martedì 27 giugno 2017

Anteprima: "LA BAMBINA CHE GUARDAVA I TRENI PARTIRE" di Ruperto Long


Genere: Storico
Editore: Newton Compton
Pagine: 384
Prezzo: € 2,99 ebook - € 9,90
Uscita: 28 Settembre 2017


                   
Acquistalo QUI!





Sinossi:  

Bestseller per settimane in cima alle classifiche in Spagna

Tradotto in 10 Paesi

Un romanzo scioccante

Vincitore del Libro de Oro 2016

Francia, 1940. La seconda guerra mondiale è ormai alle porte e i Wins, ebrei di origine polacca, rischiano di essere deportati. Alter, lo zio, è partito per la Polonia nel tentativo di salvare i suoi familiari, ma è stato preso e rinchiuso nel ghetto di Konskie. Il padre della piccola Charlotte vuole evitare che la sua famiglia subisca lo stesso destino, così si procura dei documenti falsi per raggiungere Parigi. Ma dopo soli quarantanove giorni si rende conto che la capitale non è più sicura e trasferisce tutti a Lione, sotto il governo collaborazionista di Vichy. Charlotte a volte esce di casa, e davanti ai binari guarda passare i treni carichi di ebrei deportati. Ben presto suo padre si rende conto che nemmeno Lione è il posto giusto per sfuggire alle persecuzioni e paga degli uomini perché li aiutino a raggiungere la Svizzera. Un viaggio molto pericoloso, perché durante un incidente i Wins si trovano molto vicini alla linea nazista… Una fuga senza sosta, di città in città, per scampare al pericolo, sostenuta dalla volontà ferrea di un padre di salvare a tutti i costi la propria famiglia.

L’orrore dell’Olocausto visto con gli occhi ingenui e puri di una bambina di otto anni

«La bambina che guardava i treni partire oltrepassa i limiti del romanzo storico. Come in un collage, ricostruisce la guerra di Hitler e la tragedia di coloro che perseguitò, e i fatti narrati suscitano inevitabilmente fame e desiderio di giustizia.» El País

«Con una ricostruzione storica ingegnosa e romanzata in modo raffinato, Long racconta la vita di quattro persone, che si incontrano sul terreno più ostile.»
Galeria Semanario Busqueda

«La bambina che guardava i treni partire è un romanzo che si basa su fatti reali e che commuove per la sua sensibilità e per il fatto che porta alla luce la storia di una bambina che sopravvisse all’Olocausto.» El Observador

«Una coraggiosa storia di difesa della vita e della libertà.»



Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...