martedì 22 novembre 2016

Recensione: "ABBI CURA DI ME" di Carrie Elks.


Hai trovato la tua anima gemella, ma cosa succede se la vita ha altri piani?


Genere: Romance
Editore: Newton Compton
Pagine: 288
Prezzo: € 4,99 ebook - € 9,90
Uscita:  29 Marzo ebook - 14 Aprile 2016









Sinossi:

Londra, 31 Dicembre 1999
A una festa per festeggiare il nuovo millennio, Hanna incontra Richard. Lui è un affascinante e ricco newyorkese. Lei è una londinese bella e sicura di sé per nulla interessata agli uomini americani a modo. Vengono da mondi diversi e non hanno niente in comune... a eccezione di quella immediata – e reciproca – attrazione l’uno per l’altra.
Allo scoccare della mezzanotte comincia un nuovo anno e l’inizio di una meravigliosa storia d’amore.
New York, 12 Maggio 2012
Hanna, la ragazza che ha spezzato il cuore di Richard, entra nel suo ufficio di Wall Street – e ritorna nella sua vita – per rivelargli un segreto esplosivo.
Lui era sicuro che fossero fatti per stare insieme per sempre, ma l’ultima volta lei gli letteralmente fatto a pezzi il cuore, Richard riuscirà a trovare un modo per permetterle di rimetterne insieme i cocci?


Caldo, arguto e un perfetto esempio di romance moderno, Fix you è una storia d’amore in grado di sciogliere i cuori.




Non sapevo bene cosa aspettarmi da questo libro. Fortunatamente, appena finito di leggere il prologo, la mia missione è diventata: “devo sapere cosa è successo”.
Preparatevi, perché la storia di Hanna e Richard inizia a Londra, un 31 gennaio del 1999, un capodanno come un altro, quasi anonimo, e ci farà fare un viaggio negli anni, nella vita di tutti i giorni, tra gioie, dolori e amori.
Infatti, la storia inizia nel presente, precisamente il 12 maggio 2012, il giorno che Hanna sceglie per presentarsi di nuovo da Richard dopo che gli ha spezzato il cuore anni prima. Hanna non è lì a caso e non vuole prendersi gioco di lui: deve assolutamente comunicargli una cosa importantissima.
Come spiegavo, il prologo lascia di stucco e mi sono ritrovata a leggere con voracità lo sviluppo del passato per capire come la coppia sia arrivata a quel presente.
L'autrice ci racconterà 13 anni di vita, necessari per far luce sull'amore tra Hanna e Richard. Amore nato sotto forma di amicizia quando entrambi erano adolescenti, ma che ha sempre pulsato ad un ritmo forte, tenuto celato da diversi fattori. Primo su tutti, i continenti. Nel senso che Hanna vive a Londra, mentre Richard studia alla Columbia di New York. Entrambi figli di genitori divorziati, si incontrano a casa del padre di lui a capodanno. Richard è in vacanza, Hanna lavora come cameriera per aiutare la madre. 
Diversi? No. Diversissimi. Più della notte e del giorno. Ed è proprio questo che piace subito a entrambi.

«Hai visto qualcosa di bello?»”.
Le si drizzarono i peli sul collo nel sentire quelle parole, pronunciate con un dolce accento americano. Si voltò di scatto e vide un ragazzo in fondo alle scale. Indossava un paio di jeans scuri larghi che gli pendevano sui fianchi in modo quasi osceno e una maglietta stretta nera con la scritta “Columbia” stampata in blu sul davanti.
E poi il suo viso, Dio, il suo viso. Con quella mandibola definita, le labbra carnose, il naso dritto e gli occhi verde muschio, la fronte liscia incorniciata da un ciuffo di capelli castani chiari acconciato ad arte. Era identico a tutti gli altri ragazzi perfetti di Manhattan che avesse avuto la sventura di conoscere.”

Per un po' di tempo saranno concentrati sulle proprie vite, sulle scelte che faranno parte del loro futuro. Hanna è appassionata di musica e vuole diventare una giornalista musicale. Richard si troverà a dirigere l'azienda di famiglia. La loro amicizia si consuma per via telematica, ogni tanto si incontrano, una volta a New York e una volta a Londra. Sarà un cammino lento, un sentimento che sboccia inevitabile ma che saprà scoppiare come solo i veri amori sono destinati a fare.
I due si impegnano a vedersi quando possono, ma certo la distanza non è una bazzecola. Purtroppo la vita avrà in serbo per loro prove durissime.
Le emozioni che ho provato leggendo sono state davvero molte e di tutti i generi. Qui si spera, si gioisce, ci si preoccupa, ci si arrabbia, si vorrebbe entrare nel libro per scrollare Hanna in un determinato punto della storia. Attraversiamo con i protagonisti i primi anni del 2000: la tragedia del crollo delle torri gemelle, il panico diffuso che ne seguì, lo sviluppo dei social network e delle tecnologie in generale.
Cresciamo e soffriamo assieme ad Hanna e Richard. Perché il lettore sa benissimo quanto si amano e quanto siano anime gemelle, ma resta spettatore inesorabile di tutto ciò che capita nel mezzo, e quel “mezzo” è la vita stessa.

Lui si avvicinò portandosi a pochi centimetri da lei, e Hanna si irrigidì in reazione alla loro vicinanza. Sarebbe bastato un piccolo passo in avanti perché i loro petti si toccassero. E a quel punto le sarebbe bastato inclinare il capo verso l'alto e permettergli di abbassare il suo, in modo che le loro labbra si incontrassero in un bacio esplosivo. Era sicura che sarebbe stato fantastico. Dall'affanno con cui entrambi respiravano, erano davvero vicini a farlo.
«Perché?», le chiese a fatica, e lei notò che stava stringendo le mani a pugno, come se volesse impedirsi di toccarla.”

Hanna è una ragazza come noi. Una tipa sveglia, piena di sogni, voglia di fare e darsi da fare. Riesce però a farsi soverchiare da una tragedia e non si accorge di ciò che potrebbe perdere. Richard è stupendo. Un personaggio maschile davvero a 360°. Forte, passionale, in gamba.
Lui ama Hanna. Hanna ama lui. Potrebbe essere così semplice, invece...
Un libro che tocca molti temi importanti. Uno su tutti: il perdono. Se si viene feriti dalla persona che custodisce il tuo cuore, si può trovare la forza di perdonare?
La scrittura in terza persona è fluida, ricercata, scorre che è una meraviglia. Troviamo entrambi i POV che la Elks ci regala in uno stile accurato. Le scene si aprono davanti agli occhi e scorrono come un film. Un film che ci mostrerà il passato, si focalizzerà sul presente e ci accompagnerà nel futuro.
Un signor Romance coi fiocchi, ecco, penso che sia la definizione più azzeccata.
Buttatevi in questa storia. In questo amore con la A maiuscola. Il Vero Amore.





 



Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...