giovedì 17 novembre 2016

Recensione: "ROYLE" + "USHEEN" di Naike Ror.




La serie "R.U.D.E" è così composta
1 - Royle
2 - Usheen
+ a seguire.

TUTTI I ROMANZI SONO AUTOCONCLUSIVI



*** ROYLE ***









Genere:
 Romantic Suspense
Editore: Self Publishing
Pagine: 496
Prezzo: € 0,99 ebook - 15,60 cartaceo
Uscita:  15 Ottobre 2015






È inquietante svegliarsi dopo quattro giorni di coma e rendersi conto di essere stata catapultata nove anni avanti nel tempo. Questo è ciò che accade a Daisy: nove anni di vita spariti nel nulla, gli amici più cari, i propri amatissimi genitori, la tranquilla vita di studente liceale.
E persino Royle, il suo grande amore. Tutto sparito.
Al loro posto, una vita in cui Daisy non si riconosce affatto, una donna che non si sarebbe mai aspettata di diventare, una personalità ammantata di segreti.
In un crescendo di tensione ed emozioni, Daisy cercherà di dipanare i misteri che l’hanno travolta e che coinvolgono anche lo splendido e affascinante Royle.




Un sacrificio protratto nel tempo può rendere il cuore una pietra.
(William Butler Yeats)

Questo è il primo libro che leggo di quest’autrice e vi basti sapere che ho già iniziato il secondo.
Royle è il titolo e il nome del protagonista maschile di questo intricato romanzo.
È la storia di un vero amore calpestato e deriso dalla malvagità di un uomo senza scrupoli. Un viaggio che rimbalza tra passato e presente in un crescendo di angoscia e frustrazione.
Due giovani ragazzi sfidano il proprio destino. Non so ancora dire se ne escano da trionfatori, perché ci sono storie d’amore che vengono martoriate a tal punto da lasciare solo macerie. Nessun vincitore e nessun vinto.
Daisy e Royle si conoscono fin da giovanissimi. Si piacciono e sono poi costretti a separarsi.
Il padre del ragazzo lo manderà in Inghilterra a studiare per poi successivamente istruirlo alla dirigenza dell’azienda di famiglia.
Quando lui torna, il legame tra i due giovani sembra essersi spezzato ma, si sa, certi sentimenti non si spengono mai. Si riavvicinano con prudenza e tenerezza, ma non fanno nemmeno in tempo a viversi che tutto precipita dolorosamente verso il fondo di un pozzo buio.
Una nuova separazione, forzata dall’esterno ma accettata dalle vittime sacrificali.
Le loro esistenze precipitano come un bicchiere che si frantuma al suolo in mille schegge taglienti.
Due cuori spezzati.
Due anime rovinate.
Un grande ricatto.
Un enorme sacrificio.
Un gesto d’amore che finirà per fare tabula rasa di tutto e tutti.
Ma come spegnere qualcosa che è più forte del tempo e dello spazio?
Come porre rimedio a un errore commesso per amore?
Come ritrovare se stessi dopo essersi sbriciolati nelle memorie di un tempo rubato?
Daisy e Royle si rivedranno dopo anni di sofferenze, abusi e tormenti interiori. Si odieranno e si faranno del male a vicenda.
Tra scontri dettati dal rancore e carezze amorevoli, Daisy e Royle si riavvicineranno con cautela e sospetto, con l’animo ferito e la paura di sbagliare nuovamente.
Una storia dalle mille sfaccettature, dalle molte ombre e dalle poche speranze. Un amore forte che come un caterpillar schiaccerà gli stessi amanti sotto il peso di decisioni intrise di sentimento e di rassegnazioni senza tempo.
Un’avventura ricca di colpi di scena e dal sapore amaro di chi meriterebbe la luna e si ritrova a vivere all’inferno.
Daisy è una donna forte ma rovinata dalle sue stesse decisioni.
Royle è un vero principe azzurro che viene trafitto al cuore dal drago malvagio e si trasforma in orco.
L’altalena emotiva si spinge tra picchi elevati e discese mozzafiato, odio e amore si mescolano per creare una lenta agonia.
Si anela il finale del libro per trovare sollievo, ma con il timore di rimanere nel limbo dell’incomprensione.
Veramente brava la Ror a intrecciare tutti gli eventi.
Unico difetto, per mio personale gusto, è la presenza di troppe parti descrittive che rallentano la suspense narrativa. Nell’insieme un libro da leggere e fare proprio.





*** USHEEN ***





Genere: Romantic Suspense
Editore: Self Publishing
Pagine: 555
Prezzo: € 2,99 ebook - 15,60 cartaceo
Uscita:  24 Ottobre 2016









«Ognuno di noi può essere tutto e niente,
può essere vita o morte,
odio o amore,
può essere finzione o realtà. 
Tu, Ryana, cosa credi di essere stata per Usheen Doherty?»

