lunedì 28 novembre 2016

Recensione: "FANGIRL" di Rainbow Rowell.





Genere: Romance
Editore: Piemme
Pagine: 513
Prezzo: € 17,00 (cartaceo); € 5,79 (e-book)
Uscita:  18 Ottobre 2016










Sinossi:

Cath è una fan di Simon Snow. Ok, il mondo intero è fan di Simon Snow... Ma per Cath, essere una fan è la sua vita, e lei è veramente brava in questo. Lei e sua sorella gemella, Wren, si sono rifugiate nella serie di Simon Snow quando erano solo delle ragazzine; è ciò che ha fatto loro superare l'allontanamento della madre. Leggere. Rileggere. Frequentare i forum di Simon Snow, scrivere fan fiction su Simon Snow, vestirsi come i personaggi dei film a ogni anteprima. La sorella di Cath è per lo più cresciuta lontano da questo, ma Cath non riesce a mollare. Non vuole. Ora che andranno al college, Wren comunica a Cath che non vuole essere sua compagna di stanza. Cath è da sola, completamente a disagio. Ha una compagna di stanza burbera con un affascinante fidanzato sempre intorno, un professore di scrittura narrativa che pensa che la fan fiction sia la fine del mondo civilizzato, un compagno di classe bello che vuole solo parlare di parole... E lei non smette di preoccuparsi per suo padre, che è amorevole e fragile e non è mai stato da solo. Per Cath, la domanda è: può gestire tutto questo? Può farlo senza Wren a tenerla per mano? È pronta per iniziare a vivere la sua vita? Scrivere le sue storie? E non ha neanche voglia di andare avanti se questo significa lasciarsi alle spalle Simon Snow.





Avete mai amato un libro così tanto da aver paura di arrivare alla fine?
Avete mai riso, pianto, gioito, imprecato e adorato un libro così tanto da non voler smettere di leggerlo?
A me è successo e, devo essere onesto, non capita così spesso.
Questo è il primo romanzo di Rainbow Rowell che leggo. Ero a conoscenza del successo di Eleonor & Park, ma tra un libro e un altro non sono mai stato tentato di acquistarlo. Devo assolutamente recuperare!
Questa recensione è priva di spoiler, voglio solo raccontarvi e cercare di tramettere a tutti (spero di riuscirci) le emozioni che ho provato leggendo questo romanzo.
Sono cresciuto leggendo Harry Potter, aspettando anno dopo anno un nuovo volume. In mancanza di materiale da parte di JK Rowling, ho adorato e letto fanfiction, e forse è per questo motivo che questo libro l’ho vissuto tanto a fondo.
Fangirl è un elogio a Harry Potter, al mondo delle fanfiction, all’amore, agli sbagli, al perdono, alle seconde occasioni e alle nuove sfide.
Cath ama scrivere e ogni momento è buono per dedicarsi a Carry On, fanfiction della celebre saga di Simon Snow. Ha passato la sua vita così, senza una madre, con un padre assente e una gemella, Wren, per la quale darebbe la vita.
Le parole di Rainbow Rowell scorrono come un fiume in piena, ti travolgono, e con maestria riesce ad affrontare moltissimi argomenti con realismo.
Leggendo Fangirl mi sono lasciato ammaliare da Simon e Buz, protagonisti della serie letteraria Simon Snow, ogni capitolo era un continuo riferimento alla fanfiction scritta o alla seria immaginaria. E ora, una volta finito il romanzo ho scoperto che l’autrice ha scritto per davvero Carry On e che verrà pubblicato l’anno prossimo! Non potete capire il mio entusiasmo!!!
La cosa bella di questo libro è che non riesci a quantificare il tempo, la lunghezza delle pagine, sei solo smanioso di vivere lì, tra le pagine di questa storia. Cath si è presa molte responsabilità, madre-sorella, genitrice del padre assente, ma l’ha sempre fatto con amore e preoccupazione, e tu ti arrabbi, scalpiti perché Cath soffre o sorridi leggendo della sua goffaggine.
Promuovo a pieni voti questo piccolo gioiellino.






Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...