giovedì 22 giugno 2017

Recensione: "NON DIRMI DI ANDARE VIA" di Kristen Ashey.

Una delle serie più amate dalle lettrici italiane



Genere: Romantic Suspence
Editore: Newton Compton Editore
Pagine: 336
Prezzo:  € 4,99 (ebook)
Uscita: 6 Aprile 2017









Sinossi:

Ttyra Masters ha avuto la sua dose di infelicità e problemi nella vita e ora che finalmente è riuscita a rimettersi in carreggiata, desidera solo godersi la tranquillità. almeno finché non incontra l’uomo dei suoi sogni. pizzetto sexy, tatuaggi, muscoli, moto e il miglior sesso della sua vita: praticamente tutto ciò che tyra ha sempre cercato in un uomo. purtroppo il “lui” in questione è anche il suo nuovo capo. Kane “tack” allen ha una regola: mai lavorare con qualcuno con cui si è andati a letto. così quando scopre che tyra, la ragazza con cui ha passato la notte, è stata appena assunta nel suo ufficio, non vede altra soluzione che licenziarla. ma non ha fatto i conti con la determinazione della signorina masters: tyra non intende perdere il lavoro e sfodera tutta la sua professionalità e una buona dose di sfacciataggine. tack è colpito e decide di darle una possibilità. tyra potrà restare a un’unica condizione: niente sesso. mai più. Quando però l’atmosfera tra loro diventa rovente, tack scoprirà che non è così semplice rispettare i limiti che lui stesso ha imposto.




La serie "Dream Man" è così composta:
1. Non dirmi di no (Mystery man)
2. Dimmi che sei mio (Wild Man)
3. 
Ti prego dimmi di sì (Law Man)
4. NON DIRMI DI ANDARE VIA (Motorcycle Man)






“Non dirmi di andare via” è il libro che chiude la Mistery Man Series. In questo nuovo capitolo troviamo Tyra Masters e Kane Allen, meglio conosciuto con il soprannome di Tack. È il destino che fa incontrano i nostri protagonisti. Tyra, infatti, che si trova ad una svolta della sua vita, ha finalmente trovato un lavoro presso il motor club Chaos MC. A una festa organizzata dall’azienda che Tyra conosce il ribelle e alquanto sexy uomo. Decisa a godersi il sabato sera, prima di iniziare ufficialmente il lavoro da Office manager il lunedì mattina, passa la notte con lui. Se per Tyra quella notte è rose e fiori, per Tack non è così. Non appena apre gli occhi, infatti, le prime parole che pronuncia sono un invito ad andarsene senza troppi complimenti. Tyra, però, che ha sempre condotto una vita sicura e tranquilla, si sente alquanto imbarazzata e mortificata. La vera sorpresa arriva il lunedì, quando dopo essersi presentata alla Chaos MC scopre che il suo nuovo capo è proprio Tack, l’uomo con cui è stata a letto. Lui non appena sa che è la nuova segretaria la licenzia seduta stante, intenzionato però ad avere un altro incontro con lei sotto le lenzuola. È qui che entra in gioco la testardaggine di Tyra che grazie alla sua determinazione riesce a tenersi il lavoro e a conquistare anche il rude e seducente motociclista.
Nel corso del libro scopriamo non solo come passo dopo passo Tack metta in atto il suo piano per sedurre la sua bella “Rossa”, ma anche il suo passato. La sua vita è divisa tra i suoi due figli adolescenti Rush e Tabby, una ex moglie insopportabile con un caratterino abbastanza difficile, e i tentativi di conquistare Tyra.

Mi hai preso la mano e hai fatto festa con me. Questo vuol dire che sei mia. Non c’è via d’uscita e ora che ci sei dentro, Tyra, tesoro, sei dentro”.

Se la protagonista 35enne è seria e a tratti insicura, Tack sembra più un ventenne che un quarantenne, nonostante dimostri costantemente di essere padrone del suo mondo e di saper gestire le situazioni più difficili.
Le problematiche che i due protagonisti devono affrontare, però, non terminano qui perché ben presto si fanno strada nella vicenda dei mafiosi russi, che si impongono prepotentemente nella storia, causando non pochi drammi. E sebbene Tyra cerchi inizialmente più volte di lasciarlo, la passione, l’attrazione e il sentimento che li lega sono più forti di qualsiasi problematica.
Personalmente ho trovato piacevole questo libro, sebbene alle volte la storia sfiori l’inverosimile. In alcuni passi del romanzo le vicende risultano fuori dalla realtà, al tal punto che in alcuni passaggi mi sono chiesta se tutto ciò fosse possibile. 
Quando pensi che qualcosa sia risolto, arriva sempre un altro problema, per la serie: “se risolvi un problema, esce fuori un problemone”. La trama mi ha subito catturata, anche se non ha corrisposto del tutto alle mie aspettative. Ad ogni modo è un libro sexy e a tratti comico. Ho trovato esilarante la tendenza di Tack di stendere Tyra su ogni superficie piana a portata di mano e di stringerla continuamente a sé nel tentativo di sedurla.
Il libro è narrato bene, lo stile è scorrevole e fluido. È una lettura piacevole proprio perché si legge velocemente e con un sorriso sulle labbra. 
Un romanzo accattivante con cui passare un pomeriggio. Consigliato!





Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...