venerdì 25 novembre 2016

Recensione: "LA MOGLIE BUGIARDA" di Susan Crawford.




Genere: Thriller
Editore: Piemme
Pagine: 309
Prezzo: € 9,99 (e-book); € 18,50
Uscita:  17 maggio 2016











Sinossi:

Dana Catrell pensava di sapere tutto della sua vicina Celia: nel quartiere elegante dove vivono, nella sonnolenta provincia americana, sembrano non esserci segreti e tutti conoscono tutti. Fino al giorno in cui Celia viene trovata morta in casa sua, uccisa con un vaso molto pesante. Lo stesso giorno in cui Dana ha passato l'intero pomeriggio a casa della povera Celia, bevendo decisamente un po' troppo. 
Celia doveva confidarle un segreto, per questo l'aveva chiamata. Un segreto che ora Dana, per colpa dell'alcol e degli psicofarmaci di cui spesso fa uso per tenere a bada l'ansia, non riesce a ricordare. Ma quando il detective Jack Moss comincia a indagare, quella memoria che non torna diventerà la cosa più importante, se Dana non vuole essere la sospettata numero uno. Peccato che suo marito Peter non l'aiuti affatto: specie quando Dana trova nel suo telefono un numero registrato come "C.", che risponde alla segreteria telefonica di Celia... 
Incerta se credere alla propria, inaffidabile mente, al suo istinto, o ai sospetti che si fanno strada dentro di lei, Dana cercherà di ritrovare la verità di quel pomeriggio, e quel segreto che Celia doveva confidarle: sapendo che ciò che scoprirà potrebbe rovinare per sempre la sua vita. E il suo matrimonio.
Incalzante, sorprendente, un thriller che HarperCollins in America si è aggiudicato per una cifra a sei zeri, facendone un bestseller e che da allora è stato venduto in moltissimi Paesi. Per tutti quelli che hanno amato La ragazza del treno.




Immaginatevi un quartiere di una cittadina americana, dove la vita scorre lenta e inesorabile, abitato dae famiglie che solo all’apparenza possono sembrare normali. 
Un delitto atroce irrompe in questa calma, ne faranno seguito indagini serrate e un desiderio improvviso di scoprire l’identità dell’assassino che colpirà ogni singolo lettore, senza alcuna esclusione. Per me, è stato così … questo romanzo mi ha conquistato, lo definirei un thriller che nessuno deve lasciarsi sfuggire.
La trama è totalmente incentrata sull’assassinio di cui Celia rimane vittima. 
Celia e Dana, che impareremo a conoscere nel corso del romanzo, erano vicine di casa e amiche. Nelle loro conversazioni di fronte ad un caffè o mentre andavano a fare la spesa al piccolo centro commerciale locale, avevano condiviso pettegolezzi, ricette per la crostata e la passione comune per i mercatini dell’usato. Ma nessun segreto, almeno fino a oggi.
Il personaggio di Dana Catrell sarà fondamentale per la vicenda, poiché, di fatto, è stata l’ultima ad aver incontrato Celia, anche se lei non ne ricorda con precisione i dettagli perché aveva bevuto troppo quel giorno.
Pagherai per ciò che hai fatto”.
Ho amato questo romanzo, una trama davvero ben scritta, che coinvolge pienamente. Non potrete che sentirvi spinti dalla vicinanza emotiva a Dana, per il suo sentirsi così vuota, vulnerabile e fragile in seguito alla tragica scomparsa della vicina di casa ed amica. Fate attenzione alla figura del marito Peter, un uomo di successo ma manipolatore seriale (aggiungerei).
Questo libro è un intreccio delizioso tra Desperate Housewives e Law & Order, consigliatissimo per le amanti del genere.








1 commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...