domenica 20 novembre 2016

Recensione: "PROTEGGIMI" di Maya Banks.







Genere: Romantic Suspance
Editore: HarperCollins  Italia
Pagine: 288
Prezzo: € 6,99 ebook; € 14,90
Uscita:  13 Ottobre 2016









Sinossi:
Quando la sorella minore di Caleb Devereaux viene rapita, il rampollo della famiglia ricca e potente ricorre a una fonte improbabile aiuto: una donna bella e sensitiva con il dono di trovare risposte che gli altri non riescono a trovare. Ramie è in grado di connettersi alle vittime e localizzarle sentendo il loro dolore, ma la sua abilità ha un prezzo. Ogni volta che la usa, le costa un pezzo di se stessa. Aiutare Caleb, terribilmente attraente e impaziente, a trovare con successo la sorella, quasi la distrugge. Anche se la sua intensità sessuale la attira come una calamita, ha bisogno di stare il più lontano possibile da lui. Profondamente pentito per il dolore che ha causato, Caleb è determinato a fare le cose per bene. Ma proprio quando pensa che Ramie è sparita per sempre, lei riappare. Lei è in difficoltà e ha bisogno del suo aiuto. Ora, Caleb rischierà tutto per proteggerla, anche il suo cuore ....


La serie "Slow Burn" è così composta:
1. PROTEGGIMI (Keep Me Safe)
2. In His Keeping
3. Safe the Last
4. With Every Breath
5. Just One Touch
6. ...












Questa volta non ho avuto una bella impressione del romanzo di Maya Banks, primo volume della Burn Series.
Mi sono annoiata. Molto.
Proteggimi’ è un romanzo lento, ripetitivo. In molte pagine si ripete lo stesso concetto che potrebbe trovare spazio in un paragrafetto.
Il bel protagonista Caleb e la vittima Raime mi hanno fatto sbadigliare. Lui rientra nei canoni del tipico maschio alfa: lui decide, organizza, pensa alla sua donna e solo così si sente tranquillo. Diciamo pure, un maschio alfa vecchio stampo un po’ sbiadito.
Lei, invece, è vittima di un sociopatico telepatico per cui ha sempre questo aspetto di uccellino spaurito, perfetto per accontentare il tronfio ego di Caleb.
Caleb è un maschio che decide tutto, ma in verità più di una volta ha ceduto lo scettro del comando, quindi è meno rigido dei precedenti maschioni made by Banks. Lo vedo più umano dei soliti appartenenti alla categoria. Forse non ho prestato molta attenzione alle pagine del romanzo perché ormai volevo solo vedere la parola fine, ma mi sarà sfuggito il momento cruciale del mutamento dei sentimenti di Caleb che si innamora di Raime. In realtà mi è sembrato che quanta più sicurezza acquisisse la donna, altrettanta virilità perdeva Caleb. Anche se lei mantiene sempre quell’atteggiamento piagnucoloso che non ho mai gradito, in nessuna protagonista.
Il romanzo si basa sul costante rapporto telepatico che un pazzo riesce a intrattenere con la protagonista. A parte il fatto che non so se nella realtà ci sia un fondamento di verità per questo fenomeno, ma era molto ‘paranormal’ e mi è sembrato poco credibile e nello specifico poco accattivante.
Ho letto anche il primo capitolo del secondo volume della serie. Ergo, non leggerò il romanzo. Eh no, se già nel primo volume sembra c’è qualche elemento paranormale, nel secondo siamo andati ben oltre la normalità.
Vogliamo parlare anche della copertina? Una piuma? W la fantasia. In ogni caso mi manca Maya Banks vecchio stile: ammaliatore, seducente, affascinante. Spero che non sia scomparsa per sempre!







Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...