lunedì 14 novembre 2016

Recensione: " SETH & DAVID AMORI A SMITHFIELD" di L.B. Gregg.




Genere: M/M
Editore: Harlequin Mondadori
Collana: eLit
Pagine: 110
Prezzo: € 3,99 (e-book)
Uscita: 30 giugno 2016









Sinossi:

AMORI A SMITHFIELD - Vol. 3 - Appena ho posato gli occhi su di lui, è scattata una attrazione che non provavo da tempo, così mi sono lasciato andare a una condotta ben poco edificante. E la sera dopo, quando l'ho incontrato di nuovo, non ho potuto resistere, per la seconda volta... Non è davvero da me un atteggiamento del genere. Ma quel David è una sorpresa continua e non credo che mi potrei mai saziare di lui. Sempre che quella busta che qualche misterioso individuo mi ha recapitato non cambi le carte in tavola tra noi... 



La serie AMORI A SMITHFIELD è così composta:
1. Mark & Tony
2. Max & Finn 
3. Seth & David 
5. Sam & Aaron




Eccoci arrivati al terzo capitolo di questa serie ambientata nella graziosa cittadina di Smithfield, ma non preoccupatevi se non avete letto i precedenti, perché tutti i volumi si possono leggere benissimo anche slegati l'uno dall'altro.
Ogni volume racconta le vicende di una coppia specifica e il filo conduttore che li lega tutti è rappresentato dalla comparsa, ad un certo punto di ogni storia, del bel poliziotto Tony che unisce così la parte rosa alla parte simil suspense presente in ogni racconto.

I protagonisti di questo libro sono Seth e David.
Seth è un trentaseienne bello, con una folta chioma color rame e luminosi occhi verde foglia (secondo quanto dice David), è acculturato, benestante e ha da poco perso la sorella gemella per colpa di un cancro che non le ha dato scampo. Una sorella che gli ha lasciato in eredità sua figlia, la piccola Molly di sei anni.
Seth ha un bruttissimo difetto: quando conosce una persona nuova, si lascia condizionare dalla prima impressione, finendo così per sparare sentenze, anche molto acide, fin dalla prima occasione. Non vi dico che figura pessima farà alla fine del suo primo incontro con David in una SPA durante un massaggio! In quell’occasione ho trovato il suo comportamento e i suoi pensieri veramente squallidi, e sono passata da volerlo consolare per la sua perdita a volerlo strozzare nel giro di un nano secondo.
Il fatto di essere ancora in un periodo di lutto e il peso della responsabilità della piccola Molly hanno però, per quanto mi riguarda, mitigato le sue colpe. Deve essere davvero difficile per un uomo single, gay e ripudiato dalla famiglia occuparsi di una bimba così piccola.
Ci troviamo di fronte ad un uomo grande e grosso alle prese con una nipotina triste e sola, una bambina che farebbe di tutto per rendere felice ma che non sa capire fino in fondo.
Come se non bastasse, ci si mette anche il suo incontro con David a mandarlo letteralmente in crisi. Seth infatti si sente subito attratto da questo giovane che si mantiene con tre lavori (massaggiatore, cameriere ed educatore), e ben presto, oltre il suo aspetto fisico, saranno anche il carattere e la maturità di David a conquistarlo definitivamente.
Pur essendo il romanzo narrato da Seth in prima persona, il suo personaggio risulta essere messo in ombra dal più carismatico David che, anche se più giovane, insegnerà a Seth ad essere umile e ad andare oltre le apparenze.
Ho trovato questo terzo racconto più toccante dei due precedenti, ma la vena comica che avevo tanto apprezzato nel primo volume non manca neanche qui (sempre grazie a David e al suo fare battutine a doppio senso).
In definitiva il mio voto si conferma di tre stelle e mezzo, come per i precedenti, e di due fiammelle per la passione, quindi un tantino meno hot rispetto agli altri.






Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...