martedì 13 dicembre 2016

Recensione: "LA MUSICA DEL CUORE" di Adele Vieri Castellano.





Genere:  Romanzo Contemporaneo
Editore: Self Publishing
Pagine: 112
Prezzo: € 2,49 (e-book), € 5,99
Uscita: 6 Agosto 2016










Sinossi:

Katherine Arcangeli arriva a San Francisco col cuore spezzato ma ha il suo pianoforte, una sorella fantastica e la musica. È quest’ultima che le ha sempre dato la forza di andare avanti e affrontare con determinazione la vita e il futuro. Non sa se potrà amare ancora, ma lo spettacolo come sempre deve andare avanti. In quella meravigliosa città di vento e mare, di strade in salita e grattacieli che sfiorano l’azzurro, qualcosa accadrà, qualcuno entrerà nella sua vita proprio grazie a un pianoforte e a una Jaguar sfasciata. È questo il più stupefacente dei miracoli: che la speranza, l’amore, la rinascita, bussano sempre alla porta quando meno te lo aspetti…





Come dichiarato dalla stessa Adele, La musica del cuore è un regalo che l’autrice ci fa per addolcire l’attesa dell’uscita del suo storico dedicato al Leone di Roma. Un’attesa che unisce tutte le sue lettrici perché il genere storico è quello in cui Adele dà il meglio di sé, con dettagli e particolari storici curatissimi e storie e personaggi indimenticabili.
Spinta da un gruppo che ben conosco, (appunto per coleichenonsipuònominare… quanto ancora?) ha messo in uscita un racconto romance contemporaneo. Ambientato a San Francisco, La musica del cuore ci parla di una donna in cerca di un nuovo futuro e di un uomo che non demorde mai.
La storia si sviluppa tra colte e sofisticate descrizioni culinarie, sensuali gite in barca, attimi di vita comune, il tutto condito da musica, tanta musica. Ci troviamo immerse in un vero e proprio romance: primo incontro, scambi di sguardi, erotismo e attrazione, muri eretti a difesa che lentamente si sgretolano e un deciso happy end.
Per le cultrici del genere è un racconto assolutamente da non perdere; per me invece, che non trovo grande soddisfazione nel genere, è stata una lettura piacevole, scorrevolissima, come è uso della nostra autrice, quasi sofisticata.
Con grande maestria Adele gioca con i personaggi, li plasma, ci mostra il loro animo. Sentiamo la fragilità di Katherine, le sue paure, l’influenza del suo passato. Allo stesso tempo ci perdiamo dentro gli occhi esotici di Thomas, chirurgo dal sangue cherokee, animo passionale e volontà di ferro.
Due personaggi che, nonostante la brevità della storia, donano ai lettori sensazioni ed emozioni vivissime, e strappano loro più di un sorriso.
Ribadisco: per chi ama sole, cuore e amore, questa è una lettura assolutamente consigliatissima. Io, però, sono in attesa, Adele, voglio qualcosa in più. Questo è stato solo un breve assaggio delle tue reali capacità, delle atmosfere che sai costruire, voglio tornare ad abbeverarmi alla tua fonte, quella vera.









Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...