giovedì 24 novembre 2016

Recensione: "ASPETTANDO TE" di Jennifer Probst.




Genere: Romance contemporaneo/ Erotico
Editore: Corbaccio
Collana: Secret
Pagine:
 360
Prezzo: € 14,90
Uscita:  6 Ottobre 2016










Sinossi:

Arilyn Meadows sa come liberare gli altri dallo stress, ma ormai è oberata dal lavoro: oltre a essere consulente nell'agenzia Kinnections, è anche insegnante di yoga, volontaria in un rifugio di cani abbandonati, terapeuta per la gestione della rabbia e unico sostegno dell'amatissimo nonno. Non le rimane molto tempo per trovare lei la vera l'anima gemella, e quando sorprende il suo fidanzato e compagno di yoga in una posizione alquanto compromettente, decide di troncare con fidanzato e yoga. In compenso assume un incarico difficile: quello di insegnare l'autocontrollo a un poliziotto eccessivamente manesco con i criminali. E Stone Petty non è certo un tipo facile ed è lontanissimo dagli ideali di armonia e serenità di Arilyn. Anche se la mascolinità e l'erotismo che emana non la lascia di certo indifferente...



La serie "Cuori solitari" è così composta:

1. Cercando te (Searching for Someday )
2. Sognando te (Searching for Perfect)
3. Trovando te (Searching for Beautiful)
4. ASPETTANDO TE (Searching for Always)










Questo romanzo fa parte della serie di successo “Cuori solitari” di Jennifer Prosbt, pubblicata in Italia dalla casa editrice Corbaccio.
Protagonista della storia è Arilyn Meadows, terza proprietaria dell'agenzia matrimoniale Kinnection. La bella Arilyn, maestra di yoga e salutista convinta, sta attraversando un momento critico della sua vita: dopo aver scoperto l'ennesimo tradimento del fidanzato, ha deciso di lasciarlo. Anche Stone Petty sta attraversando un momento difficile, rischia di essere sospeso dal lavoro di poliziotto,per essere intervenuto in maniera troppo aggressiva in un caso di violenza domestica. A questo punto il suo capo decide di obbligarlo a frequentare un corso di gestione della rabbia, e indovinate chi è l'insegnante? La sua nemesi, ovvero Arilyn, con la quale aveva già avuto modo di scontrarsi nel romanzo precedente. I due non potrebbero essere più diversi: pacata e dotata di una calma (quasi) zen lei, quanto rozzo e senza filtri il poliziotto. Ma dietro le loro scaramucce e i loro diverbi si cela una forte attrazione alla quale sarà difficile resistere...

Arilyn si tenne aggrappata a lui, rifiutando di pensare al sopraggiungere dell’alba e al suo amore per un uomo che non credeva nell’amore.

È bello per una lettrice vedere evolversi e migliorare lo stile man mano che si avvicendano i vari romanzi di un autore, e questo è un caso in cui questa evoluzione è veramente evidente. Se la prima serie della Probst mi aveva lasciata un po' insoddisfatta per i suoi troppi stereotipi e per uno stile ancora immaturo, devo dire che con questa nuova serie si è rifatta alla grande. In ogni libro coesistono in armonia leggerezza e impegno, brio e drammi familiari, il tutto condito con ironia e un pizzico di pepe che non guasta! Se poi il portatore di pepe è un granitico e sexy poliziotto meglio ancora!

«Non ti mentirò e non farò l’amore con te con tenerezza. Sono rozzo, rude e volgare. Mi piace il sesso allo stato puro. Voglio farti venire tutta la notte, in modi che mai avresti immaginato. Voglio che tu mi dica all’orecchio tutte le porcherie che dominano le tue fantasie e voglio realizzarle. Hai capito, piccola? Stanotte non sarò soltanto il tuo amante. Ti prenderò l’anima. Sei pronta per questo? Ti sto offrendo un’ultima possibilità.»

Come spesso accade nei romance, quello che inizia come una irresistibile attrazione fisica si trasforma in sentimenti importanti e profondi, superando paure recondite causate da eventi e delusioni passate. La differenza la fanno la sensibilità con cui viene raccontata la storia, i personaggi di contorno, la verosimiglianza. E qui ci stanno tutti gli ingredienti.
Le scene sexy sono molto coinvolgenti e, nonostante siano descritte lungamente, hanno il dono di non annoiare. Le parti più divertenti sono le scaramucce verbali tra i due amanti, le parti più tenere sono quelle che vedono come comprimaria Pinkie, che ruba la scena ai protagonisti. Se volete scoprire chi è, andate a leggere “Aspettando te”!







Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...