mercoledì 7 settembre 2016

Recensione: "PER SEMPRE CON TE" di Katie McGarry





Genere: Young Adult
Editore: Harper Collins
Pagine: 
Prezzo: € 3,99 (e-book); € 16,00
Uscita:  Ottobre 2016










Sinossi:

La diciassettenne Breanna può essere definita con due parole: semplice e responsabile. Per lei il rispetto delle regole è tutto, finché una notte non rimane invischiata in una situazione di cyberbullismo per un suo comportamento non proprio da prima della classe, in cui Thomas "Rasoio" Turner ha il ruolo principale. Il suo mondo perfetto e ordinato, così, viene scosso dal profondo. Thomas "Rasoio" appartiene al club motociclistico dei Reign of Terror dove le brave ragazze come Breanna non sono contemplate. Ma quando capisce che lei è sotto ricatto per una foto compromettente in cui loro due compaiono insieme, decide che è arrivato il momento di mettere da parte le regole non scritte dei Terror. I due fanno un patto: Rasoio tirerà fuori Breanna dal brutto guaio in cui si è cacciata; lei, in cambio, lo aiuterà a venire a capo di un mistero interno al club, di cui nessuno ha intenzione di parlare. Dopo di che ognuno riprenderà la propria vita. Ma più passano del tempo insieme e più il feeling tra loro aumenta, senza che nessuno dei due possa fare qualcosa per contrastarlo. Rasoio e Breanna si troveranno entrambi costretti a camminare ognuno sul filo delle proprie regole per poter scoprire chi sono, che cosa vogliono e dove andranno in un futuro non troppo lontano.


La serie "Thounder Road" è così composta:
2. PER SEMPRE CON TE
3. Long Way Home
4. ...




 
Con “Per sempre con te” siamo di fronte al secondo capitolo della serie Young Adult ‘Thunder Road’ che Katie McGarry ha dedicato agli intriganti  motociclisti del club “Reign of terror”.
I due giovani protagonisti sono il motociclista Thomas ‘Rasoio’ Turner, che avevamo già conosciuto nel precedente romanzo della serie, e la seria e responsabile Breanna. Cosa hanno in comune dei personaggi così diversi tra loro? Apparentemente nulla, ma andando più in profondità nelle loro vite scopriamo che entrambi non sentono di appartenere completamente l’una alla famiglia numerosissima di cui è la mediana, l’altro al club motociclistico che rappresenta per chi vi appartiene più di una famiglia. Ma iniziamo dal principio. Le strade dei due giovani si incrociano quando Thomas ha bisogno del brillante intelletto della ragazza per decifrare un codice che può risolvere il mistero della morte della sua mamma, una ferita ancora aperta nel suo cuore. Le cose si complicano quando Breanna viene presa di mira da un bullo della loro scuola che la ricatta a causa di una scottante fotografia che può minare l’assegnazione di una borsa di studio importante per il futuro della ragazza.

La mia privacy sta per essere completamente e assolutamente violata. Quella foto mi viola. Ritrae un momento privato e lo espande al mondo. Crea immagini su cui la gente spettegolerà e riderà per sempre. …
È colpa mia. Ho sbandierato ai quattro venti che volevo essere notata. Che volevo essere qualcosa di più  dell'amica tranquilla di Reagan e Addison. Che volevo essere nota come qualcosa di più della ragazza intelligentissima della seconda media. Volevo essere vista e tutto il mondo mi vedrà in una maniera che mi farà appassire lentamente e morire.

Presto tra i due ragazzi nasce un sentimento forte e sincero che li porterà a superare i rispettivi pregiudizi e paure, conducendoli verso una nuova consapevolezza di loro stessi. Tra vari problemi quali comprendere il mistero che si cela dietro la morte della mamma di Thomas, cercare di bloccare la diffusione sui social della foto compromettente e, non ultimo, la diffidenza della famiglia di Breanna verso il biker, ci potrà essere un lieto fine per questi due ragazzi?

Dopo ho incontrato Breanna e l'emozione di stare con lei non ha nulla a che fare con quella definizione di amore. È straziante, struggente e dà dipendenza. È spaventoso e calmo, folle e sereno. È contemporaneamente un milione di cose, è qualcosa che non capisco e senza il quale non voglio mai vivere.

Come ho già detto nella recensione del precedente capitolo dedicato a Oz e Emily, la McGarry si conferma come una delle più sensibili autrici di genere Y/A, e i suoi romanzi sono adatti anche ad una platea di lettori più adulti, vista la profondità con cui affronta le tematiche relative al mondo giovanile.
Come nel romanzo precedente, anche qui viene affrontato il tema del pregiudizio verso le persone, in questo caso la comunità di motociclisti “Reign of terror”, che hanno abitudini e una filosofia di vita diverse dalle nostre. In più è portato alla luce il tema del cyber bullismo, che miete sempre più vittime in maniera subdola ed è spesso sottovalutato dalla società ‘adulta’. Un altro tema che mi ha toccato molto è quello dell’appartenenza: Breanna è la quinta di nove figli e si sente esclusa dal club dei fratelli maggiori e allo stesso tempo è vista con diffidenza dai piccoli, ai quali fa da babysitter. L’esistenza di un terribile segreto da custodire dentro di sé non aiuta. Anche ‘Rasoio’ sente di non appartenere con tutto se stesso al club motociclistico, troppi segreti e verità taciute lo rendono diffidente verso il Reign e verso il suo stesso padre. Lo hanno sempre giudicato come un ragazzo instabile e poco affidabile, solo Breanna riesce a vedere il suo grande cuore e il senso di protezione e responsabilità che il ragazzo dimostra alle persone che ama. La storia tra i due ragazzi non presenta scene particolarmente hot, come è nello stile dell’autrice, ma ogni bacio e ogni manifestazione fisica descritta è ricca di sentimento e di ‘valore’. Non è uno di quei romanzi dove si fa sesso tanto per… e questo lo apprezzo molto.

La pressione delle sue dita delicate è superiore a tanti pesi che ho sollevato. È come aggrapparsi a una promessa e la cosa mi rende nervoso.

La narrazione è suddivisa in capitoli a punto di vista alternato, in modo da comprendere entrambi i protagonisti. Personalmente ho amato di più questo romanzo rispetto al precedente, sono entrata più in empatia con Thomas e Breanna rispetto ad Oz e Emily; la storia mi ha preso subito e non vedevo l’ora di sapere come si sarebbe evoluta la vicenda. Adesso non ci resta che aspettare il prossimo della serie che, se ho ben capito, dovrebbe essere incentrato su Chevy e Violet, e uscirà il prossimo anno in America.

Ovviamente lo consiglio a tutti, soprattutto a chi ama le tenere storie d’amore ma non disdegna riflettere su temi importanti e attuali legati soprattutto al complesso mondo giovanile.






Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...