaro il personaggio di Sydney ma grazie alla sua comparsa è stato facile comprendere l’odio profondo che gli alchimisti provano nei confronti dei vampiri, buoni o cattivi che siano.  Allo stesso tempo, però, abbiamo visto Sydney soccorrere Rose, dimostrandosi un’amica leale. In Bloodlines verranno fuori nuovi aspetti di questo personaggio, che dopo aver sperimentato il mondo reale e aver legato con una dhampir non viene più vista di buon occhio dalla sua specie. Nonostante tutto, riesce a farsi assegnare una missione pur di proteggere la sorella e tenerla lontana dalle grinfie degli alchimisti. La sua missione sarà Jill, sorella dell’attuale regina nel mondo Moroi: Lissa. Jill dovrà nascondersi tra gli umani, e sarà compito di Sydney fare in modo che le cose filino per il verso giusto.
La presenza di Adrian in questo libro non ha fatto altro che velocizzare la mia lettura, è un personaggio complesso, con una psiche sensibile, molto precaria. Costantemente in bilico tra pazzia e normalità. Lo spirito lo destabilizza, inoltre il suo carattere non fa altro che complicare le cose, ma è proprio questo a renderlo affascinante! Il rapporto che si creerà tra lui e Sydney sarà sempre più avvincente, anche se una parte di me continuerà per sempre a fare il tifo per Adrian e Rose (nulla contro Dimitri! Lui e Rose sono perfetti insieme!). Non posso farci niente, il mio cuore ha un debole per gli amori impossibili!
Un altro personaggio che pian piano viene fuori è Eddie. Sono contenta che la Mead lo abbia incluso perché purtroppo in passato aveva spesso avuto un ruolo marginale, ma si è sempre rivelato un personaggio interessante, un fedele amico, pronto a sacrificarsi pur di proteggere le persone che ama.
Come primo libro della serie promette bene dal momento che sono state definite le prime linee guida per i successivi, che spero non tarderò a leggere! Richelle Mead anche questa volta è stata una conferma: dopo Vampire Academy era già rientrata nella lista delle mie autrici preferite, ma a suo favore c’era il mio debole per Rose (personaggio in cui mi sono rivista in pieno, come facevo a non innamorarmene?), adesso, invece, la storia ruota intorno a Sydney, quindi non posso essere di parte! Affermo ufficialmente che il suo stile è meraviglioso, e spero con tutto il cuore che anche questi libri vengano tradotti in modo da essere conosciuti più a fondo anche da chi non ha la possibilità di poterli leggere in lingua! 





1 commento:

  1. ho questo libro in lingua da anni ma non l'ho mai letto

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...