mercoledì 28 giugno 2017

Recensione in Anteprima: "L'IMPREVISTO" di Elle Kennedy





Genere:  New Adult
Editore: Newton Compton
Pagine: 350
Prezzo: € 5,99 (e-book)
Uscita: 28 Giugno 2017










Sabrina sta per laurearsi e il suo futuro è accuratamente pianificato: dopo il college, andrà dritta alla scuola di legge, e poi troverà un impiego profumatamente pagato in qualche studio di squali. Il piano per sfuggire una volte per tutte al suo imbarazzante passato di sicuro non comprende un fantastico giocatore di hockey che crede nell'amore a prima vista. Una notte di fuoco incandescente e di inaspettata tenerezza è tutto ciò che è disposta a concedere a John Tucker, ma a volte basta una notte perché tutta la tua vita cambi. Il gioco si è fatto molto più complicato...
Tucker crede nell'importanza del gioco di squadra. Sul ghiaccio sta benissimo lontano dai riflettori, ma quando si tratta di diventare padre a ventidue anni, l’idea di restarsene in panchina è assolutamente fuori discussione. Per fortuna la futura madre di suo figlio è bellissima, intelligente e sa come prenderlo. Il problema è che il suo cuore è blindato, e, con il caratterino che si ritrova, Sabrina è troppo testarda per accettare il suo aiuto. Se vuole una vita con la donna dei suoi sogni, John dovrà convincerla che alcuni gol possono essere realizzati soltanto con il giusto assist.



La serie “Off Campus” è così composta:


1. Il Contratto - The Deal
2. Lo Sbaglio - The Mistake 
3. Il Tradimento - The Score
4. L'IMPREVISTO - The Goal




 A CURA DI ERICA D.

Siamo arrivati al quarto e ultimo libro della serie ‘The Campus’ di Elle Kennedy: L’Imprevisto.
Dopo esserci innamorati di Hannah e Garrett nel Contratto, non esserci mai arresi insieme a Logan e alla matricola Grace ne Lo Sbaglio,  divertiti a crepapelle insieme ad Allie e il nostro mitico Dean De Laurentis ne Il Tradimento, con quest’ultimo libro si chiude la serie dei 4 coinquilini, membri della squadra di hockey della Briar University.
I protagonisti di questo ultimo romanzo sono Sabrina e Tucker, due personaggi straordinari, due ragazzi che riescono con senso del dovere, rispetto e tanto amore  ad affrontare l’Imprevisto che il destino mette sulla loro strada.
Facciamo un passo indietro: abbiamo già conosciuto i nostri protagonisti nei precedenti libri. John Tucker è il cuoco dell’appartamento, l’amico fidato sia sul ghiaccio che fuori dal campo; Sabrina è la Stronza (lei stessa spesso si definisce così), una ragazza con le palle che con lo studio e due lavori è riuscita ad arrivare ad un passo dal suo sogno, ossia la facoltà di giurisprudenza di Harvard.
Sì, avete capito bene, la stronza sa il fatto suo, studia con una borsa di studio, fa due lavori e tutto questo per essere ammessa ad Harvard. Il suo sogno è laurearsi con il massimo dei voti, entrare a far parte di uno studio prestigioso, venir fuori dalla topaia in cui è nata ed è tutt’ora  costretta a vivere insieme ad una nonna che le rinfaccia tutto e ad un patrigno che chiamare raccapricciante è dire poco.
I due ragazzi si conoscono una sera in un bar frequentato da atleti

Giro gli occhi e seguo lo sguardo di Hunter, che è incollato ad una ragazza mora e magra al bancone, che ci da le spalle.
Vedo una gonna corta, gambe da urlo e capelli neri e folti che le cadono sulla schiena. Per non parlare del culo piu’ sexy e rotondo che abbia mai avuto il piacere di ammirare.

***

Il barista prende i soldi e va alla cassa ancora prima che Sabrina possa obbiettare.
Mi lancia uno sguardo contemplativo e poi si porta la bottiglia di birra alle labbra.
“Non vengo a letto con te perché  mi hai offerto da bere”, dice con la bocca attaccata al bordo.
“Spero di no” rispondo scrollando le spalle “Ho standard più alti”.

***
E poi me la da l’apertura.
E che cosa vuoi adesso?
“Te” rispondo senza girarci  intorno.

Sabrina ha le idee ben chiare: nessuna distrazione, nessuno sbandamento, solo studio, lavoro, due amiche eccezionali. Agli uomini concede solo qualche ora di sesso e nient’altro, lei non può concedere di più.

“Se lo facciamo” ripete “è solo sesso. Niente risveglio imbarazzante. Niente scambio di numeri di telefono. Le faccio un’ultima carezza prima di lasciarla andare, facendole leggere nel mio silenzio quello di cui ha bisogno. Dubito fortemente che una sola volta vada bene ad entrambi, ma se stasera ha bisogno di credere a ciò, a me sta bene.

Ma voi pensate che il nostro Tucker si arrenderà ?

“Penso di essere stata chiara l’altra sera” concludo, “non sono nel mercato delle relazioni, neanche in quello delle trombamicizie. Volevo fare sesso e tu mi hai dato quello che volevo. Tutto qua.”

Se pensate che il nostro eroe possa gettare la spugna è solo perché non lo conoscete bene: un uomo come il nostro John non si arrende.
Sì, l’ho chiamato uomo perché vi posso assicurare che in tutto il libro conoscerete un uomo non un ragazzo. Tucker ha una maturità nell’affrontare il suo Imprevisto che pochi ragazzi di 22 anni avrebbero avuto, e il suo senso del dovere è così forte da indurlo a sacrificarsi sempre per gli altri.

Con le dite tira su il perizoma e fa infilare la stoffa tra le mie labbra rigonfie, “Perché ti rovinerò per tutti i tuoi futuri ragazzi. Ti chiedo scusa in anticipo”. Scosta le mutandine e mi penetra con tre dita. La crudezza di questo gesto si manifesta come uno shock. Riesco a sentirlo-a sentire lui- dappertutto. Fino alla punta dei piedi. Un’ondata di eccitazione mi assale. Cazzo mi sta facendo venire. È possibile ?

Lo stile dell’autrice si riconferma frizzante e senza punti morti, le scene di sesso sono molto belle e coinvolgenti, ormai per me la sua scrittura è una garanzia.
Il libro mi è piaciuto molto, l’ho trovato bello come i precedenti e ancora più maturo.
Soprattutto mi sono piaciute le caratterizzazioni dei personaggi: Tucker, in particolare, si dimostra irresistibile nella sua volontà di andare oltre la facciata da stronza che Sabrina si è costruita e leggere le tante paure di una ragazza che lotta fin da bambina per avere il suo posto nel mondo. 
Insomma, i nostri studenti sono cresciuti e li ritroviamo tutti in questo libro, che è una degna conclusione di una serie spettacolare, ambientata in un college americano, ma che di New Adult ha ben poco.
I Pov sono alternati e riescono a darci una più’ ampia visione della storia.
Non voglio svelarvi altro della trama, ma voglio aggiungere che due protagonisti così simpatici, combattivi e innamorati, tanto da mettere i bisogni dell’altro davanti ai propri, raramente li avevo incontrati in un libro.
E chiudo con l’ultima frase della protagonista:

Siamo felici perché vogliamo esserlo, perché dedichiamo la nostra vita e le nostre emozioni l’uno all’altro nel miglior modo possibile.




Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...