venerdì 12 agosto 2016

Recensione: "LORIEN LEGACY" di Pittacus Lore e Ilaria Katerinov.



Dal primo romanzo di questa serie è stato tratto il film prodotto da Michael Bay e dalla DreamWorks Pictures


Genere: Distopico
Editore: Casa Editrice Nord
Prezzo: € 6.99 (e-book); € 18.60 - #1
            € 6.99 (e-book); € 16.90 - #2
            € 6.99 (e-book); € 16.90 - #3
            € 8.99 (e-book); € 16.90 - #4
            € 9.99 (e-book); € 16.90 - #5
            € 9.99 (e-book); € 16.90 - #6
Uscita: 1 febbraio 2011 (#1); 7 giugno 2012 (#2); 29 agosto 2013 (#3); 17 aprile 2014 (#4); 26 marzo                   2015 (#5), 24 marzo 2016 (#6); 


La serie "LORIEN LEGACY" è così composta:

1. Sono il numero Quattro
2. Il potere del numero Sei
3. La vendetta del numero Nove
4. La sfida del numero Cinque
5. Il ritorno del numero Sette
6. Il destino del numero Dieci
7. United as One (inedito - 28 giugno 2016 negli USA)

Sinossi (link):

SONO IL NUMERO QUATTRO
IL POTERE DEL NUMERO SEI
LA VENDETTA DEL NUMERO NOVE
LA SFIDA DEL NUMERO CINQUE
IL RITORNO DEL NUMERO SETTE
IL DESTINO DEL NUMERO DIECI





Non siamo soli nell’universo, non siamo soli sulla Terra. Esistono i Loric, umanoidi che si suddividono in Garde e Cêpan‚ abitanti del bellissimo e fiorente pianeta Lorien. I Garde si sono evoluti sviluppando poteri speciali, le Eredità, che variano a seconda dell’individuo (invisibilità, telepatia, volo, ecc.), i Cêpan sono i loro tutori fin da piccoli e non hanno particolari poteri. Questo pianeta è popolato anche dalle Chimere, animali con un intelletto molto sviluppato che sono in grado di assumere qualsiasi forma.
La vita su Lorien procede tranquilla finché i Mogadorian, alieni invasori che hanno come unico scopo quello di depredare le risorse di Lorien‚ non lo distruggono. Gli Anziani, gruppo di Garde cheamministra e dirige i Loric, riesce a spedire sulla Terra nove piccoli Garde‚ insieme ai loro corrispettivi Cêpan, con il compito di crescere e sviluppare le Eredità prima di tornare su Lorien e riconquistarla. I Garde inviati sulla Terra sono protetti da un incantesimo: in ordine progressivo, viene loro assegnato un numero e resteranno immortali finché il Numero prima del loro resterà in vita. Povero Numero 1!
Arrivati sulla Terra i Cêpan si dividono affinché i piccoli Garde crescano. Setrákus Ra‚ il leader dei Mog, nato e cresciuto su Lorien ma bandito per le sue ricerche e per i suoi esperimenti, è riuscito a trovare il modo di riprodurre e modificare geneticamente i Mogadorians in vasche chimiche.
Ho avuto modo di leggere “Sono il Numero Quattro” nella prima settimana di vendita e devo dire che mi ci sono avvicinato per puro caso. L’idea di una seria composta da sette romanzi infatti mi aveva spaventato‚ però poi ho pensato che anche Harry Potter è formato da sette libri e forse il numero sette potrebbe essere fortunato, quindi‚ seppur con qualche remora‚ mi sono lo stesso diretto alla cassa. Ho finito il libro la notte stessa.
Sono entrato nella parte, ho vissuto la storia dal punto di vista di Numero Quattro, John, e‚ nonostante non fosse nulla di troppo maturo‚ mi ha lasciato un piacevole ricordo e la voglia di sapere qualcosa di più su i Garde rimasti in vita. Perché‚ sì, Numero Uno, Numero Due e Numero Tre sono morti.
Nei libri successivi‚ oltre a Numero Quattro e all’umana Sarah per cui prova dei sentimenti‚ facciamo la conoscenza di Numero Sei, ragazza atletica che riesce a diventare completamente invisibile, innamorata e corrisposta da Sam Goode‚ un umano miglior amico di John‚ e di Numero Sette, Marina, che riesce a guarire le persone e si innamora di Numero Otto‚ a sua volta in grado di mutare forma e di teletrasportarsi.
Nel secondo libro‚ si scopre che oltre ai Nove Garde giunti sulla Terra ne esiste una decima, una bambina di 11 anni di nome Ella. Lei non faceva parte del piano originale degli Anziani, ma‚ essendo la figlia di una potente famiglia, si salva grazie ad una nave conservata in un museo. Ella non era protetta dall'incantesimo originale‚ e degno di nota è il legame che esiste con Setràkus Ra che la vuole come sua "erede"poiché sua nipote.
Alla fine de “Il ritorno del Numero Sette”, Ella viene portata da Setrákus Ra in un tempo maya per sfuggire dall’attacco del gruppo di Garde, mentre Sam sembra sviluppare un’abilità proprio quando l’esercito di mogadoriano sferra il proprio attacco.
“Il destino del Numero Dieci” si apre esattamente dove era finito il precedente. Dopo un prologo vissuto dagli occhi di una ragazza che riesce a sviluppare uno strano potere per far fronte a delle intimidazioni da parte di un gruppo di Mog, la storia riprende a essere narrata da due punti di vista principali, quello di Numero Quattro e Quello di Numero Sei. 
Devo ammettere che nonostante sia giunto al romanzo numero sei, non mi sono ancora abituato a essere ballonzolato tra due POV senza che si specifichi da quale personaggio stia per essere raccontato quel capitolo. Anche se non apprezzo in generale questo modo di descrivere‚ devo dire che sono rimasto decisamente colpito quando inaspettatamente la voce narrante è diventata quella di Ella, perché in questo caso ho molto gradito la decisione di affrontare, anche se per pochi capitoli,la situazione che si era creata.
Se da un lato il ritmo è molto scorrevole, senza forzature e momenti troppo prolissi, dall’altro devo ammettere che in oltre di trecento pagine non ci sono stati più di paio d’eventi degni di nota, alcuni capitoli erano davvero inutili. Sorvolando sulle varie parti, il romanzo è da ponte tra l’intera saga e la battaglia finale. Tra le pagine di questo sesto volume abbiamo avuto modo di vedere/leggere cos’è davvero successo su Lorien e come Setrákus Ra è diventato l’essere spregiudicato e malevolo.Pagina dopo pagina nella mia testa avevo già anticipato quali sarebbero state le ultime parole scritte da Pittacus Lore ne “Il destino del Numero Dieci”. Se il capitolo finale è stato scritto per essere un cliffhanger inaspettato, devo quindi deludere James Frey.
Per concludere, il libro è abbastanza coinvolgente e‚ nonostante tutto‚ ti lascia con la voglia di stringere l’ultimo volume, “United as One”, e scoprire se i nostri giovani eroi riusciranno a liberare la Terra dagli invasori mogadoriani.








Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...