venerdì 26 agosto 2016

Recensione: "MEZZO MONDO" di Joe Abercombie.







Genere:  Fantasy
Editore: Mondadori
Collana: Omnibus
Pagine:
 380
Prezzo: € 18,00
Uscita: 17 Marzo 2015









Sinossi:

Può accadere che una donna sia toccata dal bacio di Madre Guerra. Può accadere che una donna sia destinata a diventare una grande guerriera. Ed è proprio questo il fato di Thorn. Mossa da una volontà incrollabile di vendicare il padre, ucciso in un duello quando lei era una bambina, vive per combattere. Ma proprio il giorno dell'ultima prova, necessaria a vincere un posto nelle truppe scelte del Re, uccide un suo compagno d'armi. Non è colpa sua, la sua azione è frutto di un inganno del suo maestro, Hunnan, che non tollera l'idea che una femmina sia un guerriero migliore dei maschi. Ma legittima difesa o meno, Thorn ha infranto la legge e se il Re non si opporrà la aspetta la lapidazione. È condotta nella sala dello Scranno Nero di Gettland, davanti al Re, alla regina e al loro primo consigliere: Padre Yarvi. Yarvi, che non è più un ragazzino inerme e veloce nella lingua, ma è cresciuto, diventando maestro nell'arte della manipolazione, guadagnandosi la fama di uomo più intelligente e temuto del regno. Sarà lui a salvarle la vita, per il momento, perché non vede in Thorn un semplice soldato, in lei vede una vera e propria arma. Perché Gettland è minacciato. È giunta voce di un'alleanza tra il Gran Re e Grom-gil-Gorm il più grande nemico di Gettland – che ha giurato vendetta proprio contro Yarvi che lo ha ingannato e tradito – e che insieme sono pronti ad attaccare Gettland. Per impedire la catastrofe a Yarvi non resta che mettere in atto un piano disperato: riunire una squadra di reietti per attraversare il Mare Infranto e fermare il Gran Re prima che Gettland cada. Al fianco di Yarvi e Thorn ci sono Rulf, compagno di antiche battaglie; Brand, un orfano che odia combattere ma lo sa fare sin troppo bene; Skifr, la ladra delle reliquie degli Elfi; Safrit e Koll, vedova e orfano del pirata Ankran.



La serie "La Trilogia del Mare Infranto" (Shattered Sea)è così composta:
1. Il Mezzo Re (Half a King)
2. Mezzo Mondo (Half the world)

3. La Mezza Guerra (Half a War)






Mezzo Mondo è il secondo capitolo della “Trilogia del Mare Infranto”. Ambientato pochi anni dopo la fine de “Il Mezzo Re”, ne segue i canoni: è un fantasy di formazione adatto anche ai lettori giovani, coinvolgente, ma non spicca come capolavoro. Ho ritrovato con piacere l’atmosfera e i personaggi del libro precedente. Anche in questo caso, il percorso interiore coincide con un viaggio fisico, a cui si aggiunge la guerra imminente. L’avventura quindi rimane un elemento portante, tra diplomazia, combattimenti, esplorazioni. I personaggi presentati ne “Il Mezzo Re” sono ormai consolidati caratterialmente, ma le nuove minacce li portano a sfidare se stessi. Adoro sempre più Yarvi, ora Padre Yarvi, ministrante scaltro, dalla maturità superiore rispetto alla giovane età. Al fianco di Yarvi si forma una nuova compagnia, costituita da vecchie conoscenze e da una ciurma assortita, in cui spiccano personaggi interessanti, irriverenti e a volte al limite del macchiettistico. Nel gruppo ci sono i due adolescenti che affrontano il percorso interiore. Thorn Bathu è una prescelta di Madre Guerra, ma deve imparare a gestire l’indole ribelle. La sua personalità sfaccettata è convincente e ho trovato appropriata la sua evoluzione. Anche Brand mi è piaciuto: rispecchia il guerriero che vuole “stare nella luce” (il Bene, la verità, la giustizia), ma deve imparare a gestire la riservatezza e l’insicurezza. Brand e Thorn si compensano. La loro storia d’amore procede lentamente e non si conclude con il classico happy end. Ma è stato giusto così, non poteva andare diversamente. Sono curiosa di scoprire come si evolverà la loro relazione. Poiché il target di riferimento è giovanile, il sesso non viene mostrato, ma si intuisce. Lo stile è lo stesso a cui ha abituato “Il Mezzo Re”: colloquiale, dal ritmo sostenuto, con un accenno gradito di ironia, rende la vividezza delle scene d’azione, si adatta ai personaggi e al contesto. Mezzo Mondo si conferma come degno seguito della serie fantasy YA targata Joe Abercrombie. Chissà cosa riserverà l’ultimo capitolo!







Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...