domenica 19 marzo 2017

Recensione: "THE PROTECTOR" di Jodi Ellen Malpas.





Genere: Erotico
Editore: Newton Compton 
Pagine: 411
Prezzo: € 5,99 (e-book); € 9,90 
Uscita: 2 marzo 2017









Sinossi:

La gente pensa di sapere chi è Camille Logan: una figlia di papà, bella, viziata e con un conto in banca che le permette di fare la vita che vuole. Ma Camille ha deciso di liberarsi dai legami familiari e di cavarsela da sola. Proprio quando tutto sembra andare per il verso giusto, però, le conseguenze di alcuni affari intrattenuti da suo padre con persone senza scrupoli minacciano la sua serenità. In bilico tra risentimento e paura, Camille deve anche proteggersi dai sentimenti burrascosi che le suscita l'ex cecchino pagato dal padre per difenderla... Jake Sharp ha commesso un unico errore sul lavoro, e le conseguenze sono state devastanti. Da allora ha giurato a se stesso che non accadrà mai più nulla di simile. Quando ha accettato l'incarico di guardia del corpo di Camille Logan, pensava si trattasse di un lavoretto semplice, ma si sta rendendo conto di essersi sbagliato. Ben presto il lavoro e i sentimenti si accavallano e, nonostante Jake conosca il rischio che si annida dietro questa ambiguità, Camille gli sta facendo perdere la lucidità, e per un militare questo è inaccettabile...



Alla fine della lettura di questo libro mi appresto a fare la recensione che mi mette un po' in difficoltà poiché la storia merita, ma soffre di pecche inconcepibili a causa del lavoro approssimativo della casa editrice: refusi, errori di battitura e una traduzione in certi punti al limite dell'assurdo.
La storia si basa sul rapporto che nasce e cresce tra Jake Sharp, guardia del corpo ed ex cecchino SAS, e Camille Logan, figlia di un magnate che riceve minacce di morte.
Chi conosce J.E. Malpas sa che i suoi personaggi maschili sono uomini complessi con un passato difficile alle spalle che rinascono grazie a figure femminili.
È una sua caratteristica e le trilogie precedenti sono state costruite proprio intorno a questi uomini fragili.
The protector non fa eccezione e, pur essendo un volume autoconclusivo, racchiude in sé tutte le caratteristiche dello stile della Malpas.
Jake è stato congedato dai SAS per problemi che lo hanno reso un soggetto instabile; una donna nel suo passato lo ha portato a perdersi e lo ha distrutto emotivamente; ha un segreto che custodisce gelosamente e una sfiducia totale nel mondo, almeno fino a quando arriva lei, Camille.
Camille per il mondo intero è la classica figlia viziata di un riccone, caduta nella droga, con un ex fidanzato tossico.
Jake accetta l'incarico di proteggere la ragazza con poco entusiasmo, lei inizialmente fa di tutto per rendergli la vita impossibile.
Jake nonostante tutto diventa l'ombra di Camille, ne vede la vera natura e inevitabilmente si innamora. La protezione travalica il lavoro e il nostro maschio alfa tira fuori il troglodita che è in lui. Non più solo senso di protezione ma vero e proprio possesso. 
Camille, passato il momento di fastidio per una presenza ingombrante, testa le capacità di Jake, ne scopre il lato problematico, indossa la sua bella divisa da crocerossina e lo salva.
La storia ci regala momenti di passione sfrenata e suspense.
Uno schema già visto? Sì, certamente, ma che volete che vi dica? Ci sono occasioni in cui mi piace leggere di uomini anche troppo protettivi, mi piace immaginarmi al sicuro tra le braccia di un uomo disposto a tutto per me, immaginarmi in una situazione che in fondo ben gratifica il mio ego. Perché è questo che fa la Malpas: crea uomini che scatenano i loro ormoni e il loro testosterone spinti dalla donna che li fa penare ma che adorano sopra ogni cosa. Siete un po' empatiche? Ecco, ci vuole proprio poco a mettersi al posto della Camille di turno e godersi qualche ora di coccole stile SPA.
Quindi, signore, quando leggiamo libri come questo, bando al femminismo e ben venga la femminilità e la seduzione. In fondo, gli uomini sono animali prevedibili!


EDITING:





Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...