giovedì 16 marzo 2017

Recensione: "LE SORELLE" di Claire Douglas.




Genere: Thriller
Editore: Casa Editrice Nord
Pagine: 406
Prezzo: € 9,99 (ebook )
Uscita:  09 giugno 2016









Sinossi:

Una mente. Una è morta.

Da oltre un anno, dalla maledetta notte in cui ha perso la vita la sua gemella Lucy, Abi fa di tutto per allontanare il dolore e per prendere le distanze da ciò che può ricordarle la sorella: ha tagliato i ponti con la famiglia, si è isolata dagli amici, si è trasferita in una nuova città. Eppure, quando incontra Bea, ha l’impressione che il destino le stia dando una seconda occasione. Perché quella ragazza non solo è fisicamente identica a Lucy, ma le assomiglia pure nel modo di parlare e di vestirsi. Inoltre anche lei ha un gemello, Ben, perciò più di chiunque altro comprende il vuoto che sente Abi. E si propone di colmarlo, accogliendola nella grande casa che divide col fratello. Se con Bea è stata un’affinità istantanea, con Ben è amore a prima vista. Tuttavia, più tempo passa insieme con loro, più Abi si convince che ci sia qualcosa che non vada. All’inizio è solo una sensazione; poi, però, sono arrivate le fotografie strappate, gli oggetti spariti dalla sua camera, l’uccello morto lasciato sul letto. Sono opera di Bea, folle di gelosia per la relazione del gemello? A volte, Abi spera che sia così. Altrimenti vorrebbe dire che qualcuno ha scoperto il suo segreto…







In questo romanzo, il legame che si viene a creare tra gemelli è analizzato nel profondo e diviene il perno attorno al quale si sviluppa l’intera trama.
Abi è la protagonista di questa storia. La sua gemella Lucy è tragicamente scomparsa da qualche tempo e, nonostante ciò, le sembra di vederla ovunque.
Lucy è ovunque e da nessuna parte. E’ questa la realtà. Ed io, non la rivedrò mai più.”
Il racconto è descritto da Abi in modo molto singolare. La ragazza, infatti, si trova ora impegnata in un percorso di terapia e gli antidepressivi sono entrati nella sua esistenza, rendendo ogni aspetto “ confuso” (sensazione che il lettore, percepirà come proprio nel corso dell’intero romanzo).
L’incidente di cui Lucy è stata vittima ha immerso Abi nella disperazione interiore e altresì nella sensazione (del tutto errata) di colpa personale. Anche il lavoro della ragazza sarà irrimediabilmente danneggiato da questo dolore. Infatti, da affermata giornalista, la giovane si ritroverà alla pari di una semplice free-lance (neanche troppo pagata).
L’incontro con un’altra coppia di gemelli, quella formata da Beatrice e Ben, aggiungerà altri guai all’esistenza già molto provata di questa giovane donna. Beatrice è particolarmente gelosa nei confronti del fratello e, di conseguenza, faticherà non poco ad accettare il legame d’amore nato tra Ben e Abi.
Ben nel corso della storia dovrà lottare con l’ossessione della sorella nei suoi confronti allo scopo di far prevalere l’amore per la nuova ragazza.
La sua peggiore paura era diventata realtà: Abi ha vinto.”
Questa storia vi trascinerà completamente. Non riuscirete a capire fino alla fine se la visione di Abi sia reale o solo frutto di un suo eventuale disturbo mentale. Un libro che narra di ossessioni d’amore, legami morbosi e doppie personalità: un mix originale ed esplosivo. Un esordio irresistibile.
Perché spesso la follia si nasconde nell’apparente normalità.
Una chicca ulteriore: l’autrice ha vinto con questo romanzo, il Marie Claire Debut Novel Award.








Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...