lunedì 8 agosto 2016

Recensione: "LA NOSTRA FINE" di Colleen Hoover.


Il nuovo attesissimo romanzo, dell'autrice bestsellr più amata e n. 1 secondo il New York Times.



Genere: Romanzo Contemporaneo

Editore: Leggereditore
Pagine: 384
Uscita: Prossimamente 2017

LINK AMAZON






Sinossi:
Per Lily nulla è mai stato facile, ma questo non l'ha mai fermata dal lottare per la vita che voleva. Ha percorso un lungo cammino dalla piccola città del Maine nella quale è cresciuta. Si è laureata, si è trasferita a Boston e ha iniziato il suo nuovo lavoro. Così, quando scocca la scintilla con un bellissimo neurochirurgo, Ryle Kincaid, tutto nella vita di Lily sembra improvvisamente troppo bello per essere vero. 
Ryle è determinato, testardo e forse anche un po' arrogante. È anche sensibile, brillante e ha completamente perso la testa per Lily, e di sicuro la vista di lui in camice non guasta. Lily non riesce a toglierselo dalla testa ma la profonda avversione di Ryle per le relazioni  la turba.
Lily scopre di essere l'eccezione alla regola di lui di non avere appuntamenti, questo però non le impedisce di chiedersi cosa l'abbia portato a una tale decisione. 
Oltre ai dubbi sulla sua nuova relazione, a opprimerla ci sono anche i pensieri su Atlas Corrigan, primo amore e unico legame con il passato che si è lasciata alle spalle. Lui era la sua anima gemella, il suo protettore. Quando Atlas riappare improvvisamente, tutto ciò che Lily ha costruito con Ryle vine compromesso. 
Con questo intenso e personalissimo romanzo, Colleen Hoover ci dona una struggente storia che ci farà scoprire una nuova ed eccitante sfaccettatura del suo essere scrittrice. 
Un seducente romanticismo unito ad un cast di personaggi fin troppo reali. “It ends with us” è un'indimenticabile storia che parla di quanto possa essere alto il prezzo dell'amore.




Ci sono libri che, pur volendo recensire, ti intimidiscono al punto da farti pensare di non riuscire a comunicare ciò che vorresti. It ends with us di Colleen Hover è uno di quelli.
Il suo romanzo più bello? Sì.
Il solito CoHo? No.
Qui stiamo parlando di un “capolavoro”. It ends with us  non è una semplice storia che mira a emozionare il lettore, è una realtà narrata dalla penna magica della Hoover.

Vi è mai capitato di visitare una mostra d'arte ed essere catturati da un quadro? I colori, la loro disposizione sulla tela, l'intensità di ogni pennellata? State lì davanti, affascinati, ipnotizzati e totalmente dentro il dipinto.
Questo è It ends with us e l'autrice ha mischiato inchiostro e cuore, lacrime e sorrisi. Un pezzo della sua anima nero su bianco.
L'amore è il perno attorno al quale sono narrate le vicende dei protagonisti; un sentimento grande, diverso, profondo e assolutamente onesto, sincero. Non ci sono occhi a cuore, non ci sono sospiri emozionati, ci sono due persone che s'incontrano e che imparano ad amarsi. E poi c'è un amore immensamente più grande che decide le sorti di tutto.
Colleen ha chiesto, ribadito e pregato tutti di non fare spoiler. Non ne farò, ma in qualche modo vi parlerò di Lily Bloom. Alla fine, è la sua storia.
Lily è una ragazza intelligente, forte e determinata. E' figlia unica e ha una situazione familiare non facile. A quindici anni conosce Atlas Corrigan.
Lui ha diciotto anni, non ha una casa, non ha da mangiare, non ha da bere, non ha nulla finché non incontra Lily.
Atlas è un ragazzo già uomo. Possiede un animo gentile, è caparbio, responsabile, mite e generoso. Un ragazzo bello ma non fortunato, che non si abbatte o, per lo meno, imparerà ad avere fiducia nella vita,  grazie a Lily, alla sua semplicità, alla sua dolcezza e generosità.
S'innamorano. Sono giovani e con mille problemi.
Ryle Kincaid è un neurochirurgo sulla trentina che incontra Lily nel fiore dei suoi ventitré anni. Si piacciono, si comprendono, si frequentano. Ryle non ha mai voluto una relazione. Lily sì.
Ma nulla è statico, tutto muta. L'amore sboccia in fretta e per appassire, invece, ha bisogno di tempo. In alcuni casi, non appassisce mai.
Ma non è tutto rosa. Non c'è solo la luce. Il buio fa parte della vita e le incomprensioni dello stare insieme. La fiducia e l'amore non vanno sempre di pari passo ma, quando l'equilibrio si spezza, gli ingranaggi anche se ben oleati, iniziano a non girare più correttamente.
Ed è così che, nel “MAI dire MAI” e nelle promesse fatte, emergono delle incrinature che fanno oscillare le certezze costruite nel tempo, mettendo alla prova il coraggio e la determinazione di Lily.
È per amore che si rischia ed è per amore che si sceglie, non per il proprio ma per quello che si dona, che si onora e che mai potrà finire.
Alla fine del romanzo Colleen spiega cosa l'ha spinta a scrivere It ends with us, qualcosa di estremamente personale ma che apre la mente e l'anima anche a noi semplici lettori.
È la storia di Lily, vi dicevo, del suo percorso attraverso la vita e l'amore, la sofferenza, le difficoltà, i ricordi e le gioie. La vedrete crescere, sbagliare, scegliere, sorridere e piangere senza mai alienarvi dalla realtà. La mia realtà, la vostra e quella di molte persone, senza serenate smielate o scenate di passione. Non ci sono bad boys, ex fidanzate gelose, passati oscuri nascosti dietro a pietose bugie. Tutto è chiaro, tutto è vero... fin troppo.
Consiglio questo libro a tutte e tutti. Nessuno escluso perché, anche se avete già letto la Hoover e pensate che sia scontata, sappiate che in questo romanzo non lo è.












3 commenti:

  1. Bellissima recensione, Giorgia! :D ♥

    RispondiElimina
  2. Oddea! La tua recensione mi fa porre sempre la stessa domanda. Ma la Hoover sbaglierà mai? Spero proprio di noi, perchè ogni volta, leggere un suo romanzo, è un'emozione unica.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...