Il controllo sulle proprie emozioni è una necessità, per Ryana Murphy.
La sua esistenza è scandita da regole ben precise, almeno finché Samuel McQueen, reporter con una passione per gli alcolici, irrompe nella sua vita portando con sé dubbi e agghiaccianti sospetti sul passato della famiglia Murphy.

Vivere a Derry, in Irlanda del Nord, non è facile; tra quelle strade, spesso è il credo religioso a fare la differenza. Usheen Doherty indossa una divisa, mentre percorre i quartieri intrisi del sangue di una guerra solo apparentemente sedata e rincorre la giustizia con metodi non sempre convenzionali. Qualcuno pensa che combatta dalla parte sbagliata, altri credono che la sua missione sia legittima. Solo Usheen sa quale sia la verità.

Sotto la sottile pioggia irlandese, Ryana e Usheen incroceranno i loro destini, lotteranno una contro l’altro per reclamare la vendetta che da anni bramano, fino a illudersi di averla vinta. Le varianti al loro piano saranno numerose, i tranelli insidiosi e la verità brutalmente distorta.






Mie care Insaziabili,
per me è un onore e un cruccio parlarvi di questo “romanzo”. Le virgolette sono d’obbligo, perché Usheen di Naike Ror non è un semplice libro, non si può categorizzare, sarebbe come sminuirlo.
Sì, c’è una storia d’amore.
Sì, c’è suspense.
Sì, c’è angst.
Ma questo romanzo è qualcosa di più.
Usheen Doherty è il protagonista maschile, un irlandese cattolico che abita a London-Derry, un piccolo paese dell’Irlanda del Nord. Fa parte della polizia locale.
Freddo, duro e molto intelligente, abilissimo stratega.
Ryana “Samedi” Murphy è una ballerina, vive a San Francisco ma ha origini irlandesi, la sua famiglia era protestante e proveniva dalla stessa città di Usheen.
Non vi svelerò come i due verranno a contatto, cosa li lega, cosa li unirà in modo viscerale e passionale. Non vi dirò nemmeno quale forza imponente li vorrebbe divisi, è qualcosa che va oltre ogni immaginabile fantasia, pur rimanendo di una realtà sconvolgente.
Devo premettere che non sono ferratissima sulle vicende legate alla lotta tra cattolici e protestanti che da sempre tortura le vite della popolazione di quell’angolo di paradiso infinito che è l’Irlanda del Nord.
Naike però si è informata e lo si capisce bene, soprattutto nella prima parte del libro.
Le prime cento pagine sono una sorta di cappello introduttivo alla storia e alle varie vicende che poi si intrecciano nel sviluppare una ricca trama. Sembrano lente, ma credetemi che sono fondamentali per capire i motivi che spingono ogni singolo personaggio a fare ciò che leggerete. Ogni azione e ogni gesto non è mai, o quasi, un caso.
C’è la paura di camminare tra le varie strade, di parlare o tessere legami tra protestanti e cattolici. La polizia uccide ed è violenta, ma sempre protetta. I mariti muoiono, i figli rimangono feriti, le famiglie non si possono sfasciare. Ci sono regole, coprifuoco, feste super sorvegliate. Non c’è libertà ma mera sopravvivenza.
Chi è al potere avrebbe dovuto sistemare le cose e invece le peggiora.
Usheen vuole vendetta, ma anche pace.
Ryana vuole una giusta punizione per chi le ha rovinato l’esistenza, ma si accorgerà che non sempre tutto è come sembra e che la verità ferisce in modo più crudele di un’illusione di realtà.
Con mille convinzioni e una vita ben organizzata, Ryana si ritroverà catapultata in un luogo dalle usanze quasi medievali, pericoloso e freddo, ma incontrerà anche delle bellissime persone che l’aiuteranno a scongelare quel muscolo fondamentale che le dovrebbe rendere la vita un miracolo e non un castigo. Il cuore.
Per Usheen e Ryana l’amore non è un sentimento al quale si assoggettano con facilità, sono due grandi combattenti con caratteri forti e volontà di ferro, ma la passione che li divora attecchirà nelle loro anime come un seme in un terreno fertile, portando con sé qualcosa di forte, indissolubile, necessario e vitale.
I personaggi hanno spessore e non solo i principali. Sono coerenti e ben caratterizzati. La storia è innovativa e coinvolgente, narrata con il giusto ritmo: alternando erotismo, drama e suspense.
Un viaggio bellissimo attraverso terre magiche e irresistibili, ma profondamente e quasi irrimediabilmente avvelenate dall’odio religioso.
Bellissimo!





1 commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...