sabato 25 febbraio 2017

Recensione:"NON MENTIRMI" di Sagara Lux.



Cover Non mentirmi


Titolo: Non mentirmi
Autore: Sagara Lux
Data di pubblicazione: febbraio 2017



Nathan Blair nasconde un segreto.
A Miranda basta un semplice sguardo per percepire in lui qualcosa di affascinante e spaventoso al tempo stesso; qualcosa che l'attira al punto da farle mettere da parte la carriera di violinista e investire tutta se stessa nella ricerca della verità.

Miranda De Luca possiede un talento.
Il suono del suo violino riesce a penetrare le barriere della mente di Nathan. Risveglia le ombre del suo passato e riporta alla luce qualcosa che credeva di avere sepolto per sempre.

Miranda è la stella che brilla sul palcoscenico.
Nathan è il mostro che la osserva nell'ombra.
Uno dei due mente, l'altro vuole scoprire la verità.
È per questo che scendono a un patto pericoloso e sensuale, che li costringerà a rivelarsi per quello che sono e legherà per sempre le loro vite, i loro corpi... E i loro segreti.

BOOKTRAILER

GIVEAWEY


L'AUTRICE



Sagara Lux crede nelle seconde occasioni, benché la vita non gliene abbia mai concesse.
Non ama parlare di sé, ma ama scrivere e dare a vita a personaggi capaci di colpire stomaco e cuore insieme.
Se volete, potete trovarla qui.

Facebook | Website | Amazon | Goodreads | Pinterest | Youtube

 



ALTRI ROMANZI DI SAGARA LUX


DI CARNE E DI PIOMBO
Broken Souls #1

INGANNO
Broken Souls #2

RISCATTO
Broken Souls #3







Sagara è tornata!
La sua ultima uscita per Rizzoli non le aveva reso giustizia, troppo breve per personaggi intensi come i suoi, troppo limitata per permettere a noi lettori di assaporare le atmosfere che l’autrice sa creare.
Eccola, quindi, tornare al romanzo. E che romanzo!
Non è un dark, quindi non aspettatevi un nuovo Genz, ma questa storia carica di estremo erotismo è immersa in una forte atmosfera oscura, particolare che piacerà di sicuro alle lettrici di Sagara.
La storia ruota intorno a tre personaggi principali: Miranda, giovane violinista, e i fratelli Dominic e Nathan.
Fin dall’inizio ci è chiaro che i rapporti tra Nathan e Dominic sono a dir poco tesi.
In perenne competizione, i due si sfidano, nascondendo sotto una freddezza apparente un astio che sfiora l’odio. Scoprirne le cause è un lungo processo che incatena il lettore, perché solo la lettura di ogni pagina aiuta a superare quell’apprensione che nasce nella continua scoperta di un passato comune ai due che influenza in modo ossessivo scelte e decisioni.
In questa continua lotta si inserisce Miranda. Le sue scelte, i suoi desideri, il suo amore saranno decisivi.
Non dico niente altro, la trama è così particolare che la recensione deve essere assolutamente spoiler free.
Parlerò, invece, dei personaggi, di quello che riescono a far provare al lettore, di quanto siano intensi e profondi. Si tocca con mano il rimpianto di un rapporto fraterno che si è perso, si tocca con mano la paura, la speranza, il desiderio, la passione, la menzogna.

La sua bocca ordinava.
I suoi occhi pretendevano.
Le sue dita strappavano.
Non potevo scappare, né ribellarmi.
Gettai il capo all’indietro, gli occhi socchiusi per via del piacere improvviso ma ancora rivolti a lui. Il suo volto era di pietra. I suoi occhi azzurri, gelidi, erano ridotti a due fessure ostili. Mi odiava. Mi voleva. Mi prendeva. Ma si odiava per questo.

Un amore tormentato, un rapporto che fatica a costruirsi, due anime che si cercano e si evitano alla ricerca di un equilibrio, di una verità che resta nascosta per molto molto tempo.

«Stai attenta, Miranda. Da queste parti l’oscurità cala in fretta e, quando accade, non c’è modo di sottrarsi alla sua carezza.»

Un nodo mi stringeva il respiro.
Da quand’era che non toccavo una donna come lei?
Da quand’era che scopavo solo puttane senza complicazioni?
Domande inutili. Pericolose.
Lei era fuori discussione. Non dovevo pensarci e basta.
Eppure, dentro di me, sapevo che era tardi per tornare indietro.
Io la volevo.
Trattenni il respiro. Feci scivolare la cerniera dei pantaloni verso il basso e mi afferrai forte il sesso.
Quello era soltanto l’inizio.
L’inizio della fine.

Nathan o Dominic? L’uomo tormentato che non riesce a staccarsi dal passato o quello che cerca vendetta e è disposto a mentire pur di arrivare al suo scopo?
Due uomini opposti, non solo nel fisico, ma soprattutto nel profondo dell’animo, nel modo di porsi verso la vita, nell’amare.
Miranda si immerge nella loro oscurità ma ne esce vincitrice. Corre dritta allo scopo senza indecisioni, portata per mano da un sentimento che anche lei fatica a riconoscere, da un amore corrosivo, potente che si insinua, che avvelena, che salva.

Le sue dita mi artigliavano i fianchi. Mi facevano male, ma nessuno dei due voleva staccarsi dall’altro. La sola idea di mettere fine a tutto mi pareva inaccettabile; o forse, semplicemente, avevamo entrambi paura di guardarci negli occhi.
Cosa avremmo scorto? Desiderio? Appagamento? No.
Avremmo visto semplicemente il riflesso dell’altro.
Qualcosa che nessuno dei due era pronto ad affrontare.

L’amore sarà più forte del passato, dei rimpianti, dei ricordi, dell’odio stesso e noi lettori ne godremo tornando a respirare, liberati anche noi da un peso schiacciante.
Sentivo solo lui, il suo tono che si faceva mano a mano più basso e sensuale. «Io so come toccarti, so come provocarti. So come possederti e…» Esitò un istante. Trattenni il respiro. La paura. Il desiderio. Poi inclinò il viso di lato e mi sfiorò le labbra con le sue. «E so come amarti.»

Come ho detto, un grande ritorno.
Hai ritrovato il tuo ambiente e le tue atmosfere, Sagara. Continua così.





















1 commento:

  1. Spero di fare bene e di commentare al posto giusto...
    Partecipo e condivido sul mio profilo FB
    mail: chrisianavautrice@gmail.com

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